Mercato: Urnaut va a San Pietroburgo, il duro comunicato dello Jastrzebski Wegiel

2730

MODENA – Dopo le voci c’è l’ufficialità: Tine Urnaut lascia lo Jastrzebski Wegiel (che lo aveva annunciato lo scorso 10 giugno) e va allo Zenit San Pietroburgo.

Il duro comunicato del club polacco

Il consiglio di amministrazione del Club Sportowy Jastrzębski Węgiel SA informa che il giocatore Tine Urnaut ha chiesto al nostro club di rescindere il contratto che ci vincolava di comune accordo.

Ammettiamo che ci sentiamo molto sorpresi e disgustati da questa situazione, perché Tine Urnaut aveva firmato un contratto con Jastrzębski Węgiel che doveva essere valido per le prossime due stagioni. Il 10 giugno 2021 è stato annunciato ufficialmente dal nostro Club il trasferimento del giocatore sloveno al nostro Club.

Nel materiale video preparato per l’occasione, disponibile sul canale YouTube del nostro club lo schiacciatore sloveno afferma, tra l’altro: “Il motivo principale per cui ho deciso di firmare un contratto con Jastrzębski Węgiel sono le grandi ambizioni di questo club. È anche una grande motivazione per me“.

Attualmente, Tine Urnaut non ha intenzione di difendere i colori dello Jastrzębski Wegiel, perché vuole giocare nel club russo Zenit San Pietroburgo, e di ciò ha informato il nostro club. Con la sua decisione il capitano della nazionale slovena ha messo il nostro club in una situazione molto difficile. Tine Urnaut doveva essere una delle figure chiave della squadra guidata dall’allenatore Andrea Gardini. La squadra è stata costruita per la prossima stagione con l’obiettivo di difendere il titolo vinto quest’anno dal nostro Club. La mancanza di Tine Urnaut nella composizione può influire negativamente sul raggiungimento di questo obiettivo.

Come Consiglio di Gestione, però, abbiamo adottato il principio che lavoriamo solo con persone che mettono al primo posto il bene del nostro Club. Poiché il capitano della nazionale slovena sembra essere estraneo a questa regola, abbiamo concordato l’uscita del giocatore verso il club russo.

Allo stesso tempo, esprimiamo la nostra profonda disapprovazione per questo tipo di pratica, tanto più che il Club ha esperienze spiacevoli nel passato in questo settore. Come dice la frase latina: “Pacta sunt servanda” (“Gli accordi devono essere mantenuti”). Consideriamo il comportamento di Tine Urnaut poco professionale, immorale e, a nostro avviso, non adatto al capitano della nazionale.

Come sapete, a luglio il mercato è praticamente chiuso, soprattutto quando si tratta di giocatori di alto livello. Nonostante il fatto che abbiamo ricevuto un risarcimento dal club russo e abbiamo ottenuto fondi per questo scopo, trovare un valido sostituto in questa fase non è facile per il nostro club.

Tuttavia, vi assicuriamo che la situazione non cambia il nostro obiettivo sportivo per questa e per le stagioni successive. Jastrzębski Węgiel farà ogni sforzo per trovare un degno sostituto di Tine Urnaut e combattere con successo per la realizzazione dei sogni del nostro Club, dei nostri Partner e dei nostri Fan.

Presidente del consiglio di amministrazione di KS Jastrzębski Węgiel SA
Adam Gorol

Sostieni Volleyball.it