Milano: Countdown play off. Mosca e Kozamernik tra Verona e Halkbank Ankara

538

MILANO – Il 3-1 dell’Allianz Powervolley su Ravenna ha messo la parola fine alla regular season di Piano e compagni.Esattamente tra 10 giorni Milano tornerà in campo e lo farà per le partite che contano davvero: domenica 21 febbraio (h 18.00 all’Allianz Cloud) al via il turno preliminare dei playoff scudetto con i meneghini che ospiteranno Verona.

Si è chiusa così una regular season strana e particolare, in cui Milano ha provato a recitare la sua parte da protagonista (ottimo avvio con il terzo posto per lungo tempo) fino al mese di dicembre che, con il contagio da Covid, ha arenato le ambizioni di alta classifica del team guidato da coach Piazza. Il mese di gennaio è stato infatti caratterizzato da una condizione fisica lontana dai giorni migliori e sono arrivate importanti sconfitte che hanno fatto poi scivolare la squadra in classifica. Non sono bastate le convincenti vittorie con Modena, Padova e Trento per ridare vigore ad un cammino che si è arenato a Piacenza (con la certezza dell’ottavo posto), rendendo di fatto inutile ai fini della classifica il match con Ravenna. Partita che però ha dato spunti interessanti, mettendo in luce una squadra che ha dato profondità alla quasi totalità del proprio roster: chiunque è sceso in campo ha dato il suo contributo, giocando con determinazione e volontà. È il caso di Leandro Mosca, giovane centrale classe 2000, che con Ravenna ha disputato un’ottima prova.

“A parte il terzo set, che siamo un po’ calati nel cambio palla, per il resto abbiamo fatto una buona partita – analizza il posto 3 di Milano –. È stata una partita che e ci ha dato buoni spunti. L’inserimento di tutti i giocatori della rosa, anche quelli che non sono soliti giocare, è stato molto importante per consolidare ancora di più il gruppo per l’imminente seconda parte della stagione che inizierà tra dieci giorni. Ci arriveremo ancora più preparati, daremo il massimo in allenamento come gruppo e faremo del nostro meglio per arrivare al top della condizione. Dovremo affrontare sia Verona sia Halkbank Ankara in semifinale di Challenge Cup come se fossero delle finali e dare sempre il massimo, dai titolari a chi è in panchina”.

Da un centrale all’altro: da Mosca a Kozamernik. Lo sloveno, ieri show man e meritatamente MVP nel 3-1 di Ravenna (10 punti su 11 attacchi con il 91% in primo tempo ed 1 muro punto), commenta la fine della regular season e proietta già l’attenzione alla fase calda della stagione.  “Sono molto contento: abbiamo sfruttato questa partita per provare un po’ di cose nuove e soprattutto inserire la nostra panchina, che secondo me è molto lunga e ci servirà anche per la seconda parte della stagione. È stata una bella prova a conclusione di una regular season che è stata molto difficile per noi. Adesso ci siamo ripresi e stiamo cercando di trovare la forma migliore. Playoff? È cambiato il format, non siamo abituati, ma sono contento perché ci saranno più partite da giocare. L’importante è non perdere il ritmo. La partita contro Verona sarà molto importante – conclude Kozamernik –: approfitteremo di questi dieci giorni per recuperare le nostre energie per poi essere al massimo per dimostrare la nostra forza”.

Sostieni Volleyball.it