Milano: Giani pronto a tornare nella sua Modena. “Sfido la Juve del volley”

388

MODENA – Domenica prossima la Revivre Milano tornerà in campo per disputare l’8a giornata di andata di Regular Season. I prossimi ostacoli per Piano e compagni si chiamano PalaPanini e Azimut Modena. Un impianto ed una società che il capitano della Revivre conosce bene per il suo recente passato ma anche il coach della formazione meneghina ha assaggiato per lungo tempo il clima che si respira nel tempio del volley.

Tanti bellissimi ricordi per Andrea Giani per una città che lo ha visto scendere in campo con la propria maglia per 11 stagioni consecutive e che lo ha lanciato successivamente come allenatore: “Per me Modena è la Juventus del calcio. In tutti questi anni ha sempre proposto ai propri tifosi squadre competitive, tornando a vincere lo scudetto dopo diversi anni dall’ultimo conquistato. E’ una piazza che vive per la pallavolo, televisioni, giornali e tifosi sono intorno alla squadra sempre. Per un atleta poter giocare a Modena è una grande sfida ed una grande opportunità”.

Andrea Giani è stato un simbolo della pallavolo modenese: “Un giocatore o un allenatore dispensano emozioni nei propri anni di appartenenza ad una società. Ho avuto modo di giocare a fine anni novanta con un gruppo di giocatori straordinario, con allenatori straordinari e sono arrivate tante vittorie. Ho vinto il mio primo trofeo proprio con Modena da allenatore, alla guida di una grande squadra. Oggi dopo tanti anni si continua a vedere una grande Modena, seguita sempre da tantissima gente: è una realtà unica”.

Domenica coach Giani varcherà nuovamente le porte del PalaPanini, questa volta da allenatore della Revivre Milano: “Arriviamo a Modena consapevoli che siamo una squadra che gioca a pallavolo nonostante le assenze, che ha uno standard su cui si deve basare. Cercheremo di rendere la partita avvincente e stare in campo il più tempo possibile. Le differenze di potenziale ci sono tra noi e loro ma come successo a Perugia, siamo stati in partita sempre e proveremo a farlo anche domenica. Non abbiamo la presunzione di andare a Modena e voler vincere, ma vogliamo giocare la nostra pallavolo, vogliamo imparare. Tanti dei nostri giocatori saranno per la prima volta al PalaPanini e capiranno che cosa è l’atmosfera di Modena. Giocheremo contro una grande squadra, c’è un grande allenatore, c’è una grande presidentessa: sarà una bella domenica”.