Milano: Il Piano della Revivre… Matteo capitano

Il centrale di Asti acquisito a titolo definitivo dalla società del presidente Lucio Fusaro. Piano: “Non vedevo l’ora venisse dato questo annuncio”

Matteo Piano confermato a titolo definitivo

MILANO – Si chiude il volley mercato della Powervolley Revivre Milano e si chiude con la fondamentale conferma del capitano Matteo Piano. L’asset societario, nella figura del presidente Lucio Fusaro e del direttore sportivo Fabio Lini, ha permesso l’acquisizione a titolo definitivo del centrale di Asti da Modena che, dopo il prestito della passata stagione, prosegue il suo percorso pallavolistico con la formazione di Andrea Giani. Determinante la volontà del giocatore di continuare a sposare il progetto milanese, pari a quella del presidente Fusaro e del tecnico Giani di rafforzare la crescita del movimento pallavolistico milanese, puntando sul centrale azzurro.

“Sono felicissimo di continuare il mio percorso con Milano – commenta, entusiasta, Matteo Piano –. Avevo voglia di continuare con questa realtà: sono arrivato lo scorso anno e mi sono trovato veramente bene, lavorando in un ambiente sano, con a fianco dei ragazzi talentuosi guidati da uno staff esperto che ha voglia di fare bene. Mi sono sentito subito a casa, stringendo un grande rapporto con il nostro presidente che, insieme al suo staff, sta costruendo una società ed una squadra che saprà dire la sua non solo in ambito sportivo. Ero in trepidante attesa per questo annuncio”.

Parole al miele per il capitano di Milano, che tornerà a calcare i campi da gioco al termine della riabilitazione dopo l’operazione al tendine d’Achille dello scorso 14 maggio. Per Piano sarà l’11a stagione in Superlega: la scorsa annata 174 punti in 97 set su 26 partite, con 58 muri vincenti totali che lo rendono il terzo migliore atleta a muro del 2017-2018. Non solo tecnica, ma soprattutto carisma e personalità per un atleta che vanta, nel proprio palmares, un campionato italiano, due Coppe Italia, tre Supercoppe italiane, oltre alla medaglia d’argento con la nazionale italiane alle Olimpiadi di Rio 2016.

Non poteva mancare il pensiero del tecnico Andrea Giani: “È molto importante la conferma di Piano per la nostra società, essendo lui il capitano. È un segnale forte per il tipo di squadra che abbiamo scelto di costruire. Matteo è un giocatore che ha grandi doti umaneche abbiamo avuto modo di apprezzare quest’anno”.

Doti che hanno permesso ai suoi compagni di crescere dal punto di vista della personalità e della consapevolezza dei propri mezzi tecnici. “Sono certo che Matteo – prosegue Giani –, dopo questo infortunio e dopo il recupero, tornerà più forte di prima ed avremo a disposizione un giocatore competitivo e performante”.

Sostieni Volleyball.it