MILANO – In palio il quinto posto: l’obiettivo che accomuna l’Allianz Powervolley Milano a Padova si legge nell’attuale classifica alla vigilia della decima giornata del girone d’andata del campionato maschile di pallavolo. La sfida che andrà in scena domani alla Kioene Arena di Padova vale, infatti, la quinta piazza solitaria in Superlega alle spalle di Civitanova, Perugia, Modena e Trento. Uno scontro diretto tra la formazione di coach Piazza e quella patavina del tecnico Baldovin con i tre punti che avranno un peso specifico importante.

Il bilancio dei precedenti è di 7 a 5 per Milano, che si presenta alla Kioene Arena con Petric alla partita n. 200 in carriera e con un team intenzionato a difendere il quinto posto, dopo aver subito l’aggancio a 12 punti nel nono turno da parte dei veneti, sconfitti al tie break sul campo di Piacenza. Una battuta d’arresto che ha impedito a Padova di centrare la quarta vittoria di fila, ma è servita ad affiancare i meneghini. Dal canto suo, l’Allianz Powervolley ha una partita in meno, in quanto la sfida del nono turno infrasettimanale contro Vibo sarà recuperata all’Allianz Cloud il 4 dicembre.

Riccardo Sbertoli e compagni cercheranno, anche a Padova, di far valere il fattore trasferta: fin qui, per Milano, 4 vittorie totali in campionato ottenute tutte lontano dall’Allianz Cloud. Padova, tuttavia, ha dimostrato di sapere essere un avversario ostico, come dimostra la classifica e le gare fin qui disputate, in cui hanno messo in difficoltà le grandi del campionato in cui spicca la vittoria al tie break contro Trento. Occhi puntati sull’esperienza di Travica e sulla forza dell’opposto cubano Hernandez, mentre l’imprevedibilità del giapponese Ishikawa sarà da tenere sotto controllo. Nella metà campo meneghina, invece, il braccio caldo di Nimir (cui mancano 14 punti per toccare quota 1000 in Superlega), devastante in questo inizio di stagione, è pronto a mettere a terra i palloni più importanti, contando sui suoi compagni Petric e Clevenot.

Ci vorrà un’altra grande gara per i ragazzi di Piazza: la sfida di Padova apre infatti il tour de force del mese di dicembre, come si evince dalle parole del tecnico di Milano. “Con la partita di domenica inizia un ciclo duro che ci vedrà giocare 8 partite in 26 giorni, di cui 6 di SuperLega e 2 di CEV Challenge Cup. Sappiamo fin da subito che non sarà facile essere al top in tutte queste gare ed in così pochi giorni, ma lavoriamo e lavoreremo affrontando ogni sfida un passo alla volta. Padova è una trasferta ostica ed una squadra che sa mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Servirà un’altra grande prova dei ragazzi che, fino ad ora, stanno dando il massimo in gara ed in allenamento”.