Modena: Catia Pedrini spedisce al mittente i mal di pancia di Zaytsev. “Andarsene? Sarebbe una scelta sua e solo sua”

Catia Pedrini e Ivan Zaytsev il giorno della fira
Catia Pedrini e Ivan Zaytsev il giorno della fira

MODENA – In una intervista rilasciata ad Alessandro Trebbi su il Resto del Carlino in edicola stamane, il presidente di Modena Volley Catia Pedrini interviene sui temi più caldi del finale di stagione del club emiliano tornando a parlar di ciò che è appena trascorso e soprattutto di un futuro che quasi certamente sarà senza Ivan Zaytsev e che la presidente si augura possa essere guidato ancora da Velasco.

Sulla stagione:“Parafrasando il nostro immenso Velasco, il bicchiere mezzo pieno dice questo. La semifinale aveva preso una piega inimmaginabile e insperata: rammarico, tristezza, orgoglio. E merito a Perugia”. 

Velasco e il futuro: “Julio ha accettato di venire in nostro soccorso in un momento terribile: in tantissimi dovrebbero fare atto di contrizione per quello che è stato detto e scritto di lui. Saremo onorati di proseguire sotto la sua guida”.

Sull’ultima intervista di Zaytstev che pare ribadire la sua volontà di andarsene… “Spero con tutto il cuore di no. Ivan è un campione e dopo un’accoglienza trionfale è stato molto e ingiustamente criticato. Se decidesse di lasciarci mi dispiacerebbe enormemente. Sarebbe una scelta sua e solo sua. Aggiungo, col cuore: la concentrazione di ‘scienziati’ del volley in questa città può risultare insopportabile”.

Escluso un ritorno sul mercato:  “Non a caldo. Attendiamo prima di capire se Ivan vorrà essere ancora il nostro capitano”.

Sostieni Volleyball.it