foto
NOVARA – La Liu Jo Nordmeccanica dopo due successi nelle prime de sfide di campionato, subisce a Novara la quarta sconfitta consecutiva.

Qui il commento del tecnico Lorenzo Micelli alla gara, mentre rumors provenienti dall’ambiente modenese già da stasera parlano di un possibile cambio della guardia in panchina. Sarà un lunedì caldo per patron Cerciello?

“Abbiamo avuto la possibilità di chiudere il primo set e non lo abbiamo fatto. Si affrontavano due squadre con qualche difficoltà non tanto per quanto riguarda il lavoro, ma più che altro per quanto riguarda la classifica e non chiude una situazione di vantaggio come quella poi diventa un macigno. Per quanto riguarda gli altri set, invece, possiamo dare mille spiegazioni tecnico-tattiche, ma io credo che prima bisogna vincere i set e poi, nel caso, parlare. Credo che sia stato l’atteggiamento, per un errore nostro o per bravura loro, che ha portato Novara a vincere la gara 3-0. Noi ci siamo spenti su queste situazioni e non è plausibile, il nostro difetto in questo momento è che non lottiamo sempre su ogni pallone. Stiamo ad aspettare, ma queste sono cose che dobbiamo cambiare con la mentalità perché se no non andiamo da nessuna parte. Voglio essere molto critico perché in questo momento le responsabilità del gruppo sono mie e quindi bisogna svegliarsi e non continuare a parlare. Bisogna svegliarsi perché stiamo andando in difficoltà, sappiamo che siamo partiti con due mesi di ritardo rispetto agli altri, ma mi sono anche stancato di trovare delle scusanti da questo punto di vista. Bisogna iniziare a giocare a pallavolo sul campo perché poi ci sono situazioni come oggi che portano a perdere la partita e poi giustificare perché sei giovane o perché sei nuovo. Per me sono cose che lasciano il tempo che trovano”.