Modena: Rossini torna al Forum dopo le emozioni Mondiali. “In molti tiferanno per noi”

Salvatore Rossini, 13 luglio 1986
Salvatore Rossini, 13 luglio 1986

MODENASalvatore Rossini proietta Modena verso la doppia sfida con Milano, la prima domenica in Superlega al Forum di Assago, poi nel Quarto di Coppa Italia al PalaPanini.

Due gare alla settimana per Modena. Rossini traccia la via: “Il tour de force di gennaio? Dobbiamo crescere fino alla fine e a prescindere da queste gare, il calendario sicuramente non ci permetterà di allenarci tanto e queste partite saranno degli ottimi banchi di prova per migliorarci e capire quali sono le carenze e i problemi da risolvere durante la settimana”.

La sfida con Milano: “Sarà una partita complicata perché la Revivre viene da un periodo di ottima forma. Il contesto, nel Forum di Assago, sarà uno spot importante per tutta la pallavolo: non credo si sia mai vista una partita di regular season con 12mila persone”.

Il Forum? “Nel Mondiale c’era una emozione particolare, forse eravamo anche un po’ più preparati a vivere un ambiente così gremito. Oggi è una sorpresa gradita e gradevole, non mi aspettavo una risposta così. Non me ne vogliano gli amici di Milano, ma credo che tanti tiferanno Modena, sarà un grande onere e un onore far parte di un così grande spettacolo”.

E’ la prima di due gare ravvicinate con Milano, campionato e Quarti di Coppa Italia. Quanto potranno essere legate queste due sfide? “Lo saranno sicuramente, la seconda poi è quella che è decisiva per accedere alle Final Four, sarà una partita da prendere con le molle per le individualità di Milano che sta passando un buon momento id forma. Servirà vedere anche per prendere le misure all’avversario”.

Uno sguardo al campionato: “E’ ancora tutto in gioco, abbiamo avuto la prova che tutte e le partite nascondono insidie e possono far perdere punti. Sono gare che bisogna affrontare con la medesima umiltà. Noi ad esempio abbiano perso punti con ultime della classe, il campionato non si deciderà solo negli scontri diretti”.

Sostieni Volleyball.it