Modena: Velasco sorprende. “Voglio chiudere la mia carriera di allenatore a Modena”

Il primo Velasco a Modena nel 1985/86 il Velasco 2018/19...
Il primo Velasco a Modena nel 1985/86 il Velasco 2018/19... "Voglio chiudere la mia carriera allenando Modena"

MODENA –  Julio Velasco, tecnico di Azimut Modena, parla di Siena, prossimo avversario di Azimut Leo Shoes, parla del Mondiale per Club, manifestazione che fa capire di apprezzare, poi parla di mercato: “Non ho chiesto nulla alla società, ma è normale che tutti ci pensino, lo fanno anche i giocatori, lo fanno anche i tecnici di pensare al mercato… Io no, perché voglio chiudere la mia carriera allenando Modena, non è mia intenzione ripartire ancora…”

Il resto… “Siena? Non ci fa paura, ma è una squadra che ha giocato molto bene nell’ultimo match, ha un buon ritmo di gioco, un ottimo palleggiatore e un opposto come Hernandez che sa essere pericoloso. Dobbiamo fare un’ottima partita e vincere per accumulare punti preziosi in campionato. Marouf?  Appena ho saputo del suo arrivo in Italia gli ho scritto per fargli i complimenti e augurargli il meglio. Sono molto legato ai giocatori dell’Iran, li ho allenati per 3 anni e Marouf ha molta personalità, è intelligente, preciso e ha straordinarie risorse tecniche. Sono contento che sia qua e secondo me è uno dei palleggiatori migliori al mondo. Il mercato? Per il momento stiamo bene così, ripongo molte speranze nella crescita di alcuni dei nostri giocatori”.

“Il pubblico di Modena? Abbiamo una grande responsabilità come squadra, i tifosi hanno molte aspettative e noi dobbiamo esserne all’altezza, trasmettere qualcosa. La gente si appassiona non solo per la vittoria ma anche per l’atteggiamento, la volontà, la determinazione e la voglia di vincere. I giocatori molto amati sono quelli che trasmettono emozioni e spero che questa squadra riesca ad appassionare, perché sia nella vittoria che nella sconfitta diamo tutto quello che abbiamo”.

Sostieni Volleyball.it