Mondiale per Club F.: Vakifbank prima finalista. 3-1 all’Eczacibasi

799
Akman ed Aydemir esultano

Mondiale per Club femminile 2017: Semifinale 1°-4° posto (13 maggio)
Vakifbank Istanbul – Eczacibasi Istanbul 3-1 (25-20, 25-23, 23-25, 25-22) – il tabellino

KOBE – Il Vakifbank di Guidetti si prende la rivincita della semifinale persa a Manila contro l’Eczacibasi di Barbolini e dopo 4 anni torna a giocare una finale mondiale. Il bilancio stagionale fra le 2 formazioni si chiude dunque sul 8-1 (1-1 fra i 2 mondiali, 2-0 nella reg. season del campionato turco, 3-0 in Champions fra girone e F4, 2-0 nella finale 3°-4° posto del campionato turco).

PIU’ E MENO – L’attacco del Vakifbank è un po’ più falloso del solito e rende il match più equilibrato rispetto agli ultimi confronti (44%-43% di vinc. e 23%-23% di eff. il dato complessivo delle 2 squadre), sul fronte Eczacibasi la migliore è Boskovic col 57% di vinc. e il 36% di eff., ma Larson chiude col 37% di vinc. e il 15% di eff. e Baladin col 25% di vinc. e il 4% di eff. Il servizio premia il Vakifbank: 10 ace e 6 errori, contro 7 ace e 13 errori.

COSA VI SIETE PERSI – Nessun fatto ecletante e nessuna novità, ma la potenza di Boskovic e Zhu Ting è a tratti impressionante.

SESTETTI – Formazione tipo per Guidetti (Aydemir-Sloetjes, Akman-Rasic, Hill-Zhu Ting, Orge) mentre Barbolini che continua a tenere in panchina Kosheleva deve rinunciare ad Adams uscita per infortunio al polpaccio durante il match del giorno prima: Ognjenovic-Boskovic, Kilicli-Arisan, Larson-Baladin, Kayalar.

LA PARTITA
1° set: L’Eczacibasi comincia comunque bene andando sul +2 con un ace di Boskovic: 4-6. Hill (6-6) e Sloetjes (9-8) confezionano il sorpasso, poi il Vakifbank allunga: muro di Zhu Ting su Larson (11-9), ace fortunoso di Hill (12-9) e muro di Akman su Boskovic: 14-10. Con un ulteriore break-point per parte si arriva al 16-12 del secondo time-out tecnico. L’ace di Sloetjes su Baladin vale il massimo vantaggio (17-12) ed il finale di set non riserva sorprese con il Vakifbank che ribadisce il +5 con un altro ace su Baladin: 25-20.

2° set: Brutto avvio del Vakifbank che concede un fallo in palleggio (0-2), prende un ace da Larson (1-4), pasticcia ancora in ricezione (2-6) e poi sbaglia in attacco con Zhu Ting: 2-7. Baladin aggiunge il contrattacco del 2-8. Un muro di Akman su Baladin (5-9), un ace di Hill su Larson (9-12) ed un contrattacco di Zhu Ting (10-12) riportano sotto il Vakifbank. Dopo un errore in ricezione per parte (10-14 e 12-14) il muro di Baladin su Sloetjes riporta l’Eczacibasi a +4: 12-16. Alla ripresa c’è però l’ennesimo errore in ricezione di Baladin (14-16) che poi viene anche murata da Aydemir: 15-16. Un murone di Hill chiude uno scambio prolungato ed è parità: 18-18. Baladin non trova le mani del mur da posto 6 ed è sorpasso (19-18) con Barbolini che inserisce Ozdemir e Demir, ma il momento positivo del Vakifbank prosegue col contrattacco di Hill: 20-18. Due punti consecutivi di Larson valgono la nuova parità (20-20), l’ace che non ti aspetti di Arisan il sorpasso: 20-21. Sul 22-22 si chiude il doppio cambio dell’Eczacibasi ed il set si decide in volata in favore del Vakifbank: free ball chiusa da Sloetjes e muro su Boskovic (25-23).

3° set: Arisan trova un altro ace in avvio (0-2), ma Sloetjes pareggia subito: 2-2. Si procede punto sino al nuovo +2 firmato ancora da Arisan, stavolta a muro su Sloetjes: 7-9. Larson concede il 9-9, ma firma poco dopo il 9-11, poi Boskovic allunga murando Sloetjes: 10-13. L’olandese attacca out ed è 10-14. Boskovic subisce la murata del 12-14, ma viene fermata anche Zhu Ting: 13-16 e secondo time-out tecnico. Sul 14-16 doppio cambio di Guidetti con Ozbay e Kirdar, sul 14-17 lo fa anche Barbolini con Ozdemir e Demir, ma l’esperta mancina turca sbaglia (16-17) e poi non chiude favorendo il pari di Hill: 17-17. Demir si rifà a muro su Hill (17-19), ma poi si alza il muro del Vakifbank: Akman su Larson (18-19), Rasic su Baladin (19-19). Il nastro premia il servizio di Akman ed è sorpasso: 20-19. Tornano Ognjenovic e Boskovic, ma Kirdar mura Larson: 21-19. La rientrante Sloetjes concede il 22-22. Boskovic firma il 23-24 in contrattacco (non chiudono Zhu Ting e Sloetjes) e Baladin chiude il set a muro su Sloetjes: 23-25.

4° set: Avvio di parziale combattuto: 8-7 con 3 break point per parte. Nessuna delle due squadre riesce ad allungare fino al muro di Baladin su Zhu Ting (14-15) e al successivo ace di Boskovic: 14-16. Torna la parità sul contrattacco di Hill: 16-16. Boskovic regala un fallo di seconda linea ed il Vakifbank torna avanti 18-17. Il +2 lo firma Hill (20-18), confermato dal contrattacco facile clamorosamente out di Larson: 21-19. Il Vakifbank difende una sassata di Boskovic e Zhu Ting firma di potenza il 22-19. La partita però si riapre quando Demir entra per il servizio, punge e Zhu Ting non trova le mani del muro: 23-22. Guidetti spende un time-out e la mancina batte lungo: 24-22. Chiude un ace di Sloetjes: 25-22.

Sostieni Volleyball.it