ITALIA – REP. DOMINICANA 3-0 (25-12, 25-18, 25-15) – Il tabellino

FIRENZE – Nessun problema per gli azzurri nella quarta giornata del Campionato Mondiale maschile 2018. Di fronte a un Nelson Mandela ancora sold-out , la nazionale italiana di Gianlorenzo Blengini ha superato agevolmente la Repubblica Dominicana 3-0 continuando nel suo percorso netto: 4 vittorie e 12 punti.

Troppo netto il divario tra le due formazioni, Zaytsev e compagni sono stati bravi a non sottovalutare gli avversari e a tenere sempre alto il livello della concentrazione.

Il successo permette ai ragazzi di Blengini di consolidare il primo posto nel girone A davanti alla Slovenia (3 v e 8 p), prossimo avversario degli azzurri: il match è in programma martedì 18 settembre alle ore 21.15 con diretta su RaiDue.

Contro la Dominicana il miglior marcatore è stato Osmany Juantorena (17 punti), seguito da Ivan Zaytsev (12 p.). Ottimo il contributo del servizio azzurro, 11 aces totali di cui 4 firmati da Juantorena e 3 da Daniele Mazzone.

Che pubblico: Anche oggi il Mandela Forum ha registrato dati di pubblico e incassi di alto livello: 6.081 spettatori, incasso totale della giornata: 114.352,43

SESTETTO – Come formazione iniziale il ct tricolore ha schierato Giannelli in palleggio, opposto Zaytsev, schiacciatori Lanza e Juantorena, centrali Anzani e Mazzone, libero Colaci.  Dominicana con Abreu un regia, Caceres opposto, Cruz e Lopez schiacciatori, Romero e Paulino centrali, Mieses Feliz libero.

LA GARA – Nel primo set l’Italia ha forzato molto al servizio, mettendo in grossa difficoltà i caraibici (8-4). Prima Zaytsev e poi soprattutto Juantorena (3 aces) hanno spinto gli azzurri avanti, costringendo la Dominicana a sprofondare indietro (16-8). Giannelli ha orchestrato con lucidità l’attacco tricolore e l’Italia ha chiuso con un perentorio (25-12).

Più complicata la seconda frazione per gli azzurri, alcuni errori infatti hanno permesso agli avversari di restare a contatto e poi allungare sul (15-17) dopo l’iniziale 7-3 azzurro. A guidare la reazione italiana è stato Juantorena che ha dato il là a un lunghissimo break (18-17), proseguito grazie all’ottimo turno in servizio di Mazzone (21-17). La Repubblica Dominicana ha accusato il colpo e non è più riuscita a rispondere (25-18).

Nella terza frazione la squadra di Blengini non ha replicato lo stesso errore e si è portata subito al comando (11-7). Una volta avanti Zaytsev e compagni hanno amministrato comodamente il vantaggio e si sono involati verso la quarta vittoria consecutiva (25-15).