CZESTOCHOWA – Doveva essere una manifestazione dì forte connotazione russa (Kazan) o brasiliana (Sada) come è stato nelle ultime cinque edizioni. Invece il Mondiale per Club potrebbe diventare, per la pallavolo di casa nostra, un bel risarcimento del triste esito del campionato del Mondo per nazionali. Quinti e delusi nel torneo che ha visto vincere l’Italia per qualità organizzativa, pubblico e incassi (ma non sul campo con gli azzurri crollati al primo vero test match con la Serbia, in quel di Torino), oggi il torneo iridato per società propone in semifinale due squadre italiane – Trento e Civitanova – e un tecnico italiano in una delle altre due semifinaliste, il pugliese Camillo Piaci alla guida del Fakel Urengoy.

Senza voler guardare al capello tricolore, nella Lube si contano solo due italiani nel sestetto titolare, l’azzurro Juantorena e il libero Balaso; nella Trentino Diatec tre (Giannelli, Vettori e Candellaro), questa rassegna ha messo in mostra la qualità delle squadre della nostra Superlega giunte imbattute e da prime della classe alla fase decisiva. Una qualità di primissimo piano, e non dimentichiamo che a questa manifestazione non ha voluto partecipare (per non pagare la wild card) Perugia, prima in classifica nel nostro campionato. Poteva essere una sorta di monologo, ci si aggrappa alle due squadre in lizza per sperare che sia così, con una finale tutta italiana che consentirebbe di riportare a casa un titolo che manca dal 2012.

Sei anni di digiuno dopo che nelle prime 8 edizioni erano giunti altrettanti successi italiani con 4 squadre diverse: Parma, Milano, Ravenna e, ultimo, per 4 volte consecutivamente, Trento.

Sarà Civitanova -Trento la finale? Prime c’è da giocarsi la semifinale con la polacca Asseco Resovia e la russa Fakel Novy Urengoy. Ad aprire le danze sono i cucinieri. La Lube è arrivata in Polonia con un solo target (e tarlo) nella testa, la vittoria. La società di patron Giulianelli, dopo gli investimenti dell’ultima estate, reazione positiva a quella che forse è stata una stagione che poteva consigliare ben altri indirizzi, con cinque finali nazionali e internazionali perse su cinque, vuole solo la vittoria. Ovunque. Lo sa bene il leader della squadra, uno degli uomini più carismatici per esperienza ed età, Osmany Juantorena: “Contentissimi del passaggio del girone e del primo posto. Ora giochiamo per vincere, qualunque sia l’avversario che troveremo davanti. La squadra sta lavorando bene e vinciamo le gare anche se non giochiamo benissimo: dobbiamo lavorare tanto ma abbiamo fiducia e siamo in salute”. Il messaggio ai polacchi di Resovia è chiaro. Questa la Lube, una formazione che è per ricchezza di organico una vera All Star della pallavolo, oltre al già citato Juantorena e al libero Balaso schiera gli altri cubani Simon e Leal, il regista brasiliano campione olimpico e vice campione del Mondo Bruno, il centrale serbo Stankovic, l’opposto bulgaro Sokolov. Squadra che si permette il lusso di avere in panchina il centrale Cester.

Se la Lube non vuole stare a guardare, opposto – seppur non meno letale – l’approccio di Trento. Dopo la rivoluzione dell’estate, due sole conferme del sestetto della passata stagione e, ad oggi, un Luca Vettori che ancora non riesce a volare alto con continuità, il tecnico Lorenzetti predica determinazione vestita di sincera umiltà: “Come avevamo annunciato alla vigilia della partenza, volevamo arrivare a giocarci queste sfide e ora affrontiamo la Final Four senza pressioni addosso ma con la volontà di continuare la nostra corsa”. Contro il Fakel Novy Urengoy di Placì, squadra importante anche sotto l’aspetto della fisicità, il coach chiede ai suoi “aggressività, ma anche curiosità”.

IL PROGRAMMA

Programma gare e diretta Sabato 1 dicembre 2018
Semifinali (Częstochowa)
ore 17.30 1a Semifinale Cucine Lube Civitanova (ITA) – Asseco Resovia Rzeszów (POL)
Diretta RAI Sport, commento di Marco Fantasia e Claudio Galli

ore 20.30 2a Semifinale Trentino Diatecx (ITA) – Fakel Novy Urengoy (RUS)
Diretta RAI Sport, commento di Marco Fantasia e Claudio Galli

Domenica 2 dicembre 2018
Finali (Częstochowa): RAI Sport trasmetterà in diretta le partite delle italiane
ore 17.30 Finale 3° posto
ore 20.30 Finale