Mondiale per Club: Civitanova e Trento oggi al debutto. Quanta Italia ed ex in campo… Piazza, Placì, Ngapeth

2008

POLONIA – Nelle località polacche di Plock e Resovia prende il via oggi pomeriggio il Campionato del Mondo per Club. Rassegna a metà tra torneo ad inviti e manifestazione di alto valore tecnico, il torneo metterà in campo le squadre italiane di Trentino Diatecx e Cucine Lube Civitanova e tanti volti noti a casa nostra… Da Roberto Piazza tecnico dello  Skra Belchatow, a Camillo Placì, allenatore del Fakel Novi Urengoy, ai brasiliani del Sada Cruzeiro con il centrale francese ex Modena Kevin Le Roux e lo statunitense ex Lube Taylor Sander nelle loro fila. In campo anche l’Asseco Resovia del tecnico rumeno Gheorghe Crețu (ex allenatore a Bassano del Grappa e Massa dal 2008 al 2010), o dei giocatori Kawika Shoji, palleggiatore statunitense ex Monza, Rafael Redwitz ex palleggiatore per un anno a Forlì. 

Il torneo sarà trasmesso dalla Rai sul suo canale sportivo RaiSport.  La prima sfida trasmessa sarà quella della Lube Civitanova (diretta RaiSport, ore 17.30) in campo nella Pool A contro lo Skra Belchatow. In campo alla stessa ora la Trentino Diatecx (in differita 0.20 RaiSport) che a Resovia sfida gli iraniani del Khatam Ardakan.

QUI LUBE – Esordio subito fondamentale in chiave qualificazione, visto che passeranno alla fase finale di Czestochowa le prime due formazioni di ciascun girone e cominciare con il piede giusto è l’obiettivo principale per Stankovic e compagni. I biancorossi si sono allenati già eri all’Orlen Arena di Plock, impianto di 5 mila posti teatro della prima fase del torneo. 

Lube-Skra è ormai una classica. Per la quinta volta in cinque anni le due formazioni si incrociano tra Champions League (dal 2015 al 2018) e Mondiale per Club (semifinale della scorsa stagione). Torna anche la sfida con lo Zenit Kazan, che ha caratterizzato le due finali della scorsa stagione sia in Russia nella massima competizione europea che a Cracovia nel torneo iridato. Prima volta in assoluto, invece, con il Fakel Novy Urengoy del coach italiano Placì e dell’ex Lube Cadeddu.

Giampaolo Medei presenta così il Mondiale per Club della Lube: “Ho buone sensazioni, la squadra è in una buona condizione sia individualmente che a livello collettivo. Abbiamo avuto qualche problema prima della gara con Modena in Champions League, vedi Sokolov con la febbre, ma abbiamo superato il momento con una bella prestazione nell’esordio europeo. Sono fiducioso, la squadra sta crescendo partita dopo partita e mi aspetto in questo Mondiale per Club un ulteriore passo in avanti nel livello di gioco. Sarà importante iniziare con il piede giusto sin dalla sfida di lunedì con il Belchatow, subito fondamentale. Siamo cosciente che per vincere dovremo battere tutti, quindi non pensiamo al girone di ferro ma a portare sempre a casa la vittoria. Un anno fa abbiamo conquistato il secondo posto, ovviamente quest’anno faremo di tutto per vincerlo”.

QUI TRENTO – La società gialloblù sarà protagonista di una delle due partite inaugurali del torneo, affrontando gli iraniani del Khatam Ardakan nella gara valida per la prima giornata della Pool B. Alla Hala Podpromie di Rzeszow, l’impianto dove si disputeranno tutte le partite del raggruppamento, il fischio d’inizio è previsto per le 17.30 italiane; diretta in streaming sul sito di RAI Sport.

La wild card concessa dalla FIVB (stessa strada per la Lube), ha permesso a Trentino Volley di tornare a giocare, a due anni di distanza dall’ultima volta, una manifestazione a cui inevitabilmente il Club via Trener è molto legata. Le vittorie ottenute fra il 2009 e 2012 in Qatar e i terzi posti nel 2013 e 2016 conquistati in Brasile hanno reso popolare in tutto il mondo la Trento del volley, che oltretutto in Polonia vanta da anni una folta schiera di tifosi.
La squadra di Angelo Lorenzetti è stata infatti inserita in un girone con avversari che per motivi differenti possono legittimamente ambire alla Final Four, e all’esordio sarà subito chiamata ad una prova maiuscola contro i Campioni d’Asia dell’Ardakan.

“Il nostro obiettivo è di arrivare a giocare fino all’ultimo giorno questa rassegna – spiega l’allenatore della Trentino Diatecx -, perché vorrebbe dire essere ancora in corsa per un posto sul podio. Sappiamo di non essere qui per i risultati che abbiamo ottenuto sul campo ma grazie ad una wild card che Trentino Volley ha ricevuto anche per quello che ha fatto in passato. Vogliamo quindi dimostrare di meritare questa occasione, a partire già dalla prima partita contro l’Ardakan, squadra fra le tre avversarie che obiettivamente conosciamo meno. Sappiamo però che gioca in un campionato competitivo e che sa essere aggressiva e molto efficace nel gioco al centro”.

Nella lista dei tredici giocatori consegnata alla Fivb, sono ben otto i gialloblù a non aver mai partecipato in precedenza ad un Mondiale per Club. I cinque che vi hanno preso già parte sono Giannelli, Nelli, Lisinac, Candellaro e Grebennikov, tutti con cinque presenze a testa.

Il programma della Pool A  – clicca qui – classifica

Il programma della Pool B – clicca quiclassifica

Sabato e domenica, 1 e 2 Dicembre le semifinali e finali a Częstochowa

Sostieni Volleyball.it