Mondiale per Club: Novara è subito impresa. Da 0-2 a 3-2 al Tianijn

1° GIORNATA POOL B
TIANJIN BOHAI BANK VOLLEYBALL CLUB – IGOR GORGONZOLA NOVARA 2-2 (25-17, 25-15, 18-25, 15-25 11-15) – tabellino

SHAOXING – Nella Pool B apre con una vittoria al tie break, tutto in rimonta, l’Igor Gorgonzola Novara che sotto 0-2 dal terzo set mette in campo tutta un’altra prestazione e va a vincere 3-2.

Novara più performante in attacco con 62 punti diretti nel fondamentale. 24 gli errori pinto delle piemontesi contro i 16 delle cinesi. 8 ace Novara, 6 Tianjin, 15 muri cinesi, 11 per Novara.

Top scorer del match è l’opposta di Novara Jovana Brakocevic con 28 punti, davanti alle cinesi Yingying Li e Ting Zhu 20 punti a testa. Non pervenuta la statunitense Destinee Hooker: 6 punti all’attivo (solo 4/23 in attacco).

Segui il Mondiale per Club Femminile su Twitter – clicca qui

SESTETTI – Tianjin in campo con Hooker opposta a Yao Di, Yuan Xinyue e Wang Yuan Yuan centrali, Zhu Ting e Li Yingying schiacciatrici e Meng Zixuen libero; Novara con Brakocevic in diagonale alla regista Hancock, Chirichella e Veljkovic al centro, Vasileva e Courtney in banda e Sansonna libero.

LA PARTITA – Buono l’approccio azzurro al match (3-5, muro di Brakocevic) ma Tianjin sorpassa e si porta 8-6 al primo stop obbligatorio allungando poi 11-7 con Barbolini che ferma il gioco. Chirichella accorcia in battuta (11-9), Brakocevic e Veljkovic pareggiano (14-14) e Novara tiene testa alle avversarie fino al 17-16 prima del turno al servizio di Li Yingying che propizia un break di 7-0 che vale il 24-16. Il set si chiude poi 25-17 per Tianjin.

Riparte di slancio la formazione cinese, che scappa subito 8-3 con Li Yingying e che sull’11-5 costringe Barbolini a fermare il gioco. Non cala il ritmo del Tianjin, che sfrutta la vena di Zhu Ting (16-9, diagonale) mentre Novara si aggrappa al gioco al centro, rimanendo in scia con Chirichella (18-12) e Veljkovic (20-14), entrambe a segno in primo tempo. Il set si chiude senza che Novara riesca a rientrare, 25-15.

Novara reagisce con Veljkovic (0-2) e Vasileva, che prima firma il muro del 2-5 e poi mette a segno il pallone del 3-8 che manda le squadre al primo timeout tecnico. Chirichella in battuta fa il vuoto (5-12, ace), il tecnico cinese ferma due volte il gioco ma è Brakocevic a trovare il diagonale vincente del 7-16 che ipoteca il parziale, con un altro ace di Chirichella che vale il 12-21. Sul servizio di Zhu Ting, Tianjin reagisce e rientra fino al 18-24, poi Brakocevic chiude il parziale in maniout, 18-25.

E’ ancora Vasileva a firmare il primo break (2-5), Hancock di seconda firma il 4-8 mentre Novara, tra le cui fila c’è Di Iulio in banda, prima va 4-10 e poi, dopo il timeout di Tianjin, subisce la reazione cinese con il muro del 7-10 su cui Barbolini ferma il gioco. Courtney alza il ritmo (8-12), Hancock forza in battuta (8-14, ace) e con la pipe della schiacciatrice americana Novara si porta sul 10-18, preludio al 15-24 che vale il set ball e firmato ancora da Courtney. Novara chiude al primo tentativo, grazie a un errore in costruzione di Tianjin, 15-25.

Il tie-break è un vortice di emozioni, il nastro aiuta due volte Tianjin (3-1, ace) ma Brakocevic e Chirichella, con un gran muro, impattano sul 4-4 con Novara che scappa poco dopo 4-7 mentre Tianjin ferma, invano, il gioco e fa entrare Yang Yi al posto di Hooker. La solita Li Yingying in battuta riporta in gioco le sue (6-7, ace), Courtney manda le squadre al cambio campo sul 6-8 e dopo un errore di Brakocevic (9-9) sono due punti in successione di Chirichella (prima a muro e poi in battuta) a firmare l’allungo decisivo: 9-11. Courtney risolve due palloni complicati (11-13), concretizzando una gran difesa di Sansonna, Brakocevic conquista il match ball (11-14) in diagonale e Veljkovic chiude il match murando Li Yingying al termine di uno scambio combattutissimo.

Sostieni Volleyball.it