Mondiale per Club: Terzo titolo iridato per il Vakifbank e Guidetti. 3-0 al Minas di Lavarini

Finale 1°-2° posto
Minas Tenis Clube (Bra) – Vakifbank Istanbul (Tur) 0-3 (23-25, 21-25, 19-25) – il tabellino

SHAOXING – Dopo i titoli del 2013 e del 2017 il Vakifbank di Guidetti cala il tris battendo in finale per 3-0 il Minas di Lavarini. Anche la formazione brasiliana merita comunque applausi per l’impresa fatta ieri in semifinale e per aver giocato anche quest’oggi su buoni livelli soprattutto nei primi 2 set. Fanno festa i quasi 8000 spettatori presenti per l’idolo di casa Zhu Ting.

PIU’ E MENO – Proporio la solita Zhu Ting con 21 punti ed il 58% in attacco ed una eccellente Robinson (13 punti col 55% in att., 1 muro ed un gran lavoro in ricezione) sono state le migliori del Vakifbank ed hanno ottimamente nascosto la giornata opaca di Sloetjes (7 punti e 23 in att.). Bene anche le centrali Gunes e Rasic che hanno vinto il confronto con Carol Gattaz e Mayany. Nel Minas Natalia non ha avuto abbastanza tempo per recuperare le energie spese ieri ed ha chiuso con un modesto 8/27 in attacco. Meglio Gabi (16 punti e 40% in att.) però calata dopo un gran primo set e Bruna che ha messo segno 15 punti col 43% in attacco.

Giovanni Guidetti

LA PARTITA 
1° set: Inizio equilibrato con il Minas che cerca di risparmiare Natalia e sovraccarica Gabi già autrice di 6 punti sull’11-11 (subito recuperato dunque lo svantaggio di 6-9). Di Gabi però l’errore dell’11-13. Il Vakif conferma il vantaggio di 2 punti al secondo time-out tecnico col primo tempo di Gunes: 14-16. Un palleggio fuori misura di Ozbay riporta il set in parità: 17-17. Natalia ha la palla del sorpasso, ma viene murata da Rasic: 19-20. Nel momento decisivo del set il Vakifbank sprinta con i contrattacchi di Zhu Ting (20-22, difesa Natalia) e Robinson (20-23, difesa Mayany) e con Gunes che punisce una ricezione lunga di Natalia: 20-24. Sloetjes sbaglia il servizio (21-24), Gabi va a segno con una pipe spettacolare (22-24), Gunes attacca out (23-24), ma la quarta palla set è quella buona grazie al bel primo tempo di Gunes: 23-25.

Stefano Lavarini

2° set: Grande lavoro a muro del Minas in avvio di parziale: 2 di Mayany su Rasic (2-1) e Sloetjes (3-1), poi 2 di Gabi su Sloetjes (6-4). Sloetjes resta in campo e firma il 7-6, Robinson pareggia e sorpassa dopo la bella difesa delle compagne su Gattaz: 7-8. Il Minas torna avanti con un contrattacco di Bruna: 11-10. Sloetjes risponde con il contrattacco dell’11-12 ed il muro su Gabi del 12-14 ed il Vakifbank allunga ancora punendo una ricezione lunga con Rasic: 12-15. Robinson è in grandissima giornata in attacco con colpi spettacolari: suoi il 13-16, il 14-17 e il 14-18 che avvicinano le turche al successo nel set. Gunes ferma una Natalia che sembra aver speso tutto nella semifinale ed amplia ancora il gap: 15-20. Lavarini si gioca il doppio cambio con Bruninha e Malu e Natalia ha un sussulto con 2 punti consecutivi (17-20), ma Zhu Ting risponde subito: 17-21 e 17-22. Tornano Macris e Bruna e il Minas ci prova ancora con un contrattacco di Bruna (20-23) ed un ace di Natalia (21-23). Le “rimonte impossibili” però non possono riuscire tutti i giorni  (ieri quella dal 19-24 nel 2° set) ed infatti Zhu Ting chiude il set con 2 punti consecutivi: 21-25.

3° set: Parte forte il Vakifbank con un contrattacco di Rasic (1-3), un errore di Mayany (1-4) ed un muro su Natalia (1-5). Lavarini fa entrare Mara per Mayany, che poi rientrerà nel finale. Robinson firma il massimo vantaggio (2-7), ma il Minas non molla ed approfitta di un calo del Vakifbank: contrattacco di Natalia (4-7), muro di Mara su Zhu Ting (5-7), errore in palleggio di Ozbay che Robinson non può aggiustare: 7-8. Il Vakifbank riparte con attacco e muro di Gunes (7-10), approfitta di un fallo di seconda linea di Natalia (8-12) e torna a +5 col muro di Ozbay su Natalia (9-14) che suona come il definitivo colpo del ko. Infatti Zhu Ting aggiunge un altro break-point al suo bottino (9-15) e Lavarini prova il cambio in regia con Bruninha per Macris. Il finale di set però non regala più particolari emozioni: il Minas non va oltre il -4 (12-16) firmato Natalia e poi perde ancora terreno sotto i colpi di Zhu Ting: 15-20, 16-22, 16-23. Il punto della vittoria è di Rasic: 19-25.

Sostieni Volleyball.it