Schmitt, protagonista assieme ad Hoag del successo – foto fivb.org
MODENA – In archivio la 2° giornata di gare anche per le pool B e C. La notizia del giorno è indiscutibilmente il successo al tie-break del Canada contro la Bulgaria.

Pool BLA CLASSIFICA
Cuba – Germania 0-3 (16-25, 21-25, 19-25) – il tabellino
Heynen rinuncia al doppio libero, ma Fromm fa solo panchina salvo 2 brevi apparizioni. Basta però la potenza di Grozer (devastante in attacco e in battuta) ed un muro-difesa che legge agevolmente il gioco scontato di Macias per dominare l’incontro contro la formazione caraibica che complice la giornata no di Cepeda non riesce mai ad entrare in partita. Nel 3° set c’è anche la mossa della disperazione con Jimenez che passa opposto, Romero in banda e Cepeda in panchina, ma non si vedono risultati.

Finlandia – Korea 3-0 (25-22, 26-24, 25-15) – il tabellino
Dopo il cambio subito contro Cuba Esko apre subito l’incontro con 3 ace che indirizzano sin da subito il primo set. La Korea, che Park Kiwon ha completamente ridisegnato rispetto alla gara di esordio (Han Sun-Soo, Park Chul-Woo e Jeon Kwang-In risparmiati per il match-spareggio contro Cuba?), prova a fare la partita nel 2° set, ma si disunisce nel finale regalando 3 punti in serie dal 23-24 al 26-24. Senza storia il 3° set che la Finlandia domina col servizio (9-1 in avvio).

Tunisia – Brasile 0-3 (18-25, 10-25, 17-25) – il tabellino
Nonostante il 4-0 iniziale in favore della Tunisia la partita si rivela senza storia come da pronostico. Bernardinho può far ruotare i suoi e curiosamente si vede in campo da centrale per un set e mezzo il nuovo opposto di Ravenna Renan. Nota stonata della partita l’infortunio ad una mano, la cui entità è da valutare, per Bruninho.

Pool C LA CLASSIFICA
Bulgaria – Canada 2-3 (25-17, 17-25, 25-20, 24-26, 8-15) – il tabellino
La formazione di Glenn Hoag, nonostante un finale di 1° set da incubo, si rimette in carreggiata nel 2° set e poi con una rimonta clamorosa (svantaggio di 23-20 nel 4° set) piazza il colpo di giornata superando al tie-break la Bulgaria. Nel 5° set i contrattacchi di Nicholas Hoag (1-2) e Perrin (2-4) aprono il break che poi si ampia a suon di muri: Duff su Todorov (2-5) e una pipe bloccata (6-10). Hoag (gran protagonista del match con 17 punti ed il 62% in att.) fa anche il 7-12 prima del muro su un deludente Sokolov (7-13) che perde nettamente il confronto con Schmitt (38% contro 58%). L’8-15 è ancora di Hoag.

Messico – Cina 1-3 (25-20, 19-25, 20-25, 20-25) – il tabellino
La Cina batte in rimonta il Messico e sale a 6 punti assicurandosi l’accesso alla 2° fase. Il cambio in regia rivitalizza la squadra dopo il 1° set perso, ma e’ ancora l’opposto Yuan Zhi il gran trascinatore della squadra: dopo i 31 punti contro l’Egitto oggi il bottino è di 30 con il 60% in att. e ben 6 ace.

Egitto – Russia 0-3 (22-25, 15-25, 15-25) – il tabellino
Dopo un primo set balbettante la Russia dilaga nel 2° e 3° set e porta a casa gli scontati 3 punti dal match con l’Egitto.