Mondiali F.: Chirichella “Con Giappone e Serbia dovremo preoccuparci di mantenere il nostro gioco”

559
Cristina Chirichella

NAGOYA  – Tutto è pronto in Giappone per la terza fase del Campionato Mondiale femminile 2018, che prenderà il via domani. Dopo due settimane intense di emozioni e spettacolo le sfide tra Cina -Stati Uniti (ore 9.10) e Giappone-Serbia (ore 12.20, differita ore 14 su Raisport + HD) apriranno la “Top Six”, penultimo atto prima delle semifinali e finali in programma a Yokohama (19-20 ottobre).          

Nella prima giornata le ragazze di Davide Mazzanti saranno spettatrici interessate, mentre lunedì saranno impegnate contro il Giappone (ore 12.20, diretta tv su RaiDue) e martedì con la Serbia (ore 9.10, diretta tv su RaiDue).  

In preparazione alle due fondamentali partite l’Italia nella mattinata giapponese ha sostenuto una sessione di pesi e poi in serata ha preso confidenza con l’impianto di gioco: la Nippon Gaishi Hall che può ospitare sino a 8000 spettatori.

In attesa di esordire nel terzo round a raccontare le sensazioni delle azzurre è il capitano Cristina Chirichella: “Stiamo sfruttando al meglio questo giorni di sosta, prima di immergerci nella terza fase. C’è ovviamente un po’ di tensione, però sicuramente è maggiore la voglia di scendere in campo e confrontarci con le migliori squadre al mondo. Tra allenamenti e studio delle avversarie ci stiamo preparando per dare il meglio in due gare che saranno decisive per il nostro cammino. Ho buone sensazioni, vedo il gruppo carico e grintoso”.          

“Affronteremo due formazioni molto diverse
– prosegue Cristina – Con il Giappone dovremo avere tantissima pazienza, sbagliano pochissimo e la difesa è il loro punto di forza. La Serbia, invece, ha altre caratteristiche, è una squadra completa con delle attaccanti eccezionali. La cosa fondamentale, però, sarà mantenere sempre il nostro stile di gioco, quello non deve mancare mai. Fin dall’inizio del torneo ci siamo focalizzate su noi stesse e questo sta portando ottimi risultati. Quando esprimiamo la pallavolo che vogliamo riusciamo sempre a mettere in difficoltà le nostre avversarie”.     

“Fa tanto piacere sapere che a casa tutti facciano il tifo per noi – conclude la centrale azzurre – Anche da così distante è bello sentire un supporto così forte. C’è tanto orgoglio a essere il capitano di questo gruppo fantastico, tutte noi facciamo parte di una bellissima cosa”.

Sostieni Volleyball.it