Mondiali F.: Sottorete è derby tra procuratori modenesi. Gold Sport e Top Volley al top in Final Six

2043
Top Volley vs Gold Sport, derby mondiale per le due agenzie modenesi di procure sportive

YOKOHAMA – Sottorete l’Italia non eccelle solo sul campo nella Final Six del Mondiale giapponese, ma anche dietro le scrivanie delle principali società di procure sportive italiane.

Le modenesi Top Volley e Gold Sport, che fanno a capo a nomi storici del settore come quelli di Marco Raguzzoni e Donato Saltini, anche a livello internazionale sono forse le due agenzie più rappresentate in campo nelle gare conclusive della rassegna iridata. Vere e proprie nazionali trasversali che quasi al 100% potranno festeggiare con una propria assistita un oro iridato.

L’Italia è seguita da 4 realtà… La Gold Sport “veste”  Bosetti, Lubian, Egonu, Malinov, Danesi, Pietrini, Parrocchiale, Nwakalor e il vice allenatore Bregoli; la Top Volley parte da coach Mazzanti, De Gennaro, Sylla, Cambi e Ortolani. La capitana Chirichella è seguita dal procuratore Guido Caccamo, mentre Fahr è seguita dalla Segit Management di Annarita Sensini.

Il derby modenese tra Saltini e Raguzzoni prosegue poi a livello internazionale dove la Gold Sport ha tra le proprie fila le olandesi Plak, Belien e l’assistente allenatore Beltrami, oltre alle serbe Ognjenovic e Stevanovic mentre la Top Volley, anche in virtù di una rete con agenzie e procuratori esteri (uniti sotto le insegne di Top Volley Group) annovera le giapponesi Nagaoka, Araki, Uchiseto, Tominaga e Okumura, le cinesi Zhu e il tecnico “Jenny” Lang Ping, insieme alle olandesi Buijs e Balkestein-Grothues e alle statunitensi Hancock, Adams, Murphy, Hill, Courtney e Robinson.

Chi vincerà? Quasi certamente… tutti.

Sostieni Volleyball.it