Mondiali: L’Olanda non è più una sorpresa: Da 0-2 a 3-2 con la Francia

1776

POOL B (RUSE)
Olanda – Francia 3-2 (23-25 19-25 25-21 25-23 15-13) – il tabellino

RUSE – L’Olanda si ripete. Dopo il 3-1 al Brasile in rimonta, oggi i tulipani di Gido Vermeulen si sono tolti la soddisfazione di superare alla distanza, stavolta addirittura dallo 0-2, nientemeno che la Francia.  A fare la voce grossa l’opposto e capitano orange Abdel-Aziz capace di 31 punti personali, ben spalleggiato da Van Garderen con 12 punti, ter Horst e Parkinson a quota 10.

Gara a due velocità sin dal primo set con la Francia che vince in rimonta con Ngapeth ispirato: da 3-10 e 19-22 al 25-23. Troppi errori olandesi (8) favoriscono il 2-0 Francia.

Dal terzo set l’Olanda cambia formazione con Keemink, Van Garderen, Parkinson e Dronkers al posto di Van Haarlem, Ter Horst (solo 33% in att.), Diefenbach e Sparidans. Il risultato è un minor numero di errori (2) e maggior efficienza a servizio e muro: 16-10, 20-15 (muro di Parkinson su Earvin Ngapeth). I cambi di coach Tillie (entrano il regista Antoine Brizard e lo schiacciatore Jean Patry e la Francia si riavvicina 22-21. Due muri di Parkinson regalano il 25-21 all’Olanda. Parkinson si ripete nel quarto set con il muro del 17-16, Abdel-Aziz è inarrestabile in attacco, l’Olanda vince il quarto set 25-23.

Nel tie-break Abdel-Aziz mette a segno tre punti contro il muro francese per un iniziale 8-7 olandese. Dell’opposto di Milano anche il break-point in contrattacco del 10-8 dopo un mezzo ace. L’errore di Stephen Boyer che forza in attacco costa il 13-10. Ngapeth inventa il 13-12 dopo scambio incredibile. Boyer annulla il primo set ball (chiamata invertita dal videocheck), poi il primo tempo di Parkinson trova il tocco del muro (altra decisione invertita dal videocheck) per il 15-13 finale.

Sostieni Volleyball.it