Mondiali: Sorpresa a Ruse, l’Olanda supera il Brasile 3-1

2041

Pool B
OLANDA – BRASILE 3-1
(21-25 25-20 25-20 25-21) – il tabellino

RUSE – Primo vero risultato a sorpresa della prima fase a gironi del Mondiale 2018. A Ruse, in Bulgaria, l’Olanda ha superato 3-1 il Brasile al termine di una gara equilibrata dove a fare la differenza sono stati il maggior numero di errori dei verdeoro oltre alla maggior incisività del servizio dell’Olanda capace di 6 punti diretti.

Olanda con Wouter Ter Maat a quota 16, Thijs Ter Horst 15, Michael Parkinson 13, Maarten Van Garderen 11.

In casa brasiliana Douglas Souza 13 punti, Lucas Saatkamp 13, Wallace De Souza 10.

LA PARTITA
Vermeulen rivoluziona la squadra e rispetto al match di ieri schiera Ter Maat, Van Garderen, Parkinson e Smit al posto di Abdel-Aziz, Jorna, Diefenbach e Koelewijn. Una novità anche nel Brasile con Kadu in campo al posto di Lipe.
Il primo set vede una partenza sprint del Brasile (1-5), poi l’Olanda gioca alla pari, ma il deficit non viene colmato e su una battuta errata del neoentrato Abdel-Aziz il set finisce 21-25.
Cambio di passo dell’Olanda nel 2° set. 6 punti di Ter Horst e 4 di Ter Maat trascinano la formazione europea che resta sempre avanti contro un Brasile sottotono che non viene ravvivato nemmeno dagli ingressi di Lucas Loh (per Kadu) e Mauricio Souza (per Isac), né dal doppio cambio con William ed Evandro.
Terzo set con Lucas Loh e Mauricio Souza, ma il Brasile continua a faticare in ricezione e in attacco mentre Ter Maat (6) e Ter Horst (4) continuano a menare le danze. Renan rischia anche l’acciaccato Lipe (per Lucas Loh) che soffre di un’infiammazione al gomito, ma invano. L’ennesimo errore in ricezione sulla battuta di Parkinson regala a Ter Horst il 25-20.
Quarto set che procede a lungo sulla falsariga dei precedenti due, poi dal 18-13 il Brasile si lancia in una disperata rimonta che si completa sul 21-21. Tie-break? Nemmeno per sogno perché l’Olanda infila 4 punti consecutivi: 23-21 con l’ace di Ter Maat, 24-21 sull’attacco out di Evandro e 25-21 sull’attacco out di Lipe.

Sostieni Volleyball.it