Mondiali: Spettacolo a Ruse, Brasile-Francia 3-2 nel big-match

2346
Il Brasile vince il big-match della Pool B

Pool B
Brasile – Francia 3-2 (25-20, 25-20, 21-25, 23-25, 15-12) – il tabellino

RUSE – A differenza di quello tra Usa e Serbia il big-match tra Brasile e Francia non delude le attese e regala grande spettacolo agli spettatori che finalmente hanno affollato la sin qui pressoché deserta Bulstrad Arena.
Salvo una sconfitta con Canada il Brasile ipoteca dunque il primo posto nel girone.

PIU’ E MENO – Dato in grande difficoltà alla vigilia per le note assenze di Lucarelli e Mauricio Borges e per un Lipe annunciato in cattive condizioni fisiche (invece l’ex-Modena e Fenerbahce si dimostrerà piuttosto in palla) il Brasile sfodera invece una gran bella prestazione di squadra in cui si esalta il fondamentale del muro: ben 18 (a 9) quelli vincenti (6 Lipe, 4 Lucas). La Francia torna in partita a suon di ace (5 per Brizard che dal 3° rileva Toniutti), ma in un tie-break spettacolare ed avvincente sono 2 muri su Ngapeth (per altro autore di 22 punti col 53% in att.) a fare la differenza.
Fra gli opposti vince Wallace: 20 punti e 47% in att. contro 11 punti e 43% per Boyer che vede dalla panchina il 3° set e buona parte del 4°.

LA PARTITA
1° set: Nella Francia Ngapeth è subito più cercato rispetto a ieri e dopo il primo errore (2-0) si fa notare con i colpi pregevoli del 6-7 e del 7-8. Scambi di cortesie dai 9 metri con gli ace di Lucas (9-8) e Boyer (11-12), poi è un ottimo Brasile ad allungare con il muro di Bruno su Tillie (13-12) ed un contrattacco di Wallace (14-12). Ngapeth viene murato da Lucas sulla palla del possibile pareggio (17-15) ed il Brasile scappa via con un errore di Chinenyeze (18-15) ed un ottimo Lipe che fa la differenza a muro (19-15 su Ngapeth, 20-16 su Boyer) e in attacco con la difficile palla del 21-17. Isac allunga ancora le distanze (22-17) e Wallace chiude sul 25-20.

2° set: Brasile ottimo a muro anche in avvio di 2° set: ancora Lipe su Boyer (4-3) e poi Lucas su Le Goff (7-5). Boyer cala e prima concede l’8-5 e poi viene murato da Lucas: 11-8. La Francia ricuce con Lipe che prima stringe troppo un diagonale (12-11) e poi appoggia in rete al termine di un “megarally” (14-14). Il Brasile però riallunga subito con i contrattacchi di Wallace (16-14) e Douglas Souza (18-15). Boyer regala il 21-17 ed il contrattacco di Ngapeth serve a poco (21-19) perché un Lipe formato Rio 2016 piazza l’ace su Tillie del 24-20. Chiude subito Evandro (entrato per il doppio cambio sul 22-19) con un monster block su Ngapeth: 25-20.

3° set: Cambia “tutto” Tillie: fuori Toniutti, Boyer e Tillie, dentro Brizard, Patry e Rossard. L’avvio è promettente con un muro di Brizard (1-2) e 2 break-point di Ngapeth: 1-4. Brizard sorprende il Brasile con altri 2 ace (2-6 e 2-7), poi anche Le Goff va a segno dai 9 metri: 4-10. Il Brasile però non molla e si riavvicina con 2 muri (11-15 e 13-16) e poi col contrattacco di Lucas: 14-16. Un comunque ottimo Wallace viene però murato sulla palla del possibile -1: 16-19. Patry in contrattacco (17-21) e Brizard con un altro ace (18-23) spengono le residue speranze verdeoro di rientrare nel set. Chiude Rossard sul 21-25.

4° set: Dopo i 4 ace del 3° set Francia scatenata al servizio anche in avvio di 4° set: prima 2 di Brizard (1-3) e poi uno di Ngapeth (2-5), poi vincente anche in pipe per il 3-7. Il Brasile non ci sta e colma tutto il gap già a quota 9 (muro di Lucas su Ngapeth). La formazione di Renan gioca bene e piazza altri 2 break (12-11 e 16-14), ma Rossard impatta con un ace (16-16) e la Francia torna avanti con uno scambio spettacolare (17-18) e con il muro di Ngapeth su Lucas (17-19). La Francia tiene il vantaggio fino alle fasi finali: il rientrante Boyer fa il 21-23, un muro su Lipe vale il 21-24. Lipe ne annulla due con attacco ed ace (23-24), ma poi sbaglia il servizio (23-25).

5° set: Wallace ottiene 2 break-point al termine di due “megarally”: 4-3, 6-4. La reazione transalpina è immediata: ace di Rossard (6-6), contrattacco di Ngapeth (6-7), muro di Chinenyeze e Ngapeth su Wallace (6-8). Dopo ricezione negativa su battuta di Lyneel nessuno si propone per l’alzata ed è 7-10. Sembra che la rimonta della Francia sia compiuta ed invece Wallace mura Ngapeth (9-10) e Boyer sbaglia: 10-10. Lipe (terzo di rete) mura Ngapeth ed è sorpasso: 11-10. Set che gira ancora sul liscio tra Bruno e Lucas dopo una prima difesa di Grebennikov: 11-12. Lucas pareggia (12-12) poi Brizard insiste troppo con Ngapeth murato 2 volte in posto 2: prima da Lipe (il sesto personale!) e poi del neoentrato Mauricio Souza (14-12). Chiude Lucas con un ace su Grebennikov (15-12). Per Ngapeth ci sono 4 murate e una palla difesa negli ultimi 5 attacchi.

Sostieni Volleyball.it