POOL B – 2° GIORNATA
ITALIA-STATI UNITI 3-2 (20-25, 21-25, 25-22, 25-23, 15-13)
Italia: Frosini 25, Gardini 14, L. Nwakalor 12, Omoruyi 7, Monza 6, Bolzonetti 6, Guiducci 4, Graziani 5, Marconato n.e., Armini, Malual n.e., Nervini. All. Mencarelli
Stati Uniti: Mruzik 21, Oglivie 12, Robinson 11, Crawford 8, Londot 7, Orr 2, Miner 1, Rodriguez (L), Taylor 0, Jacobs 0, Krause 0, Booth n.e.. All. Stone
Italia: 11 a, 16 mv, 48 et
Stati Uniti: 7 a, 7 mv, 28 et

ISMAILIA (Egitto) – L’Italia Under 18 di Marco Mencarelli vince la sfida del debutto nel campionato del Mondo di categoria in corso di svolgimento da ieri in Egitto. Vittoria arrivata in rimonta dopo un iniziale 0-2 tutto statunitense.

Partita equilibrata in attacco (52 a 48 punti), le azzurre dominano a muro (16-7), meglio al servizio (11-7). Negativo invece il computo degli errori punto: le azzurre hanno regalato 48 punti agli USA contro i soli 28 errori a stelle e strisce.

A livello individuale, invece, da sottolineare la prestazione di Giorgia Frosini, top scorer del match con 25 punti messi a segno.

SESTETTO – A livello di scelte iniziali, il Ct Marco Mencarelli si è affidato al sestetto composto da Monza in palleggio, Frosini opposto, Gradini e Omoruyi schiacciatrici, Graziani e Nwakalor centrali e Armini libero.

LA CRONACA Primo parziale contrassegnato da un’ottima partenza da parte della selezione statunitense, che ha approcciato meglio alla gara scendendo in campo con più determinazione, fattori che gli le hanno permesso di portarsi subito in vantaggio (20-25).
Secondo set sulla stessa falsa riga di quello precedente, con le ragazze di coach Stone che hanno proseguito con lo stesso spirito ed entusiasmo, trovando il raddoppio e impedendo alla selezione azzurra di esprimersi al meglio (21-25).

Dal terzo set è cambiata la musica, l’equilibrio è rimasto il vero protagonista del match ma le azzurrine hanno tirato fuori la grinta necessaria per rimettere in carreggiata il match e per non soccombere, accorciando le distanze (25-22).

A questo punto, le ragazze di Marco Mencarelli hanno cominciato a prendere coraggio, dettando il ritmo del gioco e contenendo la voglia delle avversarie di chiudere i giochi, riuscendo a portare la gara al tie-break (25-23).

Nell’ultimo set, poi, le due formazioni hanno continuato a giocare punto a punto dandosi battaglia fino al termine del match, ma le azzurrine avevano qualcosa in più e spinte dall’entusiasmo derivato dal successo dei due set precedenti, hanno chiuso avanti conquistando la vittoria finale (15-13) dopo essersi fatte rimontare dal 10-6 al 13-13.