A1 F.: Busto Arsizio sgambetta Scandicci. Milano supera Chieri ed è seconda solitaria

20 muri per il Verp Volley, Chieri k.o.

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 

MODENA - Al termine della nona giornata di Serie A1, Milano torna al secondo posto (-8 da Conegliano ma con una partita in meno) grazie al bel successo nel big match contro Chieri, che scivola in quarta posizione. A Palazzo Wanny, solo metà pubblico di casa festeggia: Firenze vince contro Perugia, Scandicci viene superata al tie-break da una rediviva Busto Arsizio. Prosegue nel suo momento d'oro Cuneo, che non lascia neanche un set a Pinerolo nel derby, mentre Casalmaggiore ribalta Vallefoglia e gioisce al tie-break. Sempre al quinto set, Macerata fa felice il pubblico di casa prendendo due punti contro Bergamo

Risultati e classifica

Il Bisonte Firenze - Bartoccini-Fortinfissi Perugia 3-1 (25-17 18-25 25-18 25-20)
Il Bisonte Firenze supera 3-1 la Bartoccini-Fortinfissi Perugia, conquistando tre punti d'oro per la classifica. Una partita non semplice, soprattutto dopo il secondo set perso abbastanza nettamente, grazie allo straordinario lavoro a muro della ragazze di coach Bertini, con 6 blocks solo nella frazione. Ma è proprio nel momento più difficile che la squadra ha tirato fuori il meglio, riuscendo a mettere di nuovo sotto le umbre prendendo il largo dopo la metà del terzo parziale e conducendo senza troppi patemi il quarto set. MVP un'ottima Herbots, capace di chiudere con 22 punti di cui 19 in attacco (col 42%) e 3 a muro, sostenuta dalla compagna Sylvia Nwakalor (18). Perugia può essere sicuramente soddisfatta per la prestazione delle sue due centrali: quattro muri a testa per l'altra sorella Nwakalor, Linda, autrice di 18 punti, e la collega di reparto Polder (14). 
Felice coach Bellano nel post partita: “Una vittoria importante e meritata soprattutto per la squadra, perché in questo periodo ne abbiamo sentite troppe secondo me, e troppo pesanti: abbiamo girato l’Italia in lungo e in largo per quattro settimane, percorrendo non so quanti chilometri. Questa era la partita più difficile e delicata, perché arrivava alla fine di questo tour de force, e mi sento di fare i complimenti alla squadra per quello che ha fatto. Da martedì iniziamo una seconda fase, sono sicuro che miglioreremo anche come qualità del gioco e compattezza, che è la cosa che ancora ci manca in alcune situazioni”
Questo il commento di Linda Nwakalor“Di positivo c’è la reazione che abbiamo avuto nel secondo set, ad inizio partita non siamo state proprio in grado di partire bene ma poi ci siamo riprese, siamo state brave a non mollare ed a non lasciarci andare ed abbiamo reagito. Purtroppo poi nel terzo e quarto set invece abbiamo ripreso a subire il loro gioco e siamo tornate a scendere e la gara è finita non come volevamo”.

Megabox Ond. Savio Vallefoglia - Trasportipesanti Casalmaggiore 2-3 (25-20 25-22 24-26 18-25 12-15)
Splendida partita al PalaCarneroli di Urbino, che però non consente alla Megabox Ond. Savio Vallefoglia di uscire dal periodo di crisi, alla quarta sconfitta di fila in campionato. A festeggiare è infatti la TrasportiPesanti Casalmaggiore, che nonostante un inizio in grande difficoltà, riesce a ribaltare la partita e a vincerla al tie-break. Le padrone di casa si portano infatti in vantaggio 2-0 dominando a muro con 11 blocks (13 totali) nei primi due set, annichilendo l'attacco delle ospiti e impedendo lo sviluppo di contromisure. La gara sembra saldamente nelle mani delle tigri, ma a partire dal terzo set sale in cattedra capitan Dimitrova, al suo esordio in campionato dopo l'infortunio, e le rosa cambiano faccia. La terza frazione è decisiva: le ragazze di coach Pistola la vincono 24-26 e da quel momento la luce della squadra allenata da coach Mafrici si spegne. Frantti diventa imprendibile e firma 32 punti, Dimitrova si prende la palma di MVP mettendone a referto 20 e vanificando la prestazione sontuosa dell'altra capitana, Kosheleva, che chiude con 29 punti. Proprio le due capitane parlano nel post partita, a partire dalla padrona di casa: “Non siamo state sufficientemente brave a chiudere. Molti aspetti dell’incontro  sono andati meglio rispetto al passato, ma dobbiamo ancora lavorare per vincere, chiudendo  quando è il momento giusto”. Poi è il turno dell'avversaria: "Come prima cosa sono molto felice di essere tornata in Italia, un inizio un po' sfortunato il mio, ma ora posso dare il mio meglio. Ma soprattutto sono contenta delle mie ragazze, abbiamo giocato davvero di squadra, sotto 2-0 siamo riuscite a tornare in gioco e vincere giocando molto bene. Loro erano davvero forti in battuta e noi siamo state brave a contenerle e riuscire a giocare il pallone al meglio. La difesa sicuramente ha fatto da arma vincente."

Wash4green Pinerolo - Cuneo Granda S.Bernardo 0-3 (22-25 21-25 18-25)
La Wash4Green Pinerolo inanella la nona sconfitta consecutiva nel derby contro la Cuneo Granda S.Bernardo. Al Pala Bus Company il risultato è un secco 0-3 per la formazione ospite che si dimostra superiore in ogni fondamentale, chiudendo in bellezza il fantastico mese di novembre delle gatte: una sconfitta (contro Conegliano ndr.) e cinque successi consecutivi. L’ingresso di Diop nel terzo parziale (8 punti, 77% in attacco) dà una marcia in più alla formazione di coach Zanini già comunque ampiamente sostenuta dal gioiello Kuznetsova, MVP del match con 18 punti. Nella metà campo di casa, Ungureanu è l’unica in doppia cifra (15) segue Grajber con 8 punti. Nel post partita c'è Akrari (7) per le pinelle: “È difficile capire cosa non ha funzionato. Abbiamo fatto bene tante cose ma sicuramente qualcosa è andato storto. Potevamo essere più incisive quando recuperavamo. Oggi sono andate bene le cose che di solito facevano più fatica a fare. Abbiamo fatto tanti errori in battuta. Dobbiamo recuperare il bandolo della matassa e cercare di fare tutto bene non solo qualcosa”. Queste le parole dell'MVP Kuznetsova“Sono molto felice per la partita disputata e la quinta vittoria consecutiva. L’importante per noi è stare insieme ed essere un gruppo vincente. Io cerco sempre di giocare nel miglior modo possibile”.

Vero Volley Milano - Reale Mutua Fenera Chieri 3-1 (25-21 25-19 23-25 25-21)
La Vero Volley Milano illumina i tifosi dell'Arena di Monza con una prestazione solida e decisa, battendo 3-1 l'ostica e generosa Reale Mutua Fenera Chieri '76. Tre punti importanti per la squadra di Gaspari, che si rialza subito dopo lo stop contro Conegliano. A portare il buon umore è soprattutto la performance corale delle rosa, devastanti nella correlazione muro-difesa (20 finali, di cui 5 a testa di Folie e Thompson, 4 di Stevanovic) e autrici di una partenza da favola nei primi due set. Messa alle corde Chieri, anche il terzo parziale si apre con una bella Vero Volley, ma i cambi di Bregoli (Rozanski e Storck per Villani e Grobelna) riaccendono le speranze delle piemontesi, martellanti in battuta con i turni di Bosio e Weitzel e brave a difendere tutti i tentativi offensivi delle lombarde. Vinto il terzo set, Chieri ci crede anche nel quarto (avvio equilibrato), ma Milano tira fuori tutta la sua qualità, inizia ad incidere soprattutto a muro e sprinta verso l'ottavo centro stagionale, il quinto casalingo. La palma di MVP va meritatamente a Stevanovic, autrice di 15 punti, meglio di lei solo Thompson che chiude con 20 davanti a a Sylla e Folie (13 a testa). Molto bene anche Orro in attacco, 6 punti per lei (10 totali). Solo Cazaute (14) e la subentrante Storck (10) in doppia cifra per Chieri. Le parole dell'MVP: I primi due set abbiamo fatto una grande gara, impedendo a Chieri di giocare la loro pallavolo rapida ed incisiva. Nel terzo, infatti, quando abbiamo abbassato l’attenzione, loro sono uscite con qualità, difendono tanto e creandoci problemi. Quando nel quarto set siamo tornate a giocare con precisione, abbiamo dimostrato ancora una volta che siamo un gruppo unito, solido. Sono fiera di noi e di quello che abbiamo fatto stasera come squadra”. "È un peccato aver iniziato a esprimere la nostra pallavolo soltanto dal terzo set, però siamo uscite dal campo a testa alta. Dobbiamo ripartire dalle cose positive che sono venute oggi", il commento a fine gara di Francesca Bosio.

Cbf Balducci Hr Macerata-Volley Bergamo 1991 3-2 (25-18, 25-18, 19-25, 16-25, 15-13)
Ritrova un successo che mancava da un mese la CBF Balducci HR Macerata, che tira fuori una delle prestazioni migliori del suo primo anno in Serie A1 per avere la meglio sull'ostica Volley Bergamo 1991. Una vittoria fondamentale ottenuta in una partita dai due volti, con le ragazze di Paniconi che giocano alla grande i primi due set con una gestione del servizio super e un attacco sempre efficace, oltre ad un muro granitico. Il parziale più equilibrato è il terzo, la arancionere sembrano avere ancora in mano il match poi lo strappo nel finale di Bergamo e il netto calo in casa maceratese si ripercuotono sul quarto set che finisce facilmente in mani lombarde. Nel tie-break è battaglia vera, le marchigiane trovano la lucidità e la forza dei primi set e chiudono 15-13 facendo esultare il Banca Macerata Forum. Splendida partita di Fiesoli, MVP con 21 punti (67% in attacco), ma risultano essenziali anche i 15 punti di Abbott e Malik e i 5 muri di Molinaro (11 punti), in un incontro che Macerata chiuderà con ben 15 blocks. Top scorer la schiacciatrice di Bergamo Lanier, 27 punti. Questo il commento dell'MVP Alessia Fiesoli: “Siamo felici perché in settimana abbiamo lavorato tanto, stasera non abbiamo mai mollato nonostante le difficoltà incontrate durante la gara e sono arrivati due punti fondamentali. Nei giorni scorso abbiamo spinto tanto in ogni allenamento e oggi si è visto il risultato. Sono fiera della mia squadra, adesso che le partite saranno meno frequenti riusciremo ad allenarci un po’ di più sono convinta che potremo dire la nostra in questo campionato”. Dall'altro lato, c'è Emma Cagnin:: “È stata una partita particolare, abbiamo iniziato forse troppo convinte che sarebbe stata facile e ognuno andava per conto suo. Siamo riuscite a cambiare mentalità nel terzo set e abbiamo riacciuffato la gara, nel tie break Macerata ha però messo a terra più punti e si è preso la vittoria. Impareremo dai nostri errori”.

Savino Del Bene Scandicci-E-Work Busto Arsizio 2-3 (18-25, 25-20, 25-23, 11-25, 12-15)
Non è stata solo una parentesi la vittoria contro Pinerolo della scorsa settimana: l'e-work Busto Arsizio è rinata e lo ha dimostrato con il pesantissimo 2-3 sul campo della Savino Del Bene Scandicci. Il super week end di volley di Palazzo Wanny, iniziato sabato con la sfida della Supercoppa italiana, si chiude con la sconfitta al tie break per le toscane, al termine di una sfida durata due ore ed un minuto. Scandicci andata sotto al termine del primo set, perso per 18-25, aveva prima pareggiato la sfida nel secondo set, vinto 25-20, e poi si era portata in vantaggio nel terzo per 25-23. Busto Arsizio ha però trovato la forza per aggiudicarsi la partita ribaltando il risultato nei due set conclusivi. La squadra di coach Musso ha vinto il quarto set con un netto 11-25 e poi ha conquistato 12-15 il tie break. Guidata da una Lloyd frizzante in regia, la UYBA ha sfruttato al meglio tutte le proprie attaccanti, mostrando un gioco proiettato anche al centro dove sia Olivotto (10) che Zakchaiou (16 con 7 muri!) hanno dato un notevole contributo. A fianco della solita poderosa Rosamaria (21 punti ed MVP), anche Degradi e Omoruyi (14 a testa) hanno colpito con continuità, mentre in seconda linea ottimo è stato il lavoro di Zannoni, pienamente rientrata dall'infortunio. Dall'altra parte Barbolini ha schierato praticamente tutte le armi a sua disposizione, ma non sono bastati gli spunti di Washington (15), Ting (11) e Antropova (13) per arginare la voglia di rivincita biancorossa. Le parole di Rosamaria"Si vede che stiamo crescendo e questo è il risultato del lavoro al completo delle ultime due settimane. Scandicci è un team fortissimo, ha schierato tutte le sue forti giocatrici ma noi siamo riuscite a stare insieme e a vincere da vera squadra. E' stato questo il segreto del nostro successo. Contenta dell'MVP ma lo dedico a tutte le mie compagne per la forza di gruppo che abbiamo dimostrato stasera: è stata una gara difficile ma ci siamo aiutate veramente tanto"



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.