Caso Simon: Il TAS di Losanna respinge il ricordo del Sada

Dopo due anni dalla decisione FIVB in favore del centrale arriva anche la sentenza del tribunale di svizzero

Scritto da Luca Muzzioli  | 
Simon ai tempi del suo arrivo al Sada

LOSANNA (Svizzera) - Il TAS – Tribunal Arbitral du Sport di Losanna con la decisione comunicata il 16 gennaio 2023 ha rigettato il ricorso presentato da SADA Cruzeiro avverso il provvedimento del Tribunale della FIVB nel dicembre 2020 che aveva dato ragione a Simon Robertlandy. 
Il TAS ha respinto il ricorso di SADA Cruzeiro, che sosteneva l’ingiustificata interruzione del rapporto da parte di Simon Robertlandy e chiedeva una penale a carico del forte centrale cubano, e ha confermato quanto da sempre sostenuto dal centrale cubano riguardo all’anticipata fine del rapporto con SADA Cruzeiro. 
Il TAS, infatti, ha riconosciuto il pieno diritto di Simon Robertlandy di recedere anticipatamente dal contratto con SADA Cruzeiro per grave inadempienza contrattuale di natura economica e ha condannato la società brasiliana a pagare al giocatore il saldo del contratto e le spese del giudizio. 

Sono veramente molto felice per come si è conclusa la causa con il Sada Cruzeiro - ha ammesso Simon, oggi giocatore di Piacenza, allora in procinto di andare a vestire la maglia della Lube -. Incredibilmente sono passati ben 4 anni e mezzo da quando tutto è iniziato, nonostante ciò non posso dimenticare tutte le inesattezze e cattiverie che sono state scritte sul mio conto quando tutto è iniziato. Voglio nuovamente sottolineare che non c’è mai stata da parte mia la volontà di recare danno al club, bensì di difendere i miei diritti come atleta. Diritti che, fortunatamente e giustamente, sono stati riconosciuti dal tribunale internazionale. Questo non ripianerà totalmente il dispiacere e rammarico che ho provato, soprattutto nei primi mesi della vicenda, quando sia online che sulla carta stampata c’è stato un fortissimo ed ingiusto attacco nei miei confronti pilotato dai vertici del club brasiliano. Nel corso della mia carriera sono sempre stato molto attento a mostrarmi non solo in campo come migliore giocatore di pallavolo possibile, ma anche come uomo, senza filtri, cercando di farmi conoscere per quello che realmente sono. Credo, senza per questo peccare di presunzione, che se tante persone ancora oggi mi seguono e mi stimano in questo mondo è proprio per essere riuscito ha mostrare chi realmente sono oltre la rete. Ringrazio tutti i miei legali per il lavoro svolto e le persone che hanno sempre continuato a seguirmi e non hanno mai dubitato della mia persona, soprattutto quando venivano scritte certe falsità. Sono fermamente convinto che coloro abbiano in qualche modo dubitato possano ora ricredersi su quanto realmente accaduto. Il tempo è galantuomo”.

Così Simone Ceccariglia Agente del giocatore (best sports management): “Come agente essere al fianco di Robertlandy Simon è un privilegio immenso. Devo ammettere che averlo accompagnato in questa lunga e dura vicenda non è stato per nulla semplice. Abbiamo speso tantissime energie, mentali e fisiche, per cercare di dimostrare le sue ragioni. Lui come al solito si è dimostrato uomo ed atleta eccezionale. Dopo un primo momento di reale difficoltà per gli attacchi mediatici, ha saputo farsi scivolare tutto addosso non risentendone in campo. Devo ammettere che non era per nulla scontato, Robertlandy è una persona con una spiccata sensibilità, ma lui, con risorse mentali incredibili, mi ha stupito per l’ennesima volta andandosi a conquistare con la Lube negli ultimi quattro anni tutto, in Italia, in Europa e nel Mondo. Inizialmente ho cercato in tutti i modi di mediare ed ottenere un accordo diverso, proprio per scongiurare strascichi giudiziari che sapevo potessero durare tanto, andando personalmente in Brasile per incontrare il Presidente Medioli, sfortunatamente non trovai la benchè minima volontà di trovare un accordo dall’altra parte ma solo tanti epiteti da mettere in valigia per poi rientrare in Italia. Ci tengo a ringraziare tutto il nostro studio legale per il grande ed ottimo lavoro svolto, Robertlandy per la sua professionalità, la società Lube per il supporto che non è mai mancato, con una menzione speciale per il DG Beppe Cormio che in una fase di mercato ormai agli sgoccioli colse al volo l’oppurtunità venutasi a creare trovando spazio e risorse per un atleta del calibro di Robertlandy Simon”.

Soddisfazione anche per Stefano Bartocci, CEO della Best Sports Management: “C’è grande soddisfazione per il risultato ottenuto, in questi quattro anni ci siamo sentiti molte volte Davide contro Golia. Abbiamo un risultato e una sentenza che farà giurisprudenza e che probabilmente finirà nei libri di testo di diritto sportivo. Ci sono oltre 300 pagine di prove e documenti, decine ore di audio e video, che si sono accumulati negli anni in questa causa, c’è stata una attenzione al particolare veramente massima da parte di tutti noi e oggi festeggiamo la vittoria della giustizia. Un ringraziamento ai legali che ci hanno affiancato in particolare all’avvocato Achille Reali e allo staff legale della Lube Civitanova nell’avvocato Giovanni Fontana, c’è stato un lavoro in Team incredibile”. 

LA STORIA
21 Dicembre 2020 - Il Sada ricorre al TAS
20 Dicembre 2020: La FIVB legifera in favore di Simon. Sada ko 
19 Luglio 2018 - Volley Mercato: Simon vs Sada, Sada vs Simon... Braccio di ferro sulla penale
5 Luglio 2018 - Brasile: Simon e il Sada... e i diversi mesi di ritardo dello stipendio
4 Luglio 2018 - Brasile: Simon vola in Italia dove diventerà papà. "Avevo avvertito il Sada, ma non lo faccio per i soldi"
18 Giugno 2018 - Belo Horizonte: Il Sada si dice sorpreso dei rumors su Simon
18 Giugno 2018 - Civitanova: Cormio frena su Simon. "Lo aspettiamo tra un anno, a meno che non si liberi subito lui dal Sada"  
 



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.