Verona: Verso Milano con uno Spirito in più? "Il problema al ginocchio dovrebbe essere risolto"

VERONA - A due giorni dalla sfida esterna che WithU Verona affronterà contro l'Allianz Milano, si è svolta la conferenza stampa in cui sono intervenuti coach Radostin Stoytchev, il palleggiatore Luca Spirito e l'amministratore unico Fabio Venturi

Queste le parole dell'allenatore gialloblù: "Dall'inizio della stagione i valori delle squadre del campionato non sono cambiati e la competitività è rimasta tale. La stagione é lunga e quello che vorremo raggiungere dipenderà da noi. Al momento, Milano é più avanti rispetto a noi. Nel suo roster conta giocatori come Patry, Ishikawa ed Ebadipour, che vantano grande esperienza a livello internazionale. Al centro ci sono Piano, Loser, Vitelli. Sanno giocare tutti una pallavolo di alto livello. Dovremo lavorare bene sul cambio palla, perché loro hanno interpreti forti nella variazione del servizio. Inoltre, dovremo cercare di avere tanti tocchi positivi in difesa e a muro per metterli in difficoltà. Mi auguro che avremo molta più voglia di loro di ottenere un risultato positivo e fare punti, che rimane il nostro obiettivo principale. L'altro obiettivo, che per molti é scontato, é lottare per ogni singolo punto, indipendentemente dall'avversario che troviamo di fronte. Non appena scendiamo in campo, dobbiamo pensare a questo, perché solo così possiamo raccogliere buoni risultati".

Poi, ha analizzato la classifica corta, che ricalca l'andamento della passata stagione: "L'anno scorso ogni punto ha fatto la differenza e a fine stagione si sono guardati addirittura i set per definire le posizioni finali. Anche quest'anno sarà così, come dimostrano le prime giornate. A volte influisce anche la fortuna. Durante l'anno possono capitare alcune defezioni, che non si possono prevedere e che possono scombinare i piani. Questo è un fattore da tenere in considerazione, ma noi dobbiamo pensare a non fare mai un passo indietro. La cosa più importante è il sistema di gioco e i nostri giocatori devono capire che questo viene prima di ogni altra cosa". 

Infine, ritorna sulla sconfitta di sabato scorso: "Contro Taranto abbiamo gestito male alcune situazioni, ma non il cambio palla, che in certi frangenti incide molto. Anche Milano ha un servizio ibrido, per cui dovremo porre la massima attenzione. Dobbiamo sempre rispettare il nostro sistema di gioco per trovare una soluzione anche nei momenti in cui non si può essere perfetti. Stiamo lavorando su questo, in modo tale che venga assimilato il prima possibile. Perrin? Sicuramente è mancato nelle ultime partite, in alcuni fondamentali ha doti importanti. A Milano ci sarà anche lui insieme al resto del gruppo. Sono tutti a disposizione per la partita di domenica".  

In seguito, è intervenuto anche Luca Spirito: "In una partita come quella di domenica contro Milano serve mettere in pratica tutto quello che stiamo facendo e su cui stiamo lavorando in settimana. Loro hanno una squadra molto compatta, sono bravi a rigiocare la palla. Sanno gestire bene anche i palloni più sporchi. Dovremo avere molta pazienza e imporre il nostro gioco, sfruttando a pieno le nostre capacità".
Sulla sua condizione fisica ha parlato così: "Sto bene, sono state tre settimane un po’ complicate dal punto di vista psicologico perché non potevo offrire il mio contribuito come avrei voluto. Soprattutto nelle ultime due partite sentivo la necessità di dare una mano ai miei compagni. Adesso mi sento bene e il problema al ginocchio che ho avuto dovrebbe essere risolto al 100%". 

Il palleggiatore ligure ha chiosato con queste parole: "Quando manca l'esperienza, bisogna continuare a fare ripetizioni su ripetizioni giorno per giorno per arrivare a un punto in cui si imposta il pilota automatico. Se disponi di un bagaglio tecnico importante e di esperienza riesci ad uscire da quelle situazioni in cui sei in difficoltà e dall'altra parte ti stanno aggredendo. Per aumentare questa esperienza bisogna concentrarsi sul lavoro quotidiano e compiere di volta in volta passi in avanti". 

Infine, anche Fabio Venturi, amministratore unico del Club, è intervenuto: "Gli orari serali delle partite giocate finora e quelli previsti per le prossime non hanno aiutato la presenza del pubblico al palazzetto. Tuttavia, non possiamo cercare alibi e siamo chiamati a riempire il PalaOlimpia come un tempo. Abbiamo la responsabilità di creare tutte le condizioni affinché la gente venga sugli spalti a tifare WithU Verona. Stiamo lavorando per far sì che questo avvenga, perché se lo meritano i ragazzi ma anche tutto lo staff di Verona Volley che lavora ogni giorno per raggiungere certi obiettivi. Dobbiamo ricreare l'amore e la passione verso questo sport e i nostri colori. Per la prossima gara in casa, il 13 novembre contro Monza, stiamo organizzando un prepartita per permettere ai tifosi di godersi anche i momenti che precedono la discesa in campo. Abbiamo già messo in piedi il primo ExtraTime Show e nel territorio veronese ci siamo fatti promotori di questo tipo di eventi, creando qualcosa di innovativo anche a livello nazionale".

 



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti