Linkem Cup: Finale 1. La gara ai raggi X, by Data Project

Scritto da Luca Muzzioli  | 

[caption id="" align="alignleft" width="400"] foto[/caption]

by DataProject


TRENTO - Al Palatrento è andata in scena la prima partita della finale scudetto, tra l'Itas Diatec Trentino e la Copra Elior Piacenza.


L'ha spuntata Trento che, dopo aver perso il primo set, ha gestito il resto della gara.


Osservando il tabellino (a piè di articolo, il tabellino in formato pdf) della partita si nota come la vittoria di Trento è spiegata dai numeri.


In particolare c’è grande divario nella differenza punti Vinti-Persi (+2 contro -25) e nei muri (14 contro 10) per Trento. Oltre a questo, aggiungiamo il maggior numero di errori in battuta (21 contro 11) e in attacco (9 contro 3) di Piacenza.


[caption id="" align="alignleft" width="400"] foto[/caption]


Tra le prestazioni individuali spiccano, per Trento, i 7 muri punto di Djuric, il 56% in attacco di Kaziyski e i 17 punti finali di Stokr (con 4 punti in battuta) premiato MVP della gara.


Per Piacenza, invece, ottima prova di Simon (3 muri e 75% in attacco) e di Holt (60% in attacco e 3 battute punto), buona quella di Fei (miglior marcatore di Piacenza con 18 punti) anche se calato alla distanza.


Un po’ sottotono, invece, gli schiacciatori di Piacenza.


I MURI DI DJURIC



Analizzando la parte bassa del tabellino, possiamo vedere come la rotazione più proficua per Trento sia la P4 (+11), mentre Piacenza soffre in P6 (-6). Altra nota negativa per Piacenza è la difficoltà di fare il cambio palla su ricezione negativa (solo 33%) oltre ai 10 errori punto che commettono nella fase break, contro i 3 commessi da Trento.


[caption id="" align="alignleft" width="400"] foto[/caption]


Confrontando le diagonali delle due squadre appare evidente la difficoltà degli schiacciatori della Copra, con un efficienza addirittura negativa (-2%). Anche il confronto tra gli opposti, seppur con una positività simile, vede vincitore in efficienza Stokr su Fei (40% contro 25%). I centrali di Piacenza, invece, vincono il confronto con quelli di Trento.


[caption id="" align="alignleft" width="400"] Trento vince gara 1 - foto © Tarantini, rip. vietata[/caption]


Confrontando la battuta di entrambe le squadre possiamo vedere come il 1°set vinto da Piacenza è l’unico nel quale l’efficienza di Trento al servizio si inferiore a quello degli avversari. Addirittura nel secondo set vi è il maggior picco di differenza tra le due squadre. Questo è uno dei motivi che consentono a Trento di distaccare di ben 14 punti Piacenza nel 2° set.


[caption id="" align="alignleft" width="400"] foto[/caption]



💬 Commenti