Superlega A1: La Lube si impone 3-0 anche su Milano

CUCINE LUBE CIVITANOVA – REVIVRE MILANO 3-0 (25-19 25-16 25-17) - il tabellino

CIVITANOVA – Altra netta vittoria della Lube che comincia questo 2017 nel migliore dei modi, mantenendo ben salda la testa della classifica. I migliori propositi di Milano, che doveva rifarsi dalle ultime due sconfitte consecutive, si infrangono contro la superiorità di Juantorena, Sokolov e le difese di Pesaresi.

I PIU’ E I MENO –  L’attacco Lube è al 56% e su tutti spiccano le prestazioni i Sokolov (Mvp del match con il 68%) e Stankovic (67%) che sotto rete è una garanzia. Anche la difesa della squadra di casa ha percentuali alte (57%) con un Pesaresi in grande forma che chiude la partita con il 73% in ricezione. L’attacco di Milano non gira invece a sufficienza  (34% di squadra) e non riesce a supportare una buona difesa (54%) della quale è protagonista Nielsen con l’83%.

COSA VI SIETE PERSI – Uno spettacolare scambio nel primo set sul punteggio di 6-8 che scalda il clima gelido dell’Epifania. Pesaresi fa la voce grossa e si riprende con merito il posto da titolare come libero in campionato. Hoag mette a dura prova la ricezione di Kovar per tutto il primo set e Christenson realizza un punto da applausi di prima intenzione nel terzo set. Difese spettacolari per entrambe le squadre.

I SESTETTI IN CAMPO – Blengini sceglie Candellaro e Stankovic al centro, Sokolov opposto e Pesaresi si riprende il posto da libero. Christenson va in regia con Kovar e Juantorena in posto quattro. Milano in campo invece con l’ex biancorosso Starovic come opposto, Cortina gioca libero, Hoag e Skrimov sono gli schiacciatori, Sbertoli palleggiatore con Galassi e De Togni centrali.

LA PARTITA – Inizio di match equilibrato fino all'errore di Sokolov sotto rete che permette ad Hoag di portare la sua squadra sul 6-3 con una buona serie al servizio. Comincia bene la partita Sokolov grazie al quale la Lube aggancia Milano sul 9 pari; il primo time out di Monti arriva sul 12-10 per la squadra di casa. Milano tiene testa ad una buona Lube che allunga solamente sul finale di set grazie ad un errore di Starovic e ad una grande schiacciata di Kovar (20-17). Al rientro dal secondo time out chiamato sempre da Monti, Juantorena realizza il suo quinto punto del set, Stankovic esegue un ottimo primo tempo e Kovar si fa valere a muro. Il set si chiude 25-19 con un errore di Milano.

La squadra di Blengini parte benissimo nel secondo set staccando subito Milano 4 a 1 ed entrando in controllo totale della partita. Dopo il time out di Monti la Lube continua comunque ad allungare portandosi prima sul 13-7 (da segnalare un ace di Kovar) e poi sul 17-10 (due buoni punti di Sokolov tra cui un ace). Fa una veloce comparsa sul terreno di gioco Grebennikov e il set si chiude 25-16 con il primo tempo di Candellaro.

Il terzo set rispecchia i precedenti con i cucinieri nettamente superiori nonostante la buona difesa di Milano e la prestazione di Nielsen in ricezione. L’attacco dei milanesi non sembra però efficace e la Lube si porta sul 20-12 senza troppa difficoltà. Juantorena lascia il campo per Grebennikov che entra insieme a Casadei e Corvetta, Milano ha un ultimo sussulto prima del 25-17 finale.

💬 Commenti