Superlega: Padova lotta, ma Piacenza ha la meglio con la sua potenza d'attacco

Gli uomini di Bernardi con questo successo superano Trento in classifica per il quoziente punti

11a giornata - risultati e classifica
Pallavolo Padova - Gas Sales Bluenergy Piacenza 1-3 (24-26, 17-25, 25-21, 20-25)
Pallavolo Padova: Saitta 0, Desmet 17, Volpato 3, Petkovic 20, Takahashi 9, Crosato 5, Gardini 2, Zenger (L), Canella 6, Guzzo 0, Asparuhov 0. N.E. Lelli, Zoppellari. All. Cuttini. 
Gas Sales Bluenergy Piacenza: Brizard 2, Santos De Souza 14, Alonso 8, Romanò 17, Leal 18, Caneschi 7, Scanferla (L), Recine 0, De Weijer 0, Gironi 0. N.E. Hoffer, Basic, Cester. All. Bernardi. 
ARBITRI: Boris, Cappello. 
NOTE - durata set: 29', 26', 29', 29'; tot: 113'.

PADOVA Si torna in scena alla Kioene Arena per l’ultima giornata di andata, contro la Gas Sales Bluenergy Piacenza. Reduci dalla vittoria contro i toscani, i padroni di casa vogliono mantenere il ritmo e tentare lo sgambetto ai piacentini, che navigano a metà classifica. Sfida difficile per gli uomini di Cuttini anche senza la presenza di Simon, visto il tasso tecnico e l’esperienza della compagine emiliana; a non aiutare i veneti anche le fatiche del fresco recupero andato in scena appena giovedì 8 in casa contro Siena.

Dopo un primo set combattuto ed un secondo sempre condotto senza problemi da Piacenza, Padova reagisce e si porta a casa la terza frazione, riaprendo i giochi. Regge ancora per mezzo set la squadra di casa, poi qualche imprecisione di troppo apre la strada agli emiliani, che ne approfittano e si prendono l’intera posta in palio.

Grazie alla sconfitta di Taranto, Padova resta al limite della zona retrocessione, ma la vittoria da 3 di Siena contro Monza accorcia il fondo classifica e dal prossimo turno i veneti ricominciano il tour de force contro le big.

I SESTETTI - La Pallavolo Padova conferma il sestetto vincente contro Siena e schiera Saitta in diagonale con Petkovic, al centro Volpato e Crosato, schiacciatori Takahashi e Desmet, libero Zenger. La Gas Sales Bluenergy Piacenza dell’ex Bernardi, schiera Brizard e Romanò, al centro Caneschi ed Alonso a sopperire all'assenza di Simon, laterali Lucarelli e Leal, libero il padovano Scanferla.

I PIU’ ED I MENO - La grande differenza tra le due squadre si evidenzia in ricezione dove i piacentini chiudono con un 50% di positiva, contro il 43% veneto e al servizio: a fronte di 17 errori, la Gas Sales Bluenergy mette ben 9 ace, di cui 4 per Lucarelli, mentre Padova sbaglia per 21 volte e registra solo 4 ace. In attacco non c’è molta differenza tra le due squadre, con Piacenza che va a 53% e Padova che si ferm appena due punti sotto e addirittura a muro fa meglio, chiudendo la strada agli avversari per ben 8 volte, contro le 5 emiliane. Parte della differenza la fa sicuramente la quantità di errori commessi: 31 quelli dei veneti, 24 quelli degli ospiti, probabilmente proprio quelli che, il più delle volte, consentono ai ragazzi di Bernardi gli allunghi nei momenti decisivi. Top scorer Petkovic che chiude con 20 punti, il 56% in attacco ed un ace. Titolo di MVP a Leal con 18 punti il 50% in attacco 1 ace ed 1 muro.

LA GARA - Parte bene Padova con un 4-1 che lascia sorpresa Piacenza, Desmet attacca e mette l'ace che vale il 6-2 e costringe Bernardi al primo time out dell’incontro. Pipe del belga per il +5, ma dall’8-3 Piacenza risale grazie a Lucarelli fino all’8-6, poi la veloce ed il muro di Crosato su Lucarelli valgono l’11-7. Anche Romanò inizia a spingere e riporta sotto la Gas Sales Bluenergy, che impatta 14-14 con la pipe di Leal. Due errori dei veneti e Piacenza sorpassa 17-18, con Romanò che riesce a mettere il lungolinea del +2 (18-20), ma Petkovic risponde con lo stesso colpo ed è di nuovo parità, poi ci pensa Takahashi a muro su Romanò a riportare avanti Padova 22-21. Leal chiude in attacco, poi mette l’ace dell’ennesimo controsorpasso, ma si va ai vantaggi, dove due errori dei padroni di casa consegnano il parziale agli emiliani.

All’inizio del secondo set è Piacenza a partire più forte, portandosi in fretta 3-6 grazie all’ace di Caneschi, poi allunga ancora proprio dai 9 metri anche con Alonso che colpisce i veneti nella zona di conflitto tra Desmet e Zenger. Padova riesce ad accorciare, ma non a ricucire lo strappo, perché Leal picchia duro (11-14) ed i compagni sono insidiosi dai 9 metri e a muro: quello di Alonso su Petkovic vale il 12-18 ed il time out Padova, che nel frattempo ha già inserito Gardini per Takahashi. Sul 14-19 entra l’ex Canella per Volpato, con Padova che nonostante i tentativi di Desmet, soccombe sotto i colpi di Leal e Romanò. Il centrale di Padova mura la pipe di Leal, ma poi sbaglia il servizio e Piacenza va 0-2.

Anche nella terza frazione è la Gas Sales Bluenergy a partire meglio, ma il gioco è equilibrato e si procede punto a punto: Padova riesce a portarsi avanti con il colpo di Desmet (7-6), ma Lucarelli risponde con due colpi da maestro e sorpassa 7-8. Petkovic e Canella non ci stanno, il centrale impatta e sorpassa, Desmet a muro mette il +2 padovano (11-9), con Bernardi che interrompe e richiama i suoi. Desmet tiene avanti Padova (15-13) aiutato da Petkovic in attacco e con l’invasione di Leal i padroni di casa allungano 19-16. Si discute su un’invasione non rilevata dal video check, ma Padova resta avanti e allunga con l’ace del neo entrato Gardini che porta al primo setball 24-20. Annulla Leal, ma chiude Takahashi in pipe.

Nel quarto parziale subito protagonista Romanò con 3 punti che mantengono in equilibrio il gioco quando dall’altra parte Desmet e Takahashi chiudono i colpi. Dopo l’attacco di Alonso che vale il 5-5, Padova mette il break e va 7-5, ma l’opposto piacentino e Lucarelli dai 9 metri pareggiano subito i conti. Si procede con il cambio palla fino al 10-10, poi gli emiliani sorpassano e allungano ancora con Romanò (10-13), con Petkovic che riesce ad interrompere per l’11-14. La Gas Sales Bluenergy approfitta di qualche imprecisione veneta ed allunga 13-19. Takahashi prova a tenere ancora aperta la questione (16-21), ma il margine è ampio per Piacenza, che pur lasciando qualche punto a Padova (20-23), riesce ad aggiudicarsi anche il quarto parziale, con l’ultimo attacco di Romanò a siglare il match.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.