Europei Under 18 M.: L’Italia cede 3-2 alla Rep. Ceca, domani la finale per il bronzo

Semifinale 1°-4° posto
ITALIA - REPUBBLICA CECA 2-3
(25-21, 19-25, 25-19, 15-25, 13-15)
ITALIA: Porro 3, Scardia 8, Disabato 22, Stefani 9, Gianotti 4, Michieletto 21. Libero: Catania. Ferrato, Leoni 11, Dal Corso 3. Pol. N.e: Cianciotta. All. Fanizza
REPUBBLICA CECA: Mikulenka 17, Drahonovsky 21, Spulak 8, Dzavoronok 4, Hendrich 13, Balaz 15. Libero: Toman. Vodicka. N.e: Kubrycht, Stanek, Medek e Misek, All. Zach
Arbitri: Ayata (Tur) e Bosenko (Ucr)
NOTE: Durata set: 27’, 25’, 25’, 21’, 18’. Italia: 5 a, 12 bs, 12 m, 27 et. Rep. Ceca: 2 a, 10 bs, 25 m, 16 et.

ZLIN (Repubblica Ceca) - Nella semifinale del Campionato Europeo under 18 maschile la nazionale italiana è stata superata 2-3 (25-21, 19-25, 25-19, 15-25, 13-15) dalla Repubblica Ceca, al termine di una gara molto combattuta.

Il primo ko nel torneo, dopo cinque successi consecutivi, è così costato carissimo ai ragazzi di Vincenzo Fanizza che domani torneranno in campo per giocarsi la medaglia di Bronzo (ore 15.30) contro la Russia.

Ottima la partenza dell’Italia che nel primo set ha comandato il gioco senza troppa fatica. La seconda frazione ha visto, invece, i padroni di casa sempre davanti. Al rientro in campo Disabato e compagni hanno ritrovato il proprio gioco, ma la Rep. Ceca ha reagito nuovamente e si è aggiudicata il quarto parziale. Nel tie-break gli azzurrini sono scivolati pesantemente indietro (1-8) e, nonostante un bellissimo tentativo di rimonta, si sono dovuti arrendere (13-15).

Il top scorer della gara è stato Piervito Disabato con 22 punti, seguito da Alessandro Michieletto (21 punti). Per la Repubblica Ceca da segnalare le prestazioni di Drahonovsky (21 p.) e Balaz, autore di 15 punti con ben 9 muri. Proprio questo fondamentale ha fatto la differenza in favore dei padroni di casa (25 contro i 12 azzurri), così come gli errori totali: 27 quelli commessi dall’Italia, rispetto ai 16 avversari.

L’Italia si schierata in campo con la formazione tipo: Porro in palleggio, opposto Stefani, schiacciatori Michieletto e Disabato, centrali Gianotti e Scardia, libero Catania. Nel corso dell’incontro ha avuto ampio spazio Francesco Leoni.

Senza sbavature l’avvio degli azzurrini, capaci di mettere subito pressione alla Repubblica Ceca che ha perso terreno (9-4). La nazionale tricolore, con Disabato in evidenza, ha continuato a spingere sull’acceleratore, arrivando al secondo time out tecnico avanti (16-11). Al rientro in campo i padroni di casa hanno prodotto il massimo sforzo, ma i ragazzi di Fanizza hanno difeso il vantaggio (25-21).

Nella seconda frazione sono stati i cechi ad avere una partenza migliore, mentre l’Italia ha faticato a trovare ritmo in attacco ed è scivolata indietro (12-16). Una volta al comando, i padroni di casa non hanno più rallentato e neanche i positivi ingressi di Ferrato e Leoni hanno cambiato le sorti del set (19-25).

Il terzo parziale, nell’Italia dentro Leoni per Stefani, ha visto nuovamente i ragazzi di Fanizza esprimersi su buoni livelli. Porro e compagni, infatti, si sono portati in testa riuscendo a guadagnare un buon margine sugli avversari (16-11). Con grande autorevolezza la nazionale tricolore, spinta da un ottimo Michieletto, ha gestito le fasi successive del set chiudendo (25-19).

Copione invertito nella quarta frazione, la Repubblica Ceca ha imposto il proprio ritmo e ha messo in grossa difficoltà gli azzurrini (5-9). Diversi passaggi a vuoto dell’attacco italiano hanno permesso ai padroni di casa, molto efficaci a muro, di involarsi verso il definitivo (15-25).

Tutto in favore della Repubblica Ceca l’inizio del tie-break, con l’attacco azzurro che è andato a sbattere ripetutamente contro il muro avversario (1-8). Il pesante svantaggio è pesato sulle spalle della nazionale italiana che, nonostante tutto ha tentato una disperata rimonta, fermatasi sul (13-15).

HANNO DETTO

VINCENZO FANIZZA: “C’è molto dispiacere, oggi non siamo riusciti ad esprimerci sui nostri livelli, mentre la Repubblica Ceca ha disputato una grande partita e ha meritato la vittoria. Nonostante la delusione del momento, però, questo ko non dove cancellare le tante belle cose fatte durante il torneo e soprattutto non deve farci dimenticare che siamo tra le migliori quattro formazioni d’Europa. Domani daremo il massimo perché vogliamo conquistare una preziosa medaglia di Bronzo”.

DAMIANO CATANIA: “Siamo delusi, rispetto alle altre partite non si è vista la vera Italia. Il rammarico più grosso è non esser riusciti a mettere in mostra la nostra miglior pallavolo, complimenti comunque alla Repubblica Ceca che ha giocato molto bene. Ci tenevamo tanto a difendere questo titolo (l’Oro Europeo under 17 dello scorso anno), ma dobbiamo guardare avanti. Domani ci aspetta una partita importantissima, daremo il massimo per tornare a casa con la medaglia di Bronzo”.

RISULTATI
14 aprile

Semifinali a Zlin
5°-8° posto
Bulgaria-Francia 3-0 (29-27, 25-22, 25-19)
Bielorussia-Belgio 3-1 (25-20, 22-25, 25-22, 26-24)

1°-4° posto
Italia-Repubblica Ceca 2-3 (25-21, 19-25, 25-19, 15-25, 13-15)

Germania-Russia 3-0 (25-23, 25-13, 25-18)
Top Scorer: Pfretzschner 15, John 13, Kersting 8, Rohrs 7; Kurbanov 11, S. Antonov 5.

Calendario
15 aprile
Finali a Zlin
7°-8° posto Francia-Belgio, ore 10.30
5°-6° posto Bulgaria-Bielorussia ore 13
3°-4° posto Italia-Russia ore 15.30
1°-2° posto Rep. Ceca-Germania ore 18.


Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti