Mondiale 2022 F.: Gabi vs Egonu, oggi stelle contro, domani insieme al Vakif

Ore 17.15 Italia-Brasile, prima gara della Pool E

Scritto da Luca Muzzioli  | 
Egonu e Gabi oggi attese protagoniste

ROTTERDAM - Quattro vittorie e una sconfitta con il Giappone che forse non ti aspetti oltre ad una "Gabi" che è sempre la spina nel fianco delle avversarie. Il Brasile del sempre affabile José Roberto Guimaraes, ct delle verdeoro con un passato anche in Italia da palleggiatore a Belluno, è alla ricerca di un risultato storico per la pallavolo brasiliana e lo fa aggrappandosi alla sua stella più luminosa, la 28enne schiacciatrice del Brasile Gabriela Braga Guimarães, che gioca con l'"apelido" "Gabi" sulla maglietta, una numero 10 che mostra con orgoglio anche la fascia di capitana del team.

Con quel numero suggestivo, la numero dieci del Brasile sarà oggi, a tutti gli effetti, l'avversaria più temibile delle azzurre. La campionessa di Belo Horizonte quest'anno è reduce da una annata fantastica con il Vakifbank Istanbul di Giovanni Guidetti con il quale, da protagonista, è stata capace di vincere tutto dalla Supercoppa turca ad inizio annata, al Mondiale per Club alla Champions League, oltre a Coppa di Turchia e dello scudetto.
 

La sfida di oggi contro il Brasile è una sfida tra le carismatiche Gabi e Egonu che, peraltro, ironia della sorte, dal prossimo fine ottobre saranno compagne di squadra proprio nel Vakifbank. Le due, seppur in ruolo differenti, hanno sin qui messo a segno 87 punti nella prima fase del torneo con efficienza tra le due ravvicinata: 49% Egonu, 48% Gabi.

Gabi è una vera colonna portante di tutto il gioco verdeoro 40% di ricezione perfetta e in difesa, senza considerare i liberi, specialisti nel fondamentale, con 41 palloni salvati, sarebbe al terzo posto assoluto del torneo.

Il Brasile riparte da lei per un sogno, reso complicato proprio dalle certezze azzurre. Tre volte campione del Mondo con il team maschile, due volte campione olimpica con la squadra femminile, nel Campionato del Mondo, reduce dal modesto 7° posto del 2018, il Brasile vanta come miglior risultato il bronzo nel 2014 in Italia e un argento nel 2010 in Giappone. Il sogno di vestire per una volta l'iride anche al femminile è palese. 

Ultimo precedente a metà luglio, quando ad Ankara azzurre e brasiliane si son contese la Volleyball Nations League con l'oro andato all'Italia.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti