Perugia: Ricci c'è. "Pronto per un'altra grande stagione con la Sir"

PERUGIA – Un’estate per ricaricare le pile per poi presentarsi carico e determinato per la nuova stagione. È quello che sta facendo ora Fabio Ricci, centrale della Sir Safety Conad Perugia pronto a partire per la sua seconda stagione con i Block Devils. Un mesetto di lavoro con la nazionale B ed ora un po’ di meritato relax per Fabio in procinto di visitare la Croazia con la fidanzata Francesca.

Poi da agosto il romagnolo purosangue farà ritorno a Perugia per dare il via con i suoi compagni alla preparazione per la prossima stagione. Stagione che, dopo l’anno, diciamo così, di “apprendistato” appena concluso, può essere quella della definitiva consacrazione per il centrale cresciuto nel vivaio di Ravenna.

"Come ambizioni personali - dice Ricci - ho quelle di lavorare per trovare spazio in campo, per mettere in luce le mie qualità e per ripagare la fiducia della società. Ma naturalmente al primo posto ci sono le ambizioni e gli obiettivi di squadra che sono sempre gli stessi, cioè scendere in campo per vincere. Dopo aver conquistato tutto la passata stagione, si riparte consapevoli che sarà ancora più difficile. Ripeterci deve essere il nostro obiettivo e lavoreremo dal primo giorno in funzione di questo".

Ricci ritroverà a Pian di Massiano buona parte della rosa dello scorso anno, ma anche sei nuovi acquisti arrivati dal mercato estivo. “Credo che il presidente, insieme allo staff dirigenziale e tecnico, abbia fatto un grandissimo lavoro ed abbia allestito ancora una volta una grande squadra, molto forte e completa in tutti i reparti. Ha portato a Perugia Leon, che era un po’ il sogno di tutti, ha portato a Perugia Lanza che in posto quattro è una vera garanzia, ha portato a Perugia altri giocatori giovani e molto interessanti. E soprattutto ha mantenuto in buona parte l’ossatura della passata stagione che si è dimostrata di primissimo livello. Squadra che vince non si cambia? La massima dice questo, ma poi nella realtà non è sempre così. Io credo che le varie scelte vadano sempre rispettate e credo anche che cambiare qualcosa per certi aspetti possa far bene. Ogni stagione nello sport è a se, la cosa davvero importante per un gruppo è saper alzare sempre l’asticella rispetto all’anno prima”.

Per Fabio sarà, come detto, il secondo anno a Perugia. Dove l’ambientamento è stato davvero semplice. “A Perugia sto bene, in gruppo il clima è bello, tutto l’ambiente intorno alla squadra è bello ed in generale Perugia è una città dove si vive bene. Mi sento come a casa e tutto sommato sono anche vicino a casa anche se l’anno scorso, con tutti gli impegni che abbiamo avuto, sarò tornato al massimo quattro o cinque volte”.

 

💬 Commenti