Fipav Lombardia: Alle Kinderiadi vola la selezione maschile

Scritto da Fipav Lombardia  | 
PESCARA - Gioie e dolori per le selezioni regionali della Lombardia nella seconda giornata del Trofeo delle Regioni-Kinderiadi in corso in Abruzzo fino al 30 giugno: la selezione maschile vince entrambe le partite in programma contro Friuli Venezia Giulia e Piemonte, confermandosi tra le protagoniste del torneo, mentre la rappresentativa femminile, dopo aver battuto nettamente l'Abruzzo, subisce la prima sconfitta proprio contro il Piemonte, al termine di una sfida tiratissima e chiusa solo sul 13-15 del tie break.
Per entrambe le squadre il cammino continuerà domani con la terza fase, ancora articolata in quattro gironi da tre, che determinerà la qualificazione alle semifinali.

La selezione maschile vince e convince, aggiudicandosi nettamente il primo posto nel suo girone della seconda fase e dimostrandosi in decisa crescita rispetto alla giornata d'apertura.
Il primo incontro con il Friuli Venezia Giulia è equilibrato solo fino all'8-8 del primo set, poi i lombardi prendono il largo con il muro di Lancianese (11-8), e la battuta dello stesso numero 6 porta direttamente al 19-11. Chiude un errore al servizio friulano per il 25-15. Nel secondo set gli attacchi di Gaggini e i servizi del neoentrato Carminati consentono alla Lombardia di portarsi sul 10-5, un vantaggio che i verdeblu conservano fino alla fine (16-11, 20-14); nel finale entrano anche Rota e Biffi che contribuiscono al 25-18 conclusivo.
Ben più impegnativa sulla carta la sfida con il Piemonte, che infatti si apre con un break avversario (1-3). La Lombardia però reagisce alla grande e dal 9-9, sul servizio di Giani, trova l'importante fuga del 13-9, poi consolidata da un ispirato Gaggini per il 17-11. Ferrario mette la firma sul 20-13, il Piemonte prova a imbastire una reazione (21-16) ma ancora Lancianese chiude 25-19. Sull'onda dell'entusiasmo i verdeblu scappano subito sul 7-2 anche nel secondo parziale, poi Gaggini e Rodini incrementano il vantaggio (13-6). La Lombardia è in controllo e un turno di servizio dello stesso Gaggini chiude i conti (23-13) prima del punto conclusivo siglato da Lancianese per il 25-16.

Soddisfatto Andrea Lancianese dopo i due successi di oggi: "Due belle partite, sia Friuli sia Piemonte sono avversari forti, ma noi siamo riusciti a vincere 2-0 soprattutto grazie al gioco di squadra. La nostra forza è l'organizzazione, sappiamo sempre quello che dobbiamo fare e il merito va a Oreste Vacondio per tutto ciò che ci ha insegnato durante il collegiale".

Lombardia-Friuli Venezia Giulia 2-0 (25-15, 25-18)
Lombardia: Rota 1, Biffi 1, Gaggini 7, Rodini 5, Lancianese 5, Carminati 4, Bonacchi ne, Ferrario 2, Caprotti 7, Giani 1, Chiloiro, Miele (L), Staforini (L). All. Vacondio.
Battute vincenti 4, battute sbagliate 7, attacco 52%, ricezione 65%-48%, muri 7, errori 14.

Lombardia-Piemonte 2-0 (25-19, 25-16)
Lombardia: Rota, Biffi ne, Gaggini 10, Rodini 2, Lancianese 7, Carminati, Bonacchi, Ferrario 9, Caprotti 2, Giani 3, Chiloiro ne, Miele (L) ne, Staforini (L). All. Vacondio.
Battute vincenti 5, battute sbagliate 8, attacco 48%, ricezione 65%-51%, muri 5, errori 12.

In virtù del primo posto nel suo girone, la Lombardia giocherà domani al Palasport "Cornacchia" di Pescara contro le Marche, terze classificate del girone C, alle 10.30, e contro la Campania, seconda nel girone D, alle 12.

La selezione femminile subisce la prima sconfitta del suo cammino contro il Piemonte: la squadra lombarda paga una giornata non positiva della ricezione e non riesce a completare la rimonta dal 7-10 nel tie break.
Tutto facile per le verdeblu contro l'Abruzzo nel primo match della giornata: il servizio di Orlandi porta subito la Lombardia sul 10-3, Bruini dà spazio a tutte le giocatrici dalla panchina e il vantaggio aumenta (18-6) fino al 25-8 firmato da Emma Malinov. Stesso copione nel secondo set: 11-1 sul servizio di Zojzi, 18-5 con Michela Malinov e definitivo 25-9.
La gara con il Piemonte presenta da subito maggiori difficoltà: le lombarde faticano in ricezione e vanno sotto 4-8, Aliata prova a guidare la rimonta (8-9) ma il Piemonte risponde con un controbreak di 0-6. Bruini inserisce Campana ed Emma Malinov, Orlandi accorcia le distanze con l'ace del 16-21; la Lombardia annulla anche tre set point, ma alla fine deve cedere il set (21-25). La reazione verdeblu è veemente: subito 5-1 nel secondo set, poi 9-4 con due ace di Zojzi e 12-6. Il Piemonte non riesce a rientrare, anzi la scatenata Zojzi firma il 16-8 e Bizzotto infila due servizi vincenti per il 22-11; il parziale termina sul 25-13 e si va al tie break. Il set decisivo si gioca punto a punto (3-4, 6-5), ma a cavallo del cambio di campo le piemontesi vanno in fuga sul 7-10. La Lombardia le prova tutte e dal 9-13 torna sotto fino al 12-13 con la battuta di Michela Malinov; dopo aver annullato un match point, Aliata e compagne devono però arrendersi sul 13-15.

"Sapevamo che quella contro il Piemonte sarebbe stata una partita ostica - commenta il selezionatore regionale Massimiliano Bruini - ma resta il rammarico per aver regalato il primo set, in cui la squadra non è proprio scesa in campo. Diciamo che anch'io ho sbagliato le scelte iniziali e mi prendo la responsabilità della sconfitta. Nulla però è ancora compromesso, domani affronteremo un altro girone e speriamo di avere la volontà di riscattarci subito".

Lombardia-Abruzzo 2-0 (25-8, 25-9)
Lombardia: Malinov E. 3, Zech 2, Malinov M. 1, Zojzi 5, Campana ne, Aliata 4, Agazzi 2, Cisana 1, Purashaj, Bizzotto 13, Orlandi 4, Franchi (L). All. Bruini.
Battute vincenti 8, battute sbagliate 7, attacco 60%, ricezione 68%-56%, muri 6, errori 9.

Lombardia-Piemonte 1-2 (21-25, 25-13, 13-15)
Lombardia: Malinov E. 1, Zech 1, Malinov M. 1, Zojzi 12, Campana 2, Aliata 6, Agazzi ne, Cisana ne, Purashaj, Bizzotto 5, Orlandi 16, Franchi (L). All. Bruini.
Battute vincenti 10, battute sbagliate 10, attacco 49%, ricezione 50%-31%, muri 4, errori 16.

La Lombardia chiude dunque il suo girone al secondo posto: domani le ragazze di Bruini affronteranno al Pala Dean Martin di Montesilvano il Friuli Venezia Giulia alle 15.30 e l'Emilia Romagna alle 18.

💬 Commenti