Cev Cup F.: Sedicesimi di finale, Scandicci apre con il sorriso. 3-1 al Galatasaray

Sergio Bazzurro, Presidente della Savino Del Bene Volley e Zhu Ting

16esimi di finale - Andata
Galatasaray HDI Sigorta ISTANBUL - Savino Del Bene SCANDICCI 1-3 (17-25, 15-25, 25-19, 12-25)
Galatasaray HDI Sigorta ISTANBUL: Vasilantonaki 20, Aydin 6, Popovic 8, Hacimustafaoglu 12, Akyol 6, Kilic 2, Dumanoglu (L), Kafkas, Ural. Non entrate: Karadayi (L), Beyaz, Yesilirmak, Briana Bell. All. Guneyligil. 
Savino Del Bene SCANDICCI: Alberti 5, Belien 11, Zhu 22, Pietrini 13, Mingardi 19, Di Iulio 4, Castillo (L), Malinov, Antropova. Non entrate: Sorokaite, Shcherban, Angeloni, Guidi (L), Washington. All. Barbolini. 
ARBITRI: Aliyev, Ioannidis. 
NOTE - Durata set: 24', 23', 27', 21'; Tot: 95'.

ISTANBUL (Turchia) - La Savino del Bene Scandicci apre al meglio la sua campagna d'Europa, con il successo per 3-1 in casa del Galatasaray nella gara di andata di finale di Cev Cup femminile. Basta un'ora e trentaquattro minuti per la formazione di coach Barbolini per imporsi contro la sua ex squadra e dare continuità agli ultimi due successi colti in campionato.

SESTETTI - Massimo Barbolini schiera la sua squadra con Di Iulio al palleggio, Mingardi come opposto, Belien e Alberti come centrali, Zhu e Pietrini in banda, con Castillo come libero titolare. Il Galatasaray scende in campo con Kilic al palleggio, Vasilantonáki come opposto, Hacımustafaoğlu e Aydın in banda, Popovic e Akyol come centrali. Dumanoglu il libero.

LA PARTITA - Primo set che vede subito un buon avvio della Savino Del Bene Volley. La squadra di coach Barbolini doppia il Galatasaray con il 3-6 firmato da Di Iulio. Il Galatasaray non molla e si riavvicina fino al 7-8, ma la Savino Del Bene Volley torna ad allungare ed il muro con cui Mingardi realizza l'8-12 porta al primo time out turco. Il gap si allarga con Mingardi e Zhu protagoniste in attacco, ma il Galatasaray si riavvicina ancora, con Popovic segna il 12-15. La Savino Del Bene Volley non consente mai al Galatasaray di arrivare al pareggio e Zhu confeziona l'ace del +8 (12-20). Le turche provano ancora una rimonta, ma Alberti piazza il “murone” del 15-22 e subito dopo Mingardi mette a terra il colpo del 16-24. Il set lo chiude proprio Mingardi con il pallonetto del 17-25.

La seconda frazione si apre in maniera molto diversa rispetto alla prima ed il Galatasaray dopo essere andato sotto 2-4 torna in parità e passa al comando sul 5-4. Di Iulio segna però il 6-6 e poi il 6-8 con un raro ace. È il punto di svolta del set, la Savino Del Bene Volley accumula un grande vantaggio e quando arriva sul +8 (10-18 di Belien) il Galatasaray è costretto a spendere un nuovo time out. Al ritorno in campo la situazione non cambia: Pietrini piazza il muro del 13-21, Zhu firma il punto del 14-23, mentre a chiudere il set è Belien con il 15-25 realizzato in primo tempo.

Il Galatasaray passa in vantaggio e prende il largo sin dalle prime fasi del terzo set. Un ace di Akyol porta la formazione turca avanti 9-7, poi il Galatasaray arriva al 12-9 e Barbolini è costretto a chiamare un time out. La Savino Del Bene Scandicci prova ad accorciare e si porta sul -2 (13-11) con il punto segnato da Zhu Ting su alzata di Mingardi. Il Galatasaray è però lanciato verso la vittoria e si porta sul +5 (17-12). Pietrini e Mingardi riducano il gap, il risultato rimane però sempre favorevole al Galatasaray (18-15). Zhu Ting realizza l'ace della speranza (21-19), ma il set è ormai di proprietà turca e la Savino Del Bene si deve arrendere 25-19.

La gara si decide nella quarta frazione. La Savino Del Bene Volley va in fuga con gli ace di Belien e Di Iulio (1-3). Dopo poco ecco la richiesta di time out del Galatasaray, ma Zhu Ting e Mingardi martellano con forza e la Savino Del Bene Volley arriva sul 4-12 obbligando le avversarie a spendere il secondo time out della gara. Alberti a muro segna il +10 (7-17) e la Savino Del Bene Volley non si volta più indietro. Zhu Ting mette a terra il 9-18 con un attacco in in pipe. Mingardi produce il punto dell'11-21 con un mani out. La gara si chiude con Zhu Ting a imporre il suo marchio: la cinese segna l'11-22 trasformando in oro una palla sporca, poi segna ancora per l'11-23 ed infine con il colpo del 12-25 chiude la sfida.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.