Verso il Mondiale: De Giorgi, "Obiettivo Parigi, ma vogliamo ottenere il massimo in tutte le manifestazioni"

Scritto da Luca Muzzioli  | 
MODENA - Un Ct raggiante quello che raggiungiamo all'imbarco del volo che lo porta a vivere un ferragosto nella sua Puglia, in famiglia, prima del nuovo collegiale che da martedì 16 vedrà gli azzurri ritrovarsi a Cuneo, ultima tappa pre Mondiale.
"Sto tornando a casa, l'allenatore ci ha dato tre giorni liberi. E' uno bravo, molto" dice, ridendo, fedele al personaggio che da sempre sa stemperare, anche con arguzia, i momenti più caldi.
L'Italia campione d'Europa, un anno dopo come sta? "Sono ragazzi migliorati, è aumentata la loro consapevolezza, sono focalizzati sul percorso di fare".
La De Giorgi's list è quasi fatta, il Mondiale bussa alle porte, ci siamo? "Sì, oggi (ieri, ndr) ho preso la penultima decisione, ora resta solo da fare la scelta di che accompagnerà Balaso nel ruolo di libero. Quella delle scelte è sempre la fase più complicata, si ha un numero di giocatori che meriterebbero tutti e invece si arriva a spegnere il sogno di qualcuno, non è mai piacevole. Mi concentro sull’utilità della squadra, le scelte nascono con quel fine, dal punto di vista tecnico, fisico e di gruppo".
Il 4° posto alla Volleyball Nations League cosa ha insegnato? "Che stiamo mettendo mattoncini di crescita sul nostro percorso. Mattoni positivi. Dopo l'Europeo abbiamo giocato una VNL fatta bene nella prima fase, con un buon contributo di tutti quelli che sono stato chiamati, poi c'è stata l’esperienza di giocare in casa le finali contro pretendenti per l'oro (Francia e Polonia, ndr) che ci hanno fatto vedere alcune cose dove non siamo stati al top, anche potevamo fare meglio. Però è stata comunque una esperienza, un punto di riferimento che ci ha aiutato nella preparazione del Mondiale”.
E nel raduno di Cavalese su cosa avete lavorato per continuare a crescere?
"Abbiamo cercato di far crescere la condizione non solo fisica ma anche tecnica, di far crescere l’intesa del nostro gioco con gli schiacciatori. Lavorato sull’aspetto della ricezione perché in quelle partite abbiamo avuto qualche problema e quindi abbiano cercato di aggiungere qualità e soprattutto intesa su alcune situazioni. Intesa con i palleggiatori, un po’ di sistema di gioco, break, muro difesa. Ci abbiamo messo molto lavoro”.
L'occasione per preparare bene un Mondiale "corto" che non concede pause. "Considerando la formula con solo tre gare prima della fase ad eliminazione diretta, bisogna arrivarci subito pimpanti. Non c'è tempo per crescere durante il torneo. Per arrivare in finale 'bastano' 7 gare, due in meno dell'ultimo Europeo".
La rassegna iridata (26 agosto-11 settembre) è un target?
"Abbiamo iniziato un percorso che ha come progetto Parigi, ma vogliamo puntare a ottenere il massino in ogni competizione. Non ci siamo messi limiti. Nelle competizioni clou vogliamo fare il massimo”.
La Francia attuale è inarrivabile?
“Nessuno è inarrivabile. Certo, contro i francesi che giocano con quella qualità bisogna essere più solidi, bisogna saper resistere. Anche Polonia e Stati Uniti, giocando in un certo modo, si possono mettere in difficoltà. Sono un riferimento e sappiamo che per fare qualcosa di buono in termini di risultati si deve passare da lì”.


Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti