Mondiali 2022 F.: Incubo verdeoro. Semifinale, Italia-Brasile 1-3

L'Italia non riesce a scardinare il muro (21) di un avversario capace di giocare a mille. Azzurre per il bronzo contro gli USA

Scritto da Luca Muzzioli  | 
Gabi trascina il Brasile

SEMIFINALE - Risultati 
ITALIA - BRASILE 1-3 (23-25, 25-22, 24-26, 19-25)
Italia: Sylla 17, Danesi 10, Egonu 30, Bosetti 5, Lubian 8, Orro 1; De Gennaro (L); Pietrini 7. N.e.: Gennari, Bonifacio, Fersino, Chirichella, Nwakalor. All. Mazzanti.
Brasile: Gabi 20, Carol 17, Lorenne 14, Rosamaria 11, Carol Gattaz 11, Macris 2; Nyeme (L); Kisy 2; Pri Daroit, Roberta. N.e: Kudiessm Lorena, Tainara, Natinha (L). All. Zé Roberto. 
Arbitri: Ozbar (TUR), Myoi (JPN).
Punti
Italia: 67 attacchi, 7 muri, 4 ace, 21 errori avversari
Brasile: 56 attacchi, 21 muri, 0 ace, 13 errori avversari 
Top scorer: 30 punti Egonu; Top in attacco: 28 Egonu; Top a muri: 10 Carol.

APELDOORN (Olanda) - Questo Brasile fa paura. E' stata una serata da extraterrestri per Gabi e compagne che a muro (21!!!) bloccano - nel senso letterale della parola - i sogni delle azzurre. La finale per l'oro iridato è quindi Serbia-Brasile. All'Italia, nel 20ennale dell'oro di Berlino, sabato resta la chance di giocarsi  il bronzo contro gli Stati Uniti campioni olimpici. 
Questa sera la nostra squadra azzurra ha dovuto chinarsi contro un avversario capace di una prova superlativa. Onore alle verdeoro, l'Italia ci ha provato, riuscendoci, per un set, il secondo, e arrivando ad avere la palla del possibile 2-1 sul 24-23 del terzo set in una azione prolungara che ha visto Paola Egonu prima murata e poi, nella rigiocata successiva, attaccare troppo alto e veder la palla terminare out in diagonale. 
Una Paola Egonu che, contro un Brasile così ben strutturato a muro, ha forzato, forse troppo, tanto da sbagliare palloni importanti nel corso dell'intera gara, dove comunque ha scritto 30 palloni nel suo tabellino: 45% in attacco, efficienza del 19% . 
Per l'Italia, questa sera sotto pressione come non mai nel torneo,  la peggior partita del Mondiale.  Finisce qui la rincorsa dell'oro.  Un forte dolore. 

LE SQUADRE IN CAMPO - Squadre in campo. Per l'Italia si conferma al centro Lubian in diagonale con Danesi. Il Brasile di Zé Roberto schiera la miglior squadra che ha visto in campo nei cinque set con il Giappone con Rosamaria in diagonale a Gabi e Lorenne opposta, fuori l'opposta Tainara e il posto 4 Pri Daroit.  

PRIMO SET 
Rotazione Italia: Sylla, Danesi, Egonu, Bosetti, Lubian, Orro; De Gennaro (L)
Rotazione Brasile: Gabi, Carol, Lorenne, Rosamaria, Carol Gattaz, Macris; Nyeme (L)
Il primo set è in forte equilibrio fino al 7-7, poi sull'8-9 del Brasile arriva una reazione azzurra che allunga 14-11 e costringe Zé Roberto al time out. Rosamaria e Gabi,. brava a usare il muro di Orro rintuzzano. Arriva la parità: 15-15.  Il Brasile c'è eccome. Sulla pipe di Egonu Kisy, subentrata proprio per l'occasione a Macris per alzare il muro, mette il punto del 20-21. Orro richiama Egonu ancora in pipe: 21-21. Non c'è copertura dietro a Sylla, murata da Carol Gattaz,  Paola Egonu con due pipe (la prima difesa da Lorenne) firma il 22-22.  Gabi fa side out al secondo tentativo, Carol mura Egonu che attacca da 1. Doppio set point verdeoro. Il primo lo annulla Sylla con il terzo attacco nella medesima azione dopo grande difesa di Bosetti. L'errore di Egonu in contrattacco chiude il set per le verdoro. Grande occasione persa per il 24-24.
L'Italia perde il set nonostante abbia messo a segno 20 punti in attacco contro i soli 14 del Brasile che però vanta 5 muri e regala 1 solo errore punto, contro i delle 6 azzurre.

SECONDO SET
Rotazione Italia: Sylla, Danesi, Egonu, Bosetti, Lubian, Orro; De Gennaro (L)
Rotazione Brasile: Gabi, Carol, Lorenne, Rosamaria, Carol Gattaz, Macris; Nyeme (L)
Sul 3-5 per un Brasile che va a mille Mazzanti gioca la carta Pietrini per un attacco più incisivo. Esce Bosetti, perdiamo qualcosa in seconda linea. Si torna in partita annullando due break: 10-10, le azzurre ci mettono qualcosa in più a muro. Gabi fa ripartire il Brasile: pipe e poi battuta, nuovo break. 10-12.  Azzurre contratte, il Brasile cresce in attacco e tiene l'inerzia del set fino al 16-17. Sylla in attacco e un errore di Macris che invade:  18-17. E' punto a punto con il Brasile che sin qui viaggia ad alti ritmi con più protagoniste a macinare punti. Pietrini e Sylla salgono in cattedra e diventano ottimi riferimenti per Orro che può così variare maggiormente il gioco. Sono proprio i due posti 4 azzurri  a chiudere il set 25-22.
Egonu chiude il parziale con 7 punti (6 attacchi e 1 muro), Sylla 5 attacchi vincenti, Pietrini 4.  Carol e Rosamaria ne mettono 5 a testa per il Brasile. L'Italia regala solo 3 punti alle avversarie, 19 i punti in attacco, 15 quelli verdeoro. 

TERZO SET
Rotazione Italia: Danesi, Egonu, Pietrini, Lubian, Orro, Sylla; De Gennaro (L)
Rotazione Brasile: Gabi, Carol, Lorenne, Rosamaria, Carol Gattaz, Macris; Nyeme (L)
Il Brasile parte ancora con forza. Sul 4-7 Gabi ha già messo a segno 4 punti (2 attacchi e 2 muri). Lubian trova un ace al servizio. Gabi e Egonu si restituiscono un muro in faccia all'altra: 5-9, 6-9. Paola è meno incisiva in questo momento del set. Rosamaria chiude l'azione più liunga del set: 6-10, Mazzanti chiede time out. Riallunga il Brasile. Dopo l'ace di Lubian l'Italia non punge più al servizio, il Brasile ha un side out agevole e allunga ancora: 9-13, 11-14. Paola chiude out la diagonale del possibile 14-15, è 13-16. Carol attacca, Lorenne mura Pietrini: 14-18. 
Lubian attacca punto poi al servizio permette a Sylla di chiudere in contrattacco: 19-20.  Set riaperto dalle azzurre. Bosetti entra per Orro ed è subito la difesa che permette a  Paola Egonu di chiudere il 21-21.  Si accende l'opposta azzurra: 22-22. Danesi a muro esalta: 23-22, fermata Carol. 
Egonu fa tutto lei: 24-23 e 24-24, palla out sul secondo attacco nell'azione che poteva valere il set. Carol Gattaz battezza il primo tempo di Lubian, Lorenne contrattacca dopo che l'Italia non può costruire per la rice a mani aperte di Pietrini. 
Sfida nella sfida: 8 punti per Egonu, 7 per Gabi.  5 di Sylla, 4 di Carol Gattaz. Pesanti i 5 muri verdeoro e gli 8 errori punto azzurri.

QUARTO SET
Rotazione Italia: Sylla, Danesi, Egonu, Pietrini, Lubian, Orro; De Gennaro (L)
Rotazione Brasile: Gabi, Carol, Lorenne, Rosamaria, Carol Gattaz, Macris; Nyeme (L)
Pronti via: 1-4 per il Brasile con 3 muri di Carol. Azzurre che non mollano la partita, anzi: Egonu firma il 6-6. Il muro brasiliano è insormontabile: 6-8 Carol Gattaz su Sylla. Poi Gabi fa uno due, mentre Paola regala: 7-13 sancito dal video check. E' il secondo speso dall'Italia.  Il Brasile dal 7-8 vola fino al  7-16, parziale di 0-8 con Mazzanti che nell'ultimo time out speso chiede alle sue di rischiare.  Egonu ci prova, ma la difesa e il muro verdeoro la imbrigliano: 8-17. Il Brasile dilaga, l'Italia non ce la fa più. Carol (5 muri nel parziale) e Gabi archiviano la pratica.
 

 


    



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti