Mondiali 2022 F.: Chi è Daniele Santarelli... il Ct campione del Mondo con la Serbia

Scritto da Luca Muzzioli  | 
Daniele Santarelli e Monica De Gennaro, sposati dal 2017, portano a casa un oro e un bronzo mondiale

MODENA - Chi è Daniele Santarelli, il Ct italiano che ha guidato la Serbia al bis Mondiale dopo il primo successo del 1998 targato Zoran Terzic?

Daniele, attuale tecnico dell'Imoco Conegliano, su quella panchina da sette stagioni la prossima sarà l'ottava, vi arrivò insieme a Davide Mazzanti dalla allora Pomì Casalmaggiore fresca di scudetto. 
Al primo anno fu subito scudetto anche con l'Imoco. Nella stagione successiva Mazzanti salutò il club per andare alla guida della nazionale azzurra, la società veneta individuò in Santarelli l'uomo per dare continuità e far crescere il progetto Imoco. 

Una scelta in parte anche coraggiosa perché Conegliano voleva diventare corazzata e alla sua porta bussavano anche allenatori blasonati. Ma quella interna si rivelò la scelta azzeccata. Anche per l'umanità di Santarelli che con questa squadra (prima da vice, poi da primo) ha sin qui incassato 5 scudetti, 4 Coppe Italia, 5 Supercoppe, una Champions League e un Mondiale per club. In più ha messo la firma al record delle 76 vittorie assolute consecutive, striscia da guinness aperta il 15 dicembre 2019 e conclusasi il 28 novembre 2021. Una serie incredibile perché conteggia non solo gare nazionali, ma anche partite di Champions League e del Mondiale per Club. 

Prima delle stagioni all'Imoco la carriera di Daniele è passata dalla gavetta, quella vera. Umbro di Foligno nel 2010 sbarca a Pesaro, alla Snoopy in serie B2. L'anno dopo diventa primo in B1 e poi passa alla Robursport Pesaro dove è assistente allenatore nel massimo campionato.
Un tappa a Urbino, cinque mesi alle giovanili del Giorgione,  in Veneto, poi il bivio che lo porta nello staff di Davide Mazzanti a Casalmaggiore dove arriverà a conquistare lo scudetto.

Siede per la prima volta sulla panchina di una nazionale nell'annata 2018 quando diventa CT della Croazia, fino al 2021. Qui guida la nazionale biancorossa a due argenti all'European Golden League (2019 e 2021), poi la chiamata a cui non puoi dire di no, quello della Nazionale di Serbia campione del Mondo in carica. Ne diventa Ct  a gennaio, guida subito la Serbia al bronzo nella VNL ad Ankara, quindi l'oro iridato senza perdere una partita in questo ultimo torneo iridato.

41 anni, di Foligno, dal 2017 è sposato con Monica de Gennaro , libero azzurro e della sua Imoco. 

Nei giorni scorsi in una bella intervista rilasciata al Corsport aveva raccontato il suo approccio alla Serbia: “Io avevo una grande curiosità per questa squadra, campione del mondo e vicecampione d’Europa. Sapevo che ci sarebbe stato un grande ricambio, perchè se guardiamo il sestetto base, soltanto due sono le reduci dell’ultima nazionale: una è la “stella” Boskovic e l’altra è Bianka Busa, Insomma la squadra è molto cambiata, ma io ero convinto del suo valore perché conoscevo altre giocatrici, un po’ perché mi ha sempre incuriosito la loro qualità e la loro dedizione al lavoro. Ero convinto che qualche cosa di buono l’avrei potuto fare. Nella mia testa c’era l’idea di poter arrivare in alto in ogni competizione, perché volevo dimostrare di potermelo meritare quello che mi era stato dato. Abbiamo lavorato a testa bassa, nella Nations League siamo stati la rivelazione di quella manifestazione dove senza una stella come la Boskovic, abbiamo sfiorato la finale contro l’Italia. Nella seconda parte sapevamo che la pressione sarebbe aumentata, con il ritorno di Boskovic e dopo quella medaglia di bronzo ci sarebbero state aspettative più grandi su di noi”.

Prima della finale confidò:  “Non è il momento di chiedermi quanto sono contento. Io sono sereno. Quando mi è stata data questa panchina volevo dimostrare che me la meritavo. L’aver potuto competere con i migliori ed aver stretto la mano prima a Karch Kiraly e Giovanni Guidetti, ed oggi con Zè Roberto, l’essere in mezzo a loro è un sogno che si realizzaLa Federazione Serba mi ha dato una opportunità grande, ha creduto in me ed io voglio dare il 100% sino alla fine”. 

Ce l'ha fatta, meritatatmente.

 



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti