Europei M.: Serbia poco concentrata. Solo 3-2 con l'Estonia

Scritto da Luca Muzzioli  | 

[caption id="" align="alignleft" width="400"] foto[/caption]Serbia - Estonia 3-2 (21-25 14-25 25-8 25-22 15-13) Tabellino - Programma Quarti

BUSTO ARSIZIO - La prima squadra qualificata ai quarti di finale è la Serbia, che porta a termine una spettacolare rimonta sulla sorprendente Estonia fino a imporsi 3-2.


Davvero irriconoscibile la squadra di Grbic nei primi due parziali: in avvio l'Estonia si porta avanti 4-8, viene raggiunta sul 10-10 ma sigla un altro break per il 14-16 con Venno. La nazionale baltica vola sul 15-20 e chiude 21-25 grazie a uno dei tanti errori avversari.


Ancora più netto il secondo set: 4-8, 6-12 e 8-16, fino all'eloquente 14-25 finale.


Nel terzo set Grbic cambia rotta, inserendo tra l'altro il capitano Stankovic, e la Serbia si risveglia: parziale dominato (12-4, 25-8).


Nel quarto set è di nuovo battaglia fino al 13-13, ma la Serbia prende presto il volo fino al 24-19 con Ivovic; dopo tre set point annullati, si va al tie break.


Qui l'Estonia mette in campo tutte le residue energie, restando incollata agli avversari fino al 9-9; un'invasione del capitano Toobal vale però il match point e Atanasijevic lo trasforma per il 15-13.


Nikola Grbic ha parole piuttosto dure per i suoi: "Diventa sempre difficile quando cominci la partita pensando di vincere facilmente. Abbiamo ripetuto la performance contro la Slovacchia, siamo scesi in campo poco concentrati e loro non avevano nulla da perdere".



💬 Commenti