Vallefoglia: Sofia D'Odorico già protagonista. "Meccanismi da costruire, ma possiamo stupire"

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 
D'Odorico e Kosheleva

VALLEFOGLIA - C’è anche Sofia D’Odorico tra le protagoniste del largo successo di domenica sera della Megabox con l’e-Work Busto Arsizio, il secondo consecutivo: 13 punti, con 1 muro e 2 ace per la 25enne schiacciatrice di Palmanova. 

"È stata una partita importante – spiega -. Stiamo crescendo di settimana in settimana, di partita in partita, del resto siamo una squadra completamente nuova e non è semplice trovare i feeling giusti, senza contare che al nostro interno c’è un bel connubio tra giocatrici esperte e giovani, che hanno bisogno di consigli e di avere il sostegno di chi è più esperta. Ho tanta fiducia ma c’è bisogno di tempo”. 

Quella vista con Busto Arsizio, al di là del punteggio finale, è una squadra che “sta diventando tale”, che comunica continuamente (in campo e fuori), che sta costruendo ogni giorno “un percorso che inizia in palestra e continua in partita”. “La sensazione che abbiamo al nostro interno è che si stanno consolidando i meccanismi di fiducia e di responsabilità tra di noi”, aggiunge Sofia.

Così anche i suoi soli 4 errori nello scout di domenica diventano normale amministrazione. “Siamo tutti umani – dice sorridendo -, c’è sempre da lavorare e poi sono una stakanovista, molto dura con me stessa, so che posso fare sempre meglio di quello che ho fatto finora. Certo, quando arrivi a questi livelli c’è sempre qualcosa da migliorare, ma quello che fa davvero la differenza è la mentalità, il saper uscire anche da situazioni difficili, essere determinati a farlo senza troppo pensare a cosa non va tecnicamente. Personalmente so di dover lavorare ancora sulla mentalità ed anche sugli aspetti tecnici e continuerò a farlo”.

La classifica del campionato, dopo le prime cinque giornate, segnala una prima spaccatura tra quelli che sono considerati i top team, grazie a investimenti milionari su top player, le squadre che corrono per arrivare alla griglia dei playoff e quelle che provano a salvarsi. Tra le imbattute c’è anche Novara, dove D’Odorico giocava lo scorso anno. “In Serie A1 ci sono sempre state differenze tra chi lotta per lo scudetto e le altre che stanno sotto – osserva -. Ma prendo come esempio proprio Novara perché è una squadra che ha cambiato poco. Loro giocano da anni insieme e il primato momentaneo non è un caso. E poi, se guardiamo alle top, queste hanno individualità importanti”. 

E la Megabox dove sta? “Secondo me, potremmo stupire molto – risponde –. Abbiamo cominciato a giocare insieme solo a campionato iniziato, i meccanismi che si stanno rodando verranno fuori con il tempo. Penso che, nonostante i pronostici, emergeranno a sorpresa altre squadre oltre alle attuali migliori”.

L’oro agli Europei del 2021 e quello dell’anno successo ai Giochi del Mediterraneo sono le medaglie importanti nel palmares di D’Odorico: “Vestire la maglia azzurra è un grandissimo onore, una responsabilità e un impegno – sottolinea -, non è facile ma questo è il sogno di tutti gli atleti, quindi anche il mio e continua a esserlo. La sensazione che si prova a rappresentare una Nazione con quella maglia addosso è qualcosa di inspiegabile. Quando sono arrivata a Vallefoglia, però, mi sono detta di fare un passo alla volta: per me, ora è importante fare bene e dare tutto quello che posso alla Megabox, senza pensare troppo alla nazionale, perché se ci penso troppo finirei per non pensare a quello che sta succedendo nel mio presente, che è Vallefoglia. Fare bene qui è la mia priorità”. 

Dopo 5 giornate con 2 turni infrasettimanali, quella che è iniziata è anche la prima settimana classica con la partita a fine settimana e la possibilità di fare più turni di allenamento. “Finalmente giochiamo un po’ di meno – scherza Sofia -. È tosto giocare ogni tre giorni, fisicamente e psicologicamente. Ora possiamo tornare in palestra e lavorare di più tra di noi su tutto quanto abbiamo trascurato in questo periodo: sicuramente ci aiuterà molto, ma ahimè la settimana successiva torneremo di nuovo in campo di mercoledì”.

Una settimana questa anche per preparare la trasferta di sabato sera a Monza, una delle attuali top-five della classifica. “Sarà una partita difficile, come lo sono state quelle con Scandicci e Conegliano – anticipa D’Odorico -. Sono una squadra forte, con diverse individualità importanti e l’ambizione di arrivare allo scudetto. Ma noi abbiamo la nostra settimana di lavoro per rafforzarci e giocheremo con loro a mente libera, cercheremo di metterci in gioco sapendo quali sono le loro qualità”.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti