Bassano: Comunicazione da serie A. C'è anche Ace in 3D

Scritto da Luca Muzzioli  | 

[caption id="" align="alignleft" width="400"] Il minivolley targato Bruel e Ace - foto © Vaccari[/caption]BASSANO - Brillante serie di iniziative comunicazionali in quel di Bassano. La Brunopremi.com Bassano società sorella del Bassano Volley di B1 maschile si candida ad un ruolo di primo piano nel campo della comunicazione... pur essendo una società che parte, con le giovani, dalla serie C.

Si parte dalla presentazione della mascotte Ace, una leonessa, a tutti gli affetti una giocatrice di Brunopremi.com, e allo stesso tempo anche la madrina di tutte le squadre Bruel Volley soprattutto del settore promozionale e dei gruppi che compongono Minivolley e Primovolley.


Per la prima volta una società di pallavolo non solo ha una mascotte fisica (concepita da Manifactory e fisicamente realizzata da Musgummi) ma anche il suo cartone animato 3D i cui movimenti sono stati interpretati da Marika Serafin, giocatrice di serie A.


L'occasione per presentare ACE fisicamente e virtualmente al pubblico bassanese è stata la festa di apertura del settore promozionale del Bruel Volley Bassano e del Bassano Volley, rispettivamente la nuova società femminile e lo storico club maschile della città di San Bassiano, che si è svolta domenica all'interno del PalaBruel.


Prima la pallavolo e i giochi propedeutici per i 140 bambini del settore giovanile bassanese, poi la sorpresa: la proiezione nel maxischermo installato sul terreno di gioco, del primo video in 3D della mascotte Ace con gli interventi dei ragazzi di "Manifactory" che hanno pensato e realizzato la mascotte, e infine per la gioia di bimbi ... e adulti, è arrivata Ace, in carne e peluche!


[caption id="" align="alignleft" width="400"] Serafin e Ace - foto Vaccari[/caption]La mascotte pupazzo, alta 2 metri, è stata presa letteralmente d'assalto dei mini-pallavolisti che alla fine hanno posato per la foto ricordo assieme a lei e alle atleti del Brunopremi.com - le squadre Bruel Volley che militano in serie C e D - e quelli del Golden Game Bassano di serie B/1 che poi sullo stesso campo schianteranno il Porto Ravenna 3-0.


Marika Serafin, la prima anima di Ace



"Ho fatto una cosa che dopo tanti anni non mi era ancora successa - ha commentato Marika Serafin - Ho dato l'animazione per una mascotte bellissima, una leoncina, e non ero proprio convinta di essere stata così brava per darle poi vita, e invece il sogno è diventato realtà! E' stato sicuramente tutto molto divertente. Secondo me Ace è un personaggio azzeccato. Al di là del nome che già fa pensare a qualcosa di vincente, è molto simpatica, coinvolgente, ha delle mosse da felina che in campo si devono avere, ha la giusta dose di aggressività e riserva molte potenzialità che poi, pian piano giocando, i bambini scopriranno".


[caption id="" align="alignleft" width="400"] Ace la nuova mascotte 3D della Bruel[/caption]Come nasce Ace, la mascotte di Bruel Volley


Lo scopo assolto da Ace all'interno di un progetto di comunicazione è di essere un collante e un'attrattiva. Il character design è stato realizzato da David Sossella, illustratore di Manifactory: "Dovendo realizzare una mascotte che desse un'idea di forza, potenza e allo stesso tempo non facesse paura abbiamo unito le fisionomie di un leone e di un cerbiatto creando un personaggio che suggerisse la forza del leone, ma ingrandendo gli occhi, addolcendoli e ingrandendo le orecchie, ci siamo avvicinati al risultato finale di grinta e dolcezza. Poi, per sviluppare la versione tridimensionale della mascotte abbiamo dovuto realizzare una serie di tavole preparatorie. E' stato necessario sviluppare una serie di disegni che riprendessero il personaggio da ogni angolazione. Abbiamo poi creato diverse tavole che ritraggono il personaggio in pose dinamiche per aiutare l'animatore. Abbiamo realizzato una serie di tavole di espressioni facciali che permettono al personaggio di esprimere tutti i sentimenti umani. Una volta realizzato il modello 3D deve essere rivestito con tutte le texture e le superfici finali."


L’animazione in 3D di ACE



Ace, la mascotte del Bruel Volley Bassano è protagonista anche di un video animato in 3D interpretato, come detto, dalla schiacciatrice Marika Serafin. Per questo le sue movenze dovevano essere assolutamente professionali. Alberto Vazzola, tecnico di Hive Division, spiega come sono stati trasferiti i movimenti di Marika ad Ace. "In questo progetto abbiamo usato una nostra tecnologia, che avevamo già utilizzato in un vecchio progetto nostro, ossia Metal Gear Solid Philanthropy. Il processo di acquisizione di questo motion capture prevede di attaccare dei marker luminosi ad un attore per poi trasferire le posizioni di questi marker dall'attore al modello virtuale. Riprendendo Marika con due telecamere siamo riusciti ad importare dentro al software di elaborazione i dati che ci servivano per muovere Ace. Per muovere al meglio Ace abbiamo dovuto costruire all'interno del suo modello uno scheletro, grazie anche all'aiuto di Marco Giordano e Giorgio Rodriguez, in maniera che le movenze di Marika ricalcassero al meglio le movenze sulla leonessa".



💬 Commenti