Del Monte Coppa Italia: Perugia alla Final4. 3-0 a Cisterna

Ancora una prova di forza dei bianconeri che dominano i primi due parziali e si aggiudicano sul filo di lana il terzo. Mvp Leon, doppia cifra anche per Rychlicki

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 

Quarti di finale
SIR SAFETY SUSA PERUGIA - TOP VOLLEY CISTERNA 3-0 (25-18, 25-18, 25-23)
Sir Safety Susa Perugia: Giannelli 6, Semeniuk 7, Resende Gualberto 7, Rychlicki 10, Leon Venero 11, Russo 7, Colaci (L), Plotnytskyi 0, Cardenas Morales 0. N.E. Piccinelli, Herrera Jaime, Solé, Ropret, Mengozzi. All. Anastasi. 
Top Volley Cisterna: Baranowicz 2, Gutierrez 1, Zingel 10, Dirlic 7, Sedlacek 2, Rossi 4, Staforini (L), Mattei 0, Catania (L), Kaliberda 6, Bayram 6, Martinez 0. N.E. Lostritto, Zanni. All. Soli. 
ARBITRI: Pozzato, Lot. 
NOTE - durata set: 23', 23', 29'; tot: 75'.

PERUGIA - La Sir Safety Susa Perugia è la seconda semifinalista di Del Monte Coppa Italia. La squadra di Andrea Anastasi ha regolato con un rotondo 3-0 la Top Volley Cisterna nella sfida tra prima e ottava della graduatoria.
Perugia in semifinale affronterà Piacenza che ha vinto 3-2 a Verona.

NUMERI - Numeri del match tutti a favore della squadra di Anastasi, in particolare in ricezione (50% di positiva contro 29%) ed in attacco (49% di efficacia contro 36%). Mvp della sfida il capitano di Perugia Wilfredo Leon che chiude con 11 punti e 3 terrificanti ace. Doppia cifra in casa Sir Safety Susa anche per Rychlicki con 10 palloni vincenti, 7 a testa per Semeniuk, Flavio e Russo (con 3 muri), 6 per un eccellente Giannelli in cabina di regia. Sempre presente in seconda linea l’inossidabile Colaci che chiude con il 70% in ricezione.

24 - Si chiude dunque nel migliore dei modi il 2022 di Perugia. 24 vittorie consecutive, due titoli con la Supercoppa ed il Mondiale per Club già in bacheca, primo posto in Superlega e nel girone di Champions.

LA PARTITA Flavio-Russo coppia di centrali, Leon-Semeniuk quella di schiacciatori. Queste le scelte di Anastasi. Ace di Baranowicz in avvio (0-2). Zingel in primo tempo (0-3). Muro di Rychlicki (3-4). Leon capovolge (5-4). Ace di Zingel (5-6). Leon in contrattacco poi triplo muro di Russo (11-7). Ace di Baranowicz (13-11). Fuori l’attacco di Dirlic (16-12). Rychlicki mantiene le distanze e poi trova il contrattacco del 19-14. Invasione di Gutierrez, poi torva l’angolino in attacco Semeniuk (23-16). Fuori l’attacco del neo entrato Bayram, set point Perugia (24-17). In rete il servizio del turco, bianconeri avanti (25-18).

Si riparte con l’ace di Leon (2-0). Flavio per le vie centrali poi muro di Semeniuk (5-1). Ace di Rychlicki che poi si ripete in contrattacco (11-5). Cisterna recupera un break con il uro (11-7). Arriva l’ace di Russo (14-8). Muro di Sedlacek (14-10). Il muro di Perugia ferma Dirlic poi contrattacco di Semeniuk poi ancora vincente il muro di casa (17-10). Muro di Zingel (17-12). Fuori Kaliberda (19-12). Leon da posto quattro (21-14). Semeniuk porta i suoi al set point (24-18). Fuori Dirlic, Perugia raddoppia (25-18).

Equilibrio nelle fasi iniziali della terza frazione (3-3). Leon e Rychlicki infiammano il PalaBarton (8-6). Giannelli vince l’ingaggio sotto rete poi ace di Rychlicki (11-7). Ace di Bayram (11-9). Doppio ace anche per Leon entrambi a 132 Km/h (14-9). Muro vincente della Top Volley (14-11). Fuori l’attacco di Dirlic (18-13). Leon in parallela poi fuori Bayram (21-15). Muro vincente della Top Volley (21-17). Maniout di Kaliberda poi muri di Dirlic e Rossi, Cisterna a -1 (22-21). Ci pensa Giannelli con due punti in fila, match point Perugia (24-21). Al terzo tentativo Dirlic tira out dai nove metri, Perugia vola alla Final Four (25-23).    

HANNO DETTO
Simone Giannelli (Sir Safety Susa Perugia): “Sono molto contento ed orgoglioso della mia squadra. Nulla è mai scontato, in una partita secca può succedere di tutto. Cisterna sta facendo molto bene quest’anno, era una partita che nascondeva molte insidie, siamo stati bravi a sviluppare bene il nostro gioco ed a centrare un obiettivo importante come quello della Final Four”.
Fabio Soli (Allenatore Top Volley Cisterna): “Abbiamo approcciato la gara sapendo che sarebbe stata difficile per la differenza tra le due squadre. Siamo partiti bene, poi Perugia ti mette davanti a dei limiti che è difficile da affrontare. La nostra qualità di battuta è fatta di continuità e non di potenza. Alcune volte abbiamo avuto difficoltà ad osare di più. In SuperLega vogliamo dare continuità a quello che abbiamo fatto fin d’ora. Ad inizio campionato il nostro roster non era da sesto posto. Abbiamo fortuna, una squadra equilibrata anche in panchina, mi aspetto di più dai posti quattro, nelle ultime partite partiamo con una coppia e poi finiamo con l’altra”.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.