Superlega: Troppi stranieri in campo... Quella volta che non vinse nessuno

Nella stagione 2000/01 Dall'Olio e Zanini, tecnici di Ferrara e Montichiari, si sfidarono anche a colpi di stranieri in eccesso in campo...

Scritto da Luca Muzzioli  | 
Sopra la Bossini Wlf Montichiari sotto un abbraccio tra Wijsmans, Martinelli e Howard, il tecnico Dall'Olio con Cuminetti della Yahoo

MODENA - Il caso dell'eccesso di stranieri in campo nel finale di primo set in Taranto-Modena, non ravvisato dalla coppia arbitrale, dal referto elettronico e - durante la gara - dalle due panchine delle due squadre, ha diversi precedenti, alcuni anche in “era” pre referto elettronico.

Uno dei casi più clamorosi risulta essere quello della stagione 2000/01, 6a giornata di andata di A1 maschile, non ancora “Superlega” tra la Yahoo! Italia Ferrara e la Bossini Wlf Montichiari.

Formazioni con fior fior di campioni. A Ferrara, squadra allenata da Francesco “Pupo” Dall’Olio, si potevano vedere il campione del Mondo 1990 Marco Martinelli, lo schiacciature azzurro Matej Cernic, il belga Wout Wijsmans, l’opposto Juan Carlos Cuminetti o il centrale australiano Daniel Howard mentre nella Bossini Wlf Montichiari schierava, tra i tanti, l’opposto Venceslav Simeonov, l’olandese Reinder Nummerdor, lo statunitense Michael Allen Lambert, e il centrale serbo Andrija Geric. Squadra allenata da Emanuele Zanini.

Nel corso della gara una delle due squadre ha schierato in campo uno straniero in eccesso - atto non sanzionato da quella che era allora la coppia arbitrale -. Di fronte a proteste non riconosciute dall'altra squadra ecco allora che in una sorta di compensazione anche la seconda squadra mando in campo uno straniero in più… 

La gara finì 1-3 (13-25  22-25  25-22  23-25)  per la Bossini Wlf Montichiari e con due reclami a referto, uno proposto da ciascuna squadra. Il GUF della Fipav sorvolò sui due reclami e semplicemente non omologò il risultato, infliggendo alle due squadre un doppio 0-3.  Le due squadre a fine stagione si classificarono al 7° posto la Bossini Wlf Montichiari con 37 punti e all'8° posto la Yahoo! Italia Volley Ferrara con 34 punti, ultimi due posti per i play off, davanti alla Ford per il Bambino Gesù Roma Volley  a quota 30, campione d'Italia in carica dopo lo scudetto dell'anno del Giubileo, e all'Itas Gruppo Diatec Trentino, al suo primo anno in A1.

Questo fu il comunicato ufficiale del Giudice Unico Fipav del 16 novembre 2000. 

COMUNICATO UFFICIALE N. 4
Il Giudice Unico Federale Avv. Massimo Pettinelli e con Avv. Marco Stefano Marzano, Avv. Massimo Rosi, Avv. Sebastiano Guarnaschelli, Avv. Fulvia Finotti, Segretaria Sig.ra Lorella Di Giacomo, ha deliberato i seguenti provvedimenti.
GARE DEI CAMPIONATI A1M-A2M DEL 12-12-2000

C) OMOLOGHE
GARA A1M YAHOO FERRARA-BOSSINI MONTICHIARI DEL 12-11-2000
Il G.U.F. esaminati gli atti ufficiali di gara, letti i reclami sul referto; rilevato che le Società Yahoo Ferrara e Bossini Montichiari hanno utilizzato in alcune fasi di gioco un numero di atleti italiani inferiore al minimo prescritto; che le predette società hanno presentato reclamo a referto ove sono state evidenziate tali irregolarità; in diritto il G.U.F.

OSSERVA
Preliminarmente la proposizione o il preannuncio del reclamo non possono costituire, come nel caso di specie, condizione di procedibilità, atteso che tra i propri compiti giurisdizionali ha quello di giudicare in ordine alle violazioni delle disposizioni della Fipav, commesse dagli affiliati e dai tesserati durante lo svolgimento di gare ufficiali (art.8 comma 2°,Reg.Giurisd.), nonché verificare la regolarità dello svolgimento delle gare (art.9 Reg.Giurisd.). Tale premessa consente di non entrare nel merito circa la ritualità e tempestività dei reclami, peraltro non perfezionati, poiché l'iniziativa di ufficio, di questo giudice appare preponderante rispetto a quella delle parti, potendo ben esercitare i suoi poteri di controllo, attesa la dettagliata narrazione dei fatti, ad opera del direttore di gara, notoriamente fonte primaria di prova.

Ciò premesso, questo Giudice, pur nella singolarità della vicenda, che vede coinvolte due squadre in un rapido susseguirsi delle fasi di gioco, si sente vincolato ai dettami regolamentari, palesemente violati, contenuti nelle norme generali (vedi c.f.r. Indizione Campionati 2000-2001 Serie A1), che hanno carattere tassativo, prescindendosi dall'elemento psicologico delle singole condotte, dalla durata e dalle priorità delle stesse. La tassatività nonché l'inderogabilità di tali norme, tolgono al Giudice Unico Federale ogni potere discrezionale anche in ordine alla eventuale gradazione delle responsabilità.
Nel caso di specie è emerso che entrambe le squadre, nel corso della gara, hanno utilizzato un numero di atleti italiani in contrasto con quanto imposto dal Consiglio Federale, per favorire lo sviluppo del vivaio nazionale (almeno tre italiani in campo su sette). Appare di tutta evidenza, quindi che i due sodalizi debbano essere colpiti da analoga sanzione disciplinare;
Per i suesposti motivi il G.U.F., denegato ogni provvedimento ai reclami peraltro non formalizzati, perché comunque assorbiti dall'accertamento di ufficio

DELIBERA
* di non omologare la gara in epigrafe con il risultato conseguito sul campo;
* di infliggere alle Società Yahoo Ferrara e Bossini Montichiari la perdita della gara con il punteggio più sfavorevole (0-3, parziali 0/75).

Affisso in Roma il 16 novembre 2000
IL GIUDICE UNICO FEDERALE
F.to Avv.Massimo Pettinelli



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti