Superlega: Perugia fa 13 e vince con il turnover. 3-0 a Modena, Herrera MVP

Rychlicki e Flavio a riposo. 12 muri a 2. Giani: "Assenti per due set. Era occasione per confrontarsi, ma così..."

Scritto da Roberto Taborchi  | 

Recupero 5a giornata - la classifica
SIR SAFETY SUSA PERUGIA - VALSA GROUP MODENA 3-0 (25-17, 25-16, 25-20)
Sir Safety Susa Perugia: Giannelli 1, Semeniuk 10, Solé 7, Herrera Jaime 13, Leon Venero 11, Russo 11, Piccinelli (L), Colaci (L), Ropret 0. N.E. Rychlicki, Cardenas Morales, Plotnytskyi, Resende Gualberto, Mengozzi. All. Anastasi. 
Valsa Group Modena: Mossa De Rezende 2, Ngapeth 7, Sanguinetti 3, Lagumdzija 10, Rinaldi 7, Stankovic 2, Sala 1, Salsi 0, Rossini (L), Krick 1. N.E. Gollini, Bossi, Pope, Marechal. All. Giani. 
ARBITRI: Zavater, Giardini. 
NOTE - durata set: 23', 26', 28'; tot: 77'.

Video: Anastasi dopo il successo su Modena. "Stiamo lavorando per Duren e il Mondiale"

Video interviste - Giani: “Una occasione per confrontarsi, am così non è un confronto”

PERUGIA – Perugia vince ancora, superando Modena nel recupero della quinta giornata di Superlega e centrando così la 13ma vittoria stagionale. Davanti agli oltre 2700 del PalaBarton, i “Block Devils” archiviano la pratica in 77 minuti, con Herrera top-scorer ed MVP; da sottolineare anche la prova di Giannelli, che ha distribuito il gioco con grande equilibrio tra le sue bocche di fuoco (quattro in doppia cifra). Serataccia invece per gli uomini di Giani, che si arrendono presto nei primi due set, cedendo alla distanza anche nel terzo, ed interrompendo così la striscia positiva di cinque successi tra campionato e coppa CEV.

PIU’ E I MENO – Nella sfida tra le formazioni che hanno messo a segno più ace in Superlega ha la meglio Perugia (4 a 2 le battute vincenti), facendo meglio anche in attacco (57% a 37%). Insieme ad Herrera (13 punti con 3 ace, 53%), in doppia cifra anche Leon, Semeniuk e Russo. Dall’altra parte invece solo Lagumdzija tocca quota 10 (ma con il 37%), tre in più di Ngapeth (41%) e Rinaldi (33%).

LA CHIAVE – Perugia domina la sfida a muro (12 a 2), il fondamentale decisivo nei momenti decisivi: sugli scudi Leon che ne mette a terra cinque, uno in più di Russo, con Solé e Semeniuk che ne firmano rispettivamente due ed uno.

SESTETTI – Anastasi si affida a Giannelli-Herrera diagonale di posto due, Russo e Solé centrali, Leon- Semeniuk in banda e Colaci-Piccinelli ad alternarsi in seconda linea. Giani risponde con Bruno in regia e Lagumdzija opposto, Stankovic-Sanguinetti al centro, Rinaldi e Ngapeth a schiacciare e ricevere, Rossini libero.

LA PARTITA – Parte forte Perugia, subito incisiva con l’ace di Herrera e il muro di Leon (5-2); la Sir attacca bene (60%) ed allunga ancora (11-7), grazie soprattutto ai suoi centrali (cinque punti Russo e tre Solé); dall’altra parte Ngapeth ne mette solo uno e il divario si allarga (16-9). I Block Devils controllano senza sussulti, ampliando la forbice nel finale con gli ace di Herrera (22-15) e Leon (24-16); l’errore in battuta di Rinaldi comanda il cambio campo.

Botta e risposta alla ripresa (9-8), poi Perugia aumenta i giri in attacco (59% a 40%) e dilata il gap (12-9); Ngapeth cresce alla distanza (cinque punti, 56%), Giannelli però continua ad imbeccare bene i suoi, togliendosi anche una soddisfazione personale, schiacciando di prima senza muro (15-10). Tutto facile da qui per la Sir, che tocca il massimo vantaggio con il turno in battuta di Herrera (un ace, 22-14); è Semeniuk a firmare il raddoppio.

Nel terzo set Giani getta subito nella mischia Krick per Stankovic; Perugia tiene le redini fin dai primi scambi, ma non riesce a scappare, fino al muro di Leon (9-6); Modena reagisce, impattando con l’ace di Sanguinetti (13-13), imitato pochi minuti dopo da Bruno che tiene incollati i suoi (18-18). Semeniuk-Solé firmano un break importantissimo (21-19), Herrera allunga (23-20), prima del muro di Solé, che fa scorrere i titoli di coda.

HANNO DETTO
Andrea Anastasi (Sir Safety Susa Perugia): “Continuiamo a progredire come squadra e questa è la cosa più importante. Stiamo cercando di tenere attenzione alle cose che ci potranno servire in Brasile al Mondiale per Club, ma come ho già detto mille volte anche la partita di Champions di Duren per noi è molto importante. Stiamo per questo lavorando fisicamente perché dobbiamo per forza di cose arrivare al meglio in Brasile perché quello sarà un momento importante”.
Sulla partita: “Abbiamo il vantaggio di avere Simone (Giannelli, ndr) che in questo momento, secondo il mio punto di vista, è il miglior palleggiatore al mondo, un vantaggio non indifferente. Poi ho interpreti magnifici, come Wilfredo (Leon, ndr) che ha fatto i primi due set ad alti livelli, poi nel terzo era un po' stanco, ma sta lavorando come un dannato per arrivare in Brasile al meglio della condizione”.   
Simone Giannelli (Sir Safety Susa Perugia): “Abbiamo fatto un’ottima prestazione in primis in ricezione, ho avuto la fortuna di avere spesso palla in testa. Poi direi che siamo stati attenti un po’ in tutti i fondamentali. Contro Modena è sempre difficile giocare, c’era bisogno di una partita concreta e l’abbiamo fatta”.
Andrea Giani (Valsa Group Modena): "Solo un dato, nei primi due set abbiamo fatto solo 2 break point  su 34. A prescindere dal servizio se vuoi giocare un po' contro di loro  non c'è solo la tecnica o la tattica, serve lo spirito per poterlo fare. Per due set siamo stati proprio assenti. Poi ci siamo messi a giochicchiare, però anche lì, nella parte finale arrivi 20 pari poi una alzata, un attacco… Questo contro di loro non te lo puoi permettere. Era un buon momento, giocavamo contro una grande squadra, una occasione per confrontarsi, ma così non è un confronto..."



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti