Superlega: Milano vince la sfida delle aspiranti big. 3-2 a Modena

Gara non bella, tanti alti e bassi, ricca di errori. Patry MVP

Scritto da Luca Muzzioli  | 

VALSA GROUP MODENA - ALLIANZ MILANO 2-3 (26-24, 21-25, 25-21, 23-25, 14-16) risultati e classifica clicca qui
Valsa Group Modena: Mossa De Rezende 2, Ngapeth 16, Bossi 5, Lagumdzija 28, Rinaldi 9, Krick 8, Rossini (L), Sala 0, Pope 0, Marechal 2, Stankovic 0. N.E. Gollini, Salsi, Sanguinetti. All. Giani. 
Allianz Milano: Porro 0, Ebadipour 15, Loser 6, Patry 21, Mergarejo Hernandez 18, Vitelli 7, Piano 4, Pesaresi (L), Ishikawa 0, Bonacchi 0, Lawrence 0. N.E. Colombo. All. Piazza. 
ARBITRI: Florian, Cappello. 
NOTE - durata set: 29', 31', 28', 30', 23'; tot: 141'.
Rotazione iniziale
Modena: Ngapeth, Bossi, Lagumdzija, Rinaldi, Krick, Bruno; Rossini (L) 
Milano: Loser, Patry, Mergarejo, Vitelli, Porro, Ebadipour; Pesaresi (L)

MODENA -  Una gara che poteva finire 0-3 se la Powervolley, targata Allianz, non avesse gettato il primo set. Una vittoria per 3-1 che Modena ha buttato via sul finire di un quarto set condotto sino al 20-16, prima di un black out decisivo. Un tie break che è lo specchio dell'intera gara, con continui ribaltamenti di fronte, con Milano avanti 11-14, Modena che impatta 14-14 fino all'acuto finale di Vitelli messo in campo in prima linea, che prima fa il 14-15, quindi l'ace, corto, su Rossini che da posto 6 va a cercare la palla in posto 2, davanti ad Ngapeth. Era il confronto diretto tra due squadre che ambiscono alla posizione di immediato rincalzo delle “big”, festeggia Milano alla terza vittoria consecutiva. Modena pensa a mercoledì sera, c'è già Trento, in anticipo, che bussa alla porta. 

PIU' O MENO - Tantissimi errori, da ambo le parti. 39 quelli di Milano, 40 quelli di Modena, 29 battute sbagliate da Ngapeth e soci (8 per il francese, 7 per Lagumdzija),  23 quelle di Allianz (6 di Mergarejo). Non bastano i 28 punti di Lagumdzija per la Valsa che alla distanza accusa la mancanza di una terza uscita in attacco (Rinaldi solo 9 punti, 15 palloni attaccati, 8 di Kricjk, 7 di Bossi) mentre Piazza oltre al suo opposto Patry (21 punti)  ha come uscite Mergarejo (18) e Ebadipour (15) oltre ad una panchina con possibilità di variazioni. Milano a tratti mette in campo tanta difesa in più, Mpdena è brava a reagire nel primo set, si perde in un bicchier d'acqua nel quarto quando può chiudere.  

SESTETTI - Modena apre senza Stankovic e il libero centrale Gollini afflitto da una settimana di stato influenzale, con Bossi e Krick al centro, Rossini libero. Milano  senza Ishikawa e Piano, con Ebadipour e Vitelli.

LA PARTITA - Primo set in equilibrio sino a metà set con Milano che sfrutta gli errori di Modena e un buon momento di Mergarejo per allungare prima di +3, poi di +5 (13-18) con ace di Loser su Rossini.  Troppi gli errori di Modena in questo avvio: 8. 16-21, set in cassaforte? Lagumdzija dice di no. C'è il suo zampino nel ritorno dei padroni di casa fino al 21-22 con Bruno che va al servizio e con Ngapeth che prima annulla un set ball ai milanesi quindi chiude il parziale: 8 punti di Lagumdzija, 6 di Ngapeth e i 10 errori punto della Powervolley fanno la differenza.    

Secondo set fotocopia fino all'8-8, poi Milano scava il vantaggio: 9-14  con qualche errore di troppo dei padroni di casa che non riescono a concretizzare ghiotte occasioni di contrattacco. Vitelli chiude il 13-17, palla vagante a filo rete e Giani spende un time out. Milano fa fatica a mettere giù la palla in questa fase. Modena cresce tantissimo in difesa: 18-21. Milano tiene il punto mentre l'attacco di Modena crolla: solo 3 punti di Lagumdzija nel parziale che invece la Powervolley domina coralmente: 5 di Patry, 4 di Mergarejo ed Ebadipour.

Milano avanti 1-3, Modena che impatta e con turno di battuta di Rinaldi trova il 6-4 (ace e contrattacco di Ngapeth).  Vitelli attacco out e muro di Bossi. Entra Piano. Errori di Milano, soluzioni vincenti di Ngapeth: 11-6. Il gap non si chiude, la differenza la fanno gli errori di Milano: 15-10, 18-13 e muro-difesa di Modena che tocca tantissimo e permette rigiocate vincenti. L'ace di Rinaldi (23-18) spegne ogni ambizione di Milano dopo un momentaneo -3. Piano annulla il primo set ball con un bel primo tempo: 24-21, una doppia di Bonacchi, neo entrato in doppio cambio, chiude il set: 25-21.  Pesano gli 11 errori punto di Milano.

Krick al servizio trova l'ace, corto su Ebadipour, che vale il primo break: 5-3.  Milano torna in partita a metà set con un 11-12 firmato da Mergarejo e Patry dopo difese su attacchi modenesi ed errori gialloblù. Ma è la squadra di Giani che sembra essersi impossessata delle sorti della gara. Alla Powervolley manca il colpo risolutivo. Lagumdzija firma 3 ace consecutivi.  Corto davanti a Pesaresi (18-16), quindi due colpi potente sul bagher di Ebadipour 20-16. Piazza spende il secondo time out. Una doppia fischiata a Rossini, con Modena che non è d'accordo, fa calare l'attenzione: due errori di Ngapeth e Rinaldi, un attacco di Mergarejo e due muro (Vitelli e Patry) su  Lagumdzija e Ngapeth valgono il 21-22, 1-6 per Milano. E' il set di Patry, è lui che toglie le castagne dal fuoco a Milano. Suo il finale di set in attacco, muro e a togliere le mani a muro da Ngapeth che attacca out.

Primo break è di Milano con Ngapeth che fatica in rice e Rinaldi costretto out. E' un set equilibrato. Sul 7-7 in prima linea Pope entra per Ngapeth. L'8-9 è un attacco di Mergarejo dopo azione prolungata con tante difese da una parte e dall'altra. Milano allunga 9-13 con Patry che picchia al servizio, con difese che permettono a Mergarejo di chiudere. L'Allianz arriva 11-14, ma Modena ha l'ennesimo sussulto fino al 14-14. Gara riaperta? Entra Vitelli in prima linea e fa side out, va al servizio e firma l'ace su Rossini.   

 



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti