Mondiale 2022: Noi Italia! 3-2 alla Francia, si va a Katowice

Scritto da Luca Muzzioli  | 
QUARTI DI FINALE
ITALIA - FRANCIA 3-2 (24-26, 25-21, 23-25, 25-22, 15-12) - I tabellini
Italia: Anzani 4, Romanò 22, Lavia 12, Galassi 4, Giannelli 2, Michieletto 14, Balaso (L); Sbertoli, Bottolo. N.e.: Pinali, Recine, Russo, Scanferla (L), Mosca. All. De Giorgi.
Francia: Ngapeth 15, Chinenyeze 11, Boyer 8, Clevenot 4, Le Goff 6, Brizard 3, Grebennikov (L); Patry 16, Louati 4, Jouffroy, Toniutti. N.e.: Tillie (L), Henry, Diez. All. Giani.
Arbitri: Simonovic (Svizzera) e Gerothodoros (GRE)
Spettatiori 3500

LUBIANA (Slovenia) - L'Italia è in semifinale. Al termine di una gara spettacolare gli azzurri sono stati capaci di superare al quinto set la Francia campione olimpica, una delle favorite del Mondiale. Una vittoria corale degli azzurri trascinati da un super Romanò. Si va a Katowice, tra le prime 4 del Mondo!

E' un successo meritato, centrato dall'Italia più pazza, più coraggiosa e più bella dell'anno. Un concentrato di squadra, dagli attacchi di Michieletto, alle soluzioni trovate da Lavia, ai muro di Anzani e Galassi, alle difese di Balaso, fino a un Giannelli leader vero, ordinato capace di esaltare i suoi. Yuri Romanò, ex calciatore, ha poi fatto pentole e coperchi, giocando con grande coraggio ma anche con tanta testa. Non cascando mai nella trappola in cui Ngapeth cercava di portarlo sottorete, in una contesa non tecnica ma verbale.

L'Italia ha vinto al tie break e non a caso ha portato a casa i tre set dove non ha aiutato gli attaccanti francesi. Nel primo e terzo set, persi d'un soffio, gli azzurri hanno regalato 12 e 10 punti. Con un attacco transalpino in evidente difficoltà, sono stati proprio. nostri a regalare un po troppo al servizio (8 errori dai nove metri in entrambi i parziali). Ma alla distanza ha prevalso la maggior freschezza azzurra anche se Giani ha praticamente utilizzato quasi tutta la panchina a disposizione. Partito con Boyer in posto 2, dal terzo set ha dovuto giocare le sue fiches su Patry che l'ha anche ripagato, E' il resto della squadra che alla distanza non ha retto i muscoli del gioco azzurro, pagando anche pegno all'assenza di Tillie.
L'Italia torna tra le 4 del Mondo, non accadeva dal Roma 2010.  Dallo 0-3 nella semifinale con la Francia nella Volleyball Nations League al 3-2 nel Quarto dei Mondiale sono passate poche settimane, gli azzurri hanno saputo rispondere a chi ha cercato di mettergli addosso pressioni, ingiustificate, e Fefé, pur tacendo, ha visto premiato le sue scelte. Si vola a Katowice, sabato la semifinale.

LA PARTITA - Francia che parte con Clevenot per l'infortunato Tillie e Boyer per Patry in posto 2.  Azzurri nel sestetto con Anzani al centro per Russo, il resti invariato. Il muro azzurro su Boyer segna il primo break point. Errore Ngapeth-Le Goff, muro su Boyer di Michieletto: buon avvio azzurro: 5-2.  Michieletto costringe Giani al time out dopo un ace su Grebennikov: 9-5. Francia che un break alla volte impatta per la prima volta sul 13-13. Turni di battuta di Ngapeth offrono ai transalpini rigiocate punto,  Clevenot trova un ace con il nastro che spegne la palla nel metro azzurro.
Anzani mette bene le mani a muro e regala un nuovo break azzurro: 17--15.
A muro si cerca di fermare il gioco francese, un po' forzando l'invadenza: invasione di Romanò su Clevenot vale il sorpasso transalpino: 19-20.
Da applausi la parallela di Romanò per il 21-21 da posto 2. Una "magia" di Ngapeth (in difesa, sottorete, palleggia una palla dal petto, non sanzionata) gli permette di insaccane il contrattacco tra rete e muro di Anzani: 21-23.   Proprio il transalpino però ci regala il 23-23 colpendo la rete nel tentativo di palletta. Giani spende un time out. Patry, entrato per un Boyer, trova la parallela del 23-24. Brizard in rete annulla il primo set ball della Francia. Ngapeth al servizio firma un mezzo ace:  Michieletto  fatica in ricezione, Giannelli perde il palleggio che va direttamente oltre la rete.
5 punti per Romanò (100% in attacco), 5 di Michieletto (3 su 9 in attacco), per la Francia 5 di Boyer e 4 di Ngapeth. 10 errori francesi, 12 dell'Italia. Attacchi al 56% Italia, 50% Francia.

Pronti via, azzurri avanti 7-5. Il break point arriva a muro e Giani spende un time out. Patry rileva Boyer. Squadre ancora a braccetto con un muro di Chinenyeze sull'ex compagno Romanò), 12-12.
Romanò si rifà per il 15-14 con una bella parallela su Patry a muro... nella scorsa stagione derby milanese di posto 2.  E' una Italia che lotta e si tiene avanti, pur non riuscendo a trovare il break. Ci pensa Brizard: prova un attacco in ricostruzione sul muro di Galassi, ma il "challenge", il primo della gara, premia l'Italia: 19-17. La Francia non mette a fuoco il campo azzurro dai nove metri. Anche Ngapeth tira out, per la seconda volta nel set, il servizio di Giannelli manda in tilt la ricezione francese, fallo di Clevenot, è +3 (22-19). Altro errore di Clevenot che mette la palla sull'asta: 23-19.  Michieletto firma il 24-20. L'Italia ha 4 set ball, il primo vola via con Lavia out in diagonale, il secondo vale l'1-1 grazie a attacco out di Patry: 25-21. 4 punti di Lavia, 3 di Romanò, 15 errori della Francia contro i soli 7 degli azzurri. 4 punti di Chinenyeze. Attacco 45% a 37% per gli azzurri. Francia 3 muri a 1.

Un muro di Giannelli vale il break azzurro in avvio, subito rintuzzato dai transalpini che regalano 3 servizi sbagliati: 4-4. Romanò firma il 7-4 Italia con la Francia che in difesa si disorienta. Ngapeth pareggia i conti con Anzani e Romanò che a muro si ostacolano, Patry in parallela da 2 firma il sorpasso: 8-9. Romanò fa mani out su Ngapeth, poi Galassi prima mura il posto 4 di Modena, quindi Chinenyeze: vale l'11-9. Galassi firma il terzo muro, questa volta su Clevenot. Romanò, ace su Ngapeth! 13-10.  Michieletto trova le mani del muro di Le Goff. Giani cambia la diagonale con Toniutti e Boyer dentro, spazio anche a Louati (per Clevenot in seconda linea): 17-14. L'attacco francese non è una sicurezza, ma riesce a tenere la gara aperta riducendo il gap al 19-17 con Brizard e Patry rientrati.  Tre battute alternate di Ngapeth (forte, corta, forte) valgono un fallo di Giannelli, una rigiocata di Chinenyeze e un errore di Romanò. Sbaglia anche Michieletto: 19-20. Il posto 4 esce dal servizio con la quarta battuta messa in rete: 20-20. Una difesa su Romanò vale la rigiocata di Patry che chiude il 22-24 e, alla seconda occasione il 23-25 dopo una difesa di Balaso sul suo primo attacco e una bella difesa di Louati sul contrattacco azzurro.
7 punti di Patry nel set, 58% dei francesi in attacco, 6 errori Francia, 10 dell'Italia (1 solo in attacco, ma 8 battute sbagliate), 3 muri di Galassi, top scorer azzurro nel set con 4 punti.

Ace di Galassi in avvio, ma sul 3-3, errore di Michieletto, preoccupa la schiena del giovane martello di Trento che nel ricadere non ha trovato il giusto "atterraggio". Francia che riparte nel set con Louati per Clevenot, Bel muro di Ngapeth: 6-6. L'azione dell'8-8 è uno show di vorrei ma non posso degli attaccanti francesi difesi e murato in una azione che sembra un flipper. L'azione la chiude Michieletto, ritrovato. Il posto 4 firma anche il 9-9, problema alla schiena archiviato. Il break della Francia arriva con l'ace di Ngapeth su Balaso: 9-11. Azzurri che rintuzzano: 11-11 con Michieletto e Romanò. Francia che tiene però l'inerzia: 12-14 con anche Louati che trova soddisfazione in attacco. Un errore di Ngapeth e un ace di Romanò vale il 14-14. Secondo ace dell'opposto azzurro. che si procura un contrattacco: 15-14.  Errore di Brizard: +2 Italia, 16-14. altro ace di Romanò, su Louati questa volta: 17-14.  Azzurri che non sfruttano il 18-13, brava la Francia in difesa.  Ngapeth firma un pallone nel metro e festeggia a modo suo. Doppio cambio francese, ma Galassi mura Ngapeth: 19-17. Italia che tiene il break con Michieletto prima (21-19)n e Anzani poi (22-20). Michieletto al servizio fa saltare la costruzione francese: Ngapeth ci prova da 6 ma è lunga: 23-20. Il 24-21 è fallo di Louati, alla seconda occasione out il servizio di Patry.: 25-22.
5 errori azzurri contro i 12 della Francia, 6 punti di Romanò, 3 ace Italia. 5 punti per Patry, 4 per Ngapeth.

Francia che parte con Louati per Clevenot e Jouffroy per Le Goff. 3-1 con Ngapeth che regala una diagonale out. Una difesa su Patry vale il contrattacco di Galassi: 5-2. Ngapeth out in diagonale da 2: 6-2. Ace di Romanò su Grebennikov: 7-2. Al cambio di campo sull'8-3 con errore del francese numero 9 al servizio.  Romanò  mura Louati, Balaso difende lungo, Anzani contrattacca: 12-6. Di Romanò il mani out su Ngapeth del 13-6. Francia che torna sotto 13-10 con qualche sbavatura azzurra. L'ultimo punto è di Lavia dopo che la Francia ha annullato un match ball.


Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti