Perugia: Giannelli, "Siamo pronti a soffrire"

l regista bianconero sulla vittoria di ieri a Siena. Vittoria commentata anche dal tecnico Andrea Anastasi: “Non siamo stati brillanti, ma sono molto contento della reazione dei ragazzi dal terzo set in avanti”

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 
Simone Giannelli

PERUGIA – Giorno di riposo per la Sir Safety Susa Perugia. Rientrati in serata dalla vittoriosa trasferta di Siena, i Block Devils usufruiscono oggi di 24 ore di riposo e recupero. Appuntamento per tutti domattina al PalaBarton per dare il via alla preparazione al prossimo match, la sfida casalinga contro Verona di sabato sera valida per la terza giornata.

Sul match e sulla vittoria di ieri tornano Simone Giannelli ed Andrea Anastasi.

Parte il regista: “Soffrire? Ci sarà da soffrire tutto l’anno perché il livello del campionato è alto, ogni partita bisogna combattere ed ogni avversario ha giocatori forti che ti possono mettere in difficoltà. È normale che sia così, noi siamo predisposti a lottare, a combattere, a perdere dei set, a giocarci dei tie break. Ci fa bene essere messi in difficoltà, ci aiuta a crescere ed anche per questo sono contento della partita e della vittoria di ieri. Sicuramente ci sono alcune cose che vanno aggiustate, ma abbiamo tempo e lavoriamo in palestra proprio per questo. La rotazione di giocatori? È una risorsa. Serviamo tutti e quattordici alla causa, siamo tutti importanti, siamo tutti giocatori bravi con esperienza, è giusto dare spazio a tutta la rosa perché poi, per essere pronti quando c’è bisogno, bisogna avere ritmo di gioco”.

Continua il tecnico. “Non siamo stati brillanti ieri, gestendo in modo abbastanza normale il primo set e calando poi nel secondo in maniera netta. In particolare in transizione ci siamo creati tante occasioni e le abbiamo gestite non bene. Un calo che ci sta ed al quale hanno contribuito anche i tanti cambi in sestetto che ho fatto. Ma sono molto contento della bellissima reazione che hanno avuto i ragazzi dal terzo set in avanti. A cominciare da Leon che è rientrato in campo facendo benissimo e che, come tutti, ha bisogno di prendere ritmo. Sono contento per la vittoria, portiamo a casa tre punti e tanto materiale da studiare. La sfida di sabato con Verona? La considerazione che mi viene in mente è come Verona sia, a differenza di altre squadre, in una grandissima condizione. Stanno giocando benissimo, guidati da un eterno ragazzo di 43 anni al palleggio che si chiama Raphael e che gioca ancora alla grande, con attaccanti di palla alta eccellenti che nell’ultima gara hanno fatto il bello e cattivo tempo. Dovremo essere concentrati, attenti, giocare certamente meglio in tutti gli aspetti del gioco a cominciare dalle transizioni. Quando avremo l’opportunità di chiudere il punto dovremo essere determinati”



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti