Verona: Anzani, "Dedico la medaglia alla famiglia e a Verona"

Scritto da Luca Muzzioli  | 

[caption id="" align="alignleft" width="400"] Anzani e il ct Sloveno e allenatore della Calzedonia Giani[/caption]VERONA - “Sono contento. Era una vittoria che ci serviva dopo la sconfitta in semifinale. Siamo stati bravi a ripartire subito”.

Sono le parole di Simone Anzani dopo l’Europeo giocato tra Italia e Bulgaria, una competizione che ha messo al collo una nuova medaglia al centrale della Calzedonia Verona. Questa volta è arrivato un bronzo, dopo la vittoria contro la Bulgaria. “Questa medaglia la dedico a mamma e papà, che mi hanno seguito anche nella fase finale dell’Europeo, ma anche a mia sorella e a tutta Verona”.


Si chiude così l’estate azzurra per il centrale della Calzedonia Verona; Anzani commenta: “Penso che l’estate sia stata ottima. Abbiamo fatto un buon cammino in World League, con una formazione sperimentale. Poi il nuovo ciclo con la World Cup e l’Europeo. C’è un po’ di rammarico per la penultima partita di questa competizione, potevamo arrivare in finale però terminiamo questo torneo consapevoli di aver dato il tutto”.



💬 Commenti