Superlega: Trento si conferma ai vertici. 3-0 a Monza, Kaziyski MVP. E' secondo posto

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 
Kaziyski MVP contro Monza

Vero Volley Monza - Itas Trentino 0-3 (22-25, 20-25, 28-30) - risultati e classifica
Vero Volley Monza: Zimmermann 0, Davyskiba 12, Beretta 3, Grozer 19, Maar 13, Galassi 0, Szwarc 0, Pirazzoli (L), Di Martino 1, Federici (L). N.E. Morazzini, Marttila, Visic, Magliano. All. Eccheli. 
Itas Trentino: Sbertoli 1, Michieletto 11, Lisinac 10, Kaziyski 19, Lavia 0, Podrascanin 6, Nelli 0, Dzavoronok 10, Laurenzano (L). N.E. Pace, Cavuto, Berger, Depalma, D'Heer. All. Lorenzetti. 
ARBITRI: Boris, Cappello. 
NOTE - durata set: 29', 26', 38'; tot: 93'. Spettatori: 2.097. MVP: Kaziyski.

MONZA - Festa Itas Trentino all'Arena di Monza, dove i padroni di casa della Vero Volley lottano con cuore e grinta ma cedono 3-0 di fronte alla compagine ospite nel posticipo della sesta giornata di andata della SuperLega Credem Banca. Per la 21esima volta su 23 precedenti, sono i trentini a fare festa contro i brianzoli, partiti spenti e un po' impacciati ma gradualmente risaliti a gara in corso. Trento approfitta dei turni in battuta di Lisinac, Podrascanin e Kaziyski (MVP della sfida non solo per i 19 punti fatti segnare a referto, ma per l'incisività nei momenti caldi) per sfoggiare tutta la sua qualità e solidità a muro. 

SESTETTI - L’Itas Trentino si presenta in Brianza in formazione tipo: Sbertoli al palleggio, Kaziyski opposto, Michieletto e Lavia schiacciatori, Lisinac e Podrascanin centrali, Laurenzano libero; Monza risponde con Zimmerman in regia in diagonale a Grozer, Davyskiba e Maar in posto 4, Galassi e Beretta al centro, Federici libero. 

LA PARTITA - L’inizio dei gialloblù è molto convincente (4-2 e 6-3), anche perché i padroni di casa appaiono un po’ contratti, specialmente in attacco. Trento raggiunge velocemente con Kaziyski e Michieletto il +6 (9-3), ma successivamente nel giro di pochi minuti lo dilapida quasi completamente (10-6, 15-11 e 15-14), anche perché Lavia fatica ad entrare in partita in attacco. Lorenzetti corre ai ripari; inserisce Džavoronok per Lavia e chiama time out. Alla ripresa del gioco, i brianzoli mettono anche la freccia (15-16), ma nel finale l’Itas Trentino torna a fare la voce grossa: ace di Michieletto per il 21-19 e poi acuto dello stesso ceco per il 25-22, dopo che Monza era risalita sino al 22-22.

Dopo il cambio di campo la contesa torna nuovamente ad essere equilibrata, ma i gialloblù (con Džavoronok ancora in campo) sembrano comunque avere qualcosa in più (5-3  e 10-7) anche perché la Vero Volley sbaglia spesso in attacco. Nella parte centrale Kaziyski proietta i suoi sul +5 (15-10), prima che i padroni di casa si rifacciano pericolosamente sotto (17-15) con Dayskiba. Ci pensa ancora il capitano a riallargare la forbice (19-15), ma Monza non si arrende e con l’ace di Maar, dopo il time out di Eccheli, ritorna a meno due (20-18). Ci pensano allora di nuovo Matey e Michieletto a sigillare il 2-0 esterno già sul 25-20.

Sull’onda dell’entusiasmo, l’Itas Trentino parte a spron battuto anche nel terzo set (5-2, 7-4 e 9-5) con Michieletto e Džavoronok ancora sugli scudi. Sul più bello, però, i gialloblù si fermano in fase di cambiopalla, concedendo il fianco agli avversari, che con Beretta e Davyskiba pareggiano già a quota 9. Monza rischia di più col servizio e va nuovamente a segno in fase di break point con Maar (ace) e con Grozer, costringendo Lorenzetti a chiamare time out sul 13-16. L’interruzione del gioco richiesta dalla panchina di Trento è provvidenziale, perchè in seguito i gialloblù ripartono con l’ace di Donovan e gli attacchi di Michieletto e Kaziyski tornando avanti 19-18. La Vero Volley sembra rialzare definitivamente la testa (23-19) ed invece trova le forze con Grozer per portare incredibilmente ai vantaggi la partita (24-24), dove non sfrutta quattro palle set e cade al terzo match ball per Trento: muro di Michieletto e Lisinac su Davyskiba.

 HANNO DETTO
Gabriele Di Martino (Vero Volley Monza): "E' una sconfitta pesante se guardiamo i primi due set. Se prendiamo dal terzo parziale in poi, invece, si è vista la Monza che conosciamo. Di questa gara dobbiamo prendere il meglio, ovvero il gioco che abbiamo espresso nel terzo gioco. E' normale che l'umore cambia dopo uno stop, ma da martedì torneremo in palestra per lavorare sulle cose che non hanno funzionato oggi e provare a ripartire subito nella prossima partita".

Angelo Lorenzetti (Itas Trentino): Volevamo assolutamente far punti e nel momento in cui, nel terzo set, abbiamo rischiato di vedere la sfida riaprirsi ed andare al quarto set la squadra è stata bravissima a stringere i denti e a portare a casa un 3-0 importantissimo. Nelle situazioni concitate del match, dove solitamente non riuscivamo ad esprimerci bene, stavolta siamo stati in grado di fare la differenza. E’ una prova di maturità, ma in questo campionato sono richieste praticamente tutte le domeniche. Il livello è altissimo e bisogna essere pronti a lottare in qualsiasi situazione di punteggio. L’atteggiamento è quello giusto e il gruppo c’è assolutamente”.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti