Champions League: Perugia parte a mille. 13 ace per piegare il Lubiana

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 

1a giornata - Pool E
Sir Sicoma Monini PERUGIA - ACH Volley LJUBLJANA 3-0 (25-19, 25-16, 25-19)
Sir Sicoma Monini Perugia: Herrera 12, Piccinelli (L), Solè 8, Semeniuk 10, Plotnytskyi 16, Ropret 4, Cardenas Morales 5, Mengozzi 3. N.E. Giannelli, Rychlicki, Leon Venero, Russo, Colaci, Gualberto. All. Anastasi. 
ACH Volley LJUBLJANA: Sket 8, Masulovic 5, Todorovic 1, Bosnjak 0, Koncilja 3, Sestan 0, Kovacic (L), Gjorgiev 9, Videcnik 1, Kok 5, Sen 3. N.E. Mejal. All. Gacic.
ARBITRI: Luts, Ovuka. 
NOTE - durata set: 26', 23', 24'; tot: 73'.

PERUGIA - Esordio col botto in Champions League per la Sir Sicoma Monini Perugia. L’ampio turnover operato da coach Anastasi non ferma i Block Devils che sfoderano una prova di alto livello e sconfiggono in tre set con parziali netti gli sloveni dell’Ach Volley Lubiana nella prima giornata della Pool E della massima competizione per club a livello continentale.
Un uragano Perugia dai nove metri! 13 gli ace in tre set e tanti altri servizi che mettono a ferro e fuoco la linea di ricezione avversaria e che fanno in campo tutta la differenza del mondo al pari della ricezione, ottima quella di casa (68% di positiva) e deficitaria quella ospite (27% di positiva). Il tecnico bianconero, fedele al suo credo di tenere in ritmo tutti gli elementi della rosa, dà spazio a Ropret, Herrera, Cardenas, Mengozzi e Piccinelli ottenendo risposte importanti da tutti.

L’Mpv, in un derby personale e certamente particolare, se lo prende proprio lo sloveno Ropret che si conferma regista affidabile e di qualità gestendo al meglio la fase offensiva bianconera.

Tre i Block Devils in doppia cifra. Il miglior realizzatore è Plotnytskyi che ne mette 16 con 5 ace. 12 i palloni vincenti di Herrera, 10 in un set e mezzo per Semeniuk. Molto bene Piccinelli in seconda linea (59% in ricezione).

Archiviata, per ora, la Champions, Perugia torna al PalaBarton già domani pomeriggio per preparare il prossimo match in programma, la super sfida di sabato pomeriggio a Piacenza per la settima di Superlega.

IL MATCH - Ampia rotazione di uomini per Anastasi rispetto a domenica, in campo Ropret, Herrera, Mengozzi e Piccinelli. Si parte con l’ace di Ropret (1-0). Ace anche per Plotnytskyi (3-2). Semeniuk da posto quattro (5-4). Masulovic capovolge (6-7). Single wall di Plotnytskyi (9-8). Quattro tocchi nella metà campo slovena (11-9). Diagonalissima di Herrera poi doppio ace di Plotnytskyi (15-10). Lubiana rientra con il muro di Concilja (15-13). Gjorgiev riporta le due formazioni a contatto (16-15). Semeniuk sulle mani poi ace di Herrera (18-15). Imperioso Solè in tesa al centro (22-18). Ancora ace di Plotnytskyi, set point Perugia (24-19). Chiude subito Solè con lo smash (25-19).

Il secondo set parte con il muro di Herrera (3-1). Magia di Plotnytskyi in alzata per Semeniuk, poi mette anche il muro il polacco, poi arriva la pipe di Plotnytskyi (7-3). Non si ferma Perugia con Semeniuk ed Herrera (10-3). Bomba di Herrera dalla seconda linea (12-4). Ace di Todorovic (12-6). Out Koncilja (14-6). Bel colpo in contrattacco di Sket che si ripete a muro e poi in contrattacco (14-10). Semeniuk fa ripartire i suoi poi ace di Ropret (17-10). Capolavoro balistico di Plotnytskyi (19-10). Dentro Cardenas per Semeniuk. Ace di Solè (22-12). Diagonale stretta di Cardenas che porta Perugia al set point (24-14). Al terzo tentativo chiude Ropret di seconda intenzione (25-16).

Resta Cardenas nella terza frazione. Parte bene Lubiana spinta da Gjorgiev (2-5). Herrera riporta a contatto Perugia (5-6). Solè spolvera la riga laterale e pareggia (7-7). Out Gjorgiev, vantaggio Sir Sicoma Monini (9-8). Si gioca punto a punto, Cardenas mette a terra quelle del 14-13. Muro vincente di Ropret (16-14). Out Sen, +3 Perugia (19-16). Ace di Solè (21-17). Ace anche di Herrera (23-18). La pipe di Plotnytskyi porta Perugia al match point (24-19). L’ace di Cardenas fa scorrere i titoli di coda (25-19).

HANNO DETTO - Gregor Ropret (Sir Sicoma Monini Perugia): “Una bella partita per la squadra e soprattutto per noi che abbiamo meno occasioni di giocare. Credo che la squadra abbia fatto una buona prestazione giocando una bella pallavolo e questa partita ci è stata molto utile anche per prendere ritmo di gioco. Sono felice per la vittoria ed è stato divertente giocare contro i miei amici. All’inizio è stato difficile, ma poi siamo tutti professionisti ed abbiamo fatto il massimo ognuno per la priopria squadra”.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti