Superlega: Keita e Mozic trascinano Verona al 3-0 su Monza

In tribuna il Presidente della Camera dei Deputati, il veronese, Lorenzo Fontana

Scritto da Antonietta Paradiso  | 

WithU Verona - Vero Volley Monza 3-0 (25-19, 25-17, 25-14)
WithU Verona: Spirito 4, Keita 15, Grozdanov 5, Sapozhkov 8, Mozic 11, Mosca 5, Bonisoli (L), Gaggini (L). N.E. Vieira De Oliveira, Zanotti, Jensen, Cortesia, Perrin, Magalini. All. Stoytchev. Vero Volley Monza: Zimmermann 0, Davyskiba 7, Galassi 6, Grozer 8, Maar 8, Beretta 1, Federici (L), Szwarc 4, Di Martino 1, Marttila 1. N.E. Pirazzoli, Pisoni, Magliano, Visic. All. Eccheli. ARBITRI: Frapiccini, Vagni. 
NOTE - durata set: 25', 26', 21'; tot: 72'.

VERONA - La WithU Verona, dopo un perentorio 3-0 sul Vero Volley Monza, scala di una posizione la classifica (ora è quinta a parimerito con Modena) e può così preparare in serenità il derby di lunedí prossimo contro la Pallavolo Padova.

Match mai messo in discussione, Monza non è mai riuscita a venir fuori dalle difficoltà in cui spesso è caduta da sola. Muro assente, difesa traballante e ricezione quasi assente, si spengono piano piano quasi tutti i suoi attaccanti e Zimmermann fa davvero fatica a trovare il bandolo della matassa. Spirito invece ha potuto contare su un solido Keita (a parte le solite sbavature in copertura) e sullo sloveno Mozic.

SESTETTI - Stoytchev schiera Spirito-Sapozhkov in diagonale palleggiatore-opposto, Keita-Mozic di banda, Mosca-Grozdanov al centro e Gaggini libero. Eccheli risponde con Zimmerman-Grozer, Davyskiba-Maar in posto 4, Galassi-Beretta come centrali e Federici libero.

I PIÙ - E' sicuramente una serata di festa per Verona. Questa sera non ci sono state particolari pecche. La squadra ha giocato bene, ha avuto due solide certezze: Mozic e Keita (premiato a fine gare come MVP). Attenti in difesa, gli scaligeri non si sono spaventati nel secondo set quando per un breve momento era Monza a condurre il gioco, anzi, hanno ribaltato velocemente la situazione e chiuso poi il parziale senza troppe difficoltà.

I MENO - Ventisette errori in tre set - mai finiti oltre i venti punti - 37% di ricezione positiva, un solo muro e 44% in attacco. Questa a numeri la partita decisamente da dimenticare per Monza. Trovare un dato positivo è alquanto dura. Purtroppo per i brianzoli questa è una gara da dimenticare in fretta. Sapozhkov è ancora troppo altalenante così come la ricezione scaligera.

LA PARTITA - Una Monza pasticciona (8 errori e 0 muri) permette alla WithU di giocare in serenità. L'allungo decisivo - di un set mai messo in discussione è siglato da Mozic (4 punti consecutivi), 16-11, coadiuvato dal turno al servizio di Sapozhkov. Il parziale si chiude senza troppi sussulti con un errore (doppia in palleggio) del centrale Di Martino, 25-19.

Grozer cerca di spronare i suoi e di fatto realizza 3 dei 5 punti iniziali, 3-5. I gialloblu, però, rimangono incollati ai brianzoli, e prima pareggiano (6-6), poi addirittura allungano con Keita e Spirito (ace), 12-8. Zimmermann chiama spesso in causa Grozer (prima di essere poi sostituito) e questi cerca di tenere a galla il Vero Volley, 13-12. Il set però di fatto finisce qui per i brianzoli che perdono smalto e non riescono a trovare un terminale di attacco efficace. Verona invece trova Keita (83% in attacco), autore anche dell'ultimo punto.

Parziale a trazione Mozic-Keita, a cui vanno aggiunti gli errori grossolani dei monzesi. Ai padroni di casa riesce tutto con estrema facilità, Monza sembra non trovare una chiave di lettura e finisce per spegnersi molto presto. Il set ha poco da dire e da offrire se non lo show dei due schiacciatori scaligeri.

HANNO DETTO
Radostin Stoytchev (Withu Verona)  “Mi piacerebbe mantenere questo livello di concentrazione, soprattutto nella gestione di certe situazioni. Sono tre punti fondamentali che ci spingono a migliorare sempre di più e di proseguire sulla strada che abbiamo intrapreso. Sono soddisfatto della prova dei ragazzi, perché i numeri che hanno registrato sono molto buoni. Keita? Sta crescendo. In dodici battute che ha fatto, la difesa avversaria ha sempre ricevuto male. Il palazzetto ha dato il suo enorme contributo, spingendoci dal primo all'ultimo. Continuiamo così”.

 



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti