Europei: Polonia-Bulgaria dal 2-0 al 2-3. Sokolov ne fa 35

Scritto da Giacomo Tarsi  | 

[caption id="" align="alignleft" width="400"] La delusione di Anastasi - foto cev.lu [/caption]POLONIA-BULGARIA 2-3 (25-22, 25-22, 20-25, 24-26, 16-18) - il tabellino

DANZICA - Il primo vero big-match dell'europeo non tradisce le attese e si risolve solo dopo 5 set appassionanti in favore della formazione di Placì, nonostante la squadra di casa avesse incamerato i primi 2 parziali.

Dal successo in World League del 2012 la Polonia ha imboccato una parola discendente col 5° posto a Londra, la mancata qualificazione alla Final Six della World League di quest'anno ed ora il 9° posto all'europeo casalingo, un risultato che potrebbe anche costare la panchina ad Anastasi.


Fra i numeri del match spiccano quelli dei 2 opposti: Sokolov chiude con 35 punti, il 57% in att., 3 muri e 2 ace; Bociek (preferito a Jarosz) risponde con 26, il 65% in att., 2 muri. Nella Bulgaria da segnalare il buon rientro di Skrimov che mette a segno 13 punti col 57% in att. ed il 70% di ric. pos. mentre nella Polonia Kurek, pur con 18 punti edil 49% in att., è troppo falloso con 5 errori in battuta e 6 in attacco inclusi i 2 che decidono il tie-break per la formazione ospite.


[caption id="" align="alignleft" width="400"] Esplode la gioia di Aleksiev e compagni - foto cev.lu[/caption]La cronaca del tie-break

Si comincia con Drzyzga (subentrato a Zygadlo nel 4° set) confermato nel sestetto polacco ed una clamorosa svista dell'arbitro Pasquali che regala il 1° punto alla Bulgaria. Todorov amplia il vantaggio murando Kurek e Bociek: 0-3. Un muro di Nowakowski su Skrimov (3-4) ed un contrattacco di Winiarski riportano il set in parità: 5-5. Bratoev pasticcia in regia ed i biancorossi allungano con i contrattacchi di Kurek (7-6), Winiarski (8-6) e ancora Kurek: 9-6. Sembra lo slancio decisivo ed invece la Polonia si pianta in P1: contrattacco di Aleksiev (9-8), muro di Sokolov su Bociek (9-9), contrattacco di Sokolov: 9-10. Si procede punto a punto poi sul 13-13 la Bulgaria sbaglia in ricezione sul neoentrato Wisniewski, ma Kurek sciupa tutto facendo invasione: 13-14. La Polonia annulla 3 match-point, ma sul 4° (procurato da Sokolov) Drzyzga serve una pipe troppo bassa a Kurek che sullo slancio ricade nel campo avversario: 16-18.



💬 Commenti